Studi di settore: le comunicazioni di anomalia

Studi di settore: le comunicazioni di anomalia La Circolare del Giorno n. 166 del 04.09.2015

Il prodotto è in formato pdf

4,02 € + 22% IVA
(4,90 € IVA Compresa)
Data: 04/09/2015
Tipologia: Circolari

Dettagli prodotto

Anche quest’anno l’Agenzia delle Entrate sta invitando i contribuenti e gli intermediari a consultare il Cassetto fiscale in cui sono visibili le comunicazioni di anomalia relative agli studi di settore di precedenti periodi d’imposta. Sono circa 190mila i soggetti interessati a questo tipo di comunicazioni.

I contribuenti, anche tramite gli intermediari abilitati, potranno fornire chiarimenti e precisazioni tramite i software gratuiti resi disponibili sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Le tipologie di anomalie sono indicate nell'Allegato 1 del provvedimento del 18.06.2015, e saranno di seguito riepilogate.

Indice

  1. Le comunicazioni di anomalia 2015
  2. Modalità di invio
  3. Come rispondere e perché
  4. Le macro categorie interessate
  5. Incoerenze relative alla gestione del magazzino
  6. Incoerenze tra rimanenze finali ed esistenze iniziali
  7. Incoerenze relative ai beni strumentali
  8. Incoerenze dell’indicatore “Incidenza dei costi residuali di gestione sui ricavi /compensi”
  9. Incongruenze dei dati relativi alla presenza di soci
  10. Mancata/errata indicazione di dati fondamentali nel modello studi di settore
  11. Causa di esclusione “7” per 3 periodi d’imposta consecutivi
  12. Incongruenze relative al costo del venduto
  13. Utili e omessa indicazione della percentuale di lavoro prestato dagli associati
  14. Spese per la locazione di immobili e omessa indicazione delle superfici
  15. Incongruenza tra i dati indicati nel quadro F e quelli indicati nel quadro T
  16. Incongruenza tra studio di settore presentato e dati strutturali indicati

SKU FT-26652 - Ulteriori informazioni: cat1circolare_del_giorno / cat2circolare_del_giorno_2015