L'Imposta di registro nelle operazioni immobiliari

E-book di 183 pagine sull'applicazione dell'imposta di registro e dell'Iva nell’ambito delle operazioni immobiliari il tutto arricchito da esempi

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 978.88.6805.209.6

14,33 € + 4% IVA
(14,90 € IVA Compresa)
Data: 21/04/2015
Tipologia: E-Book

Dettagli prodotto

La fiscalità immobiliare risente di frequenti modifiche normative, all’interno di un quadro non soltanto assai ampio e mutevole, ma anche alquanto articolato, caratterizzato da regole sovente derogate da molteplici eccezioni.

Un ambito di primaria importanza e di particolare complessità è quello delle imposte sui trasferimenti e sulle locazioni o affitti di terreni, fabbricati e diritti reali di godimento a essi connessi in quanto, oltre a risentire delle dinamiche sopra richiamate, costituisce punto di contatto fra normative ben distinte e specialistiche quali sono l’IVA e l’imposta di registro. Quest’ultima imposta, al pari delle imposte ipotecaria e catastale a essa intimamente connesse, di recente ha subito modifiche molto importanti, definite a livello normativo fin dal 2011 ma entrate in vigore dall’1 gennaio 2014, che hanno assunto le caratteristiche di una vera e propria riforma del tributo di registro (e delle imposte ipocatastali), sia pur limitata all’ambito, di primaria importanza, dei trasferimenti immobiliari.

Oltre a tale riforma, non sono poi mancate, negli ultimi mesi, le consuete novità, in minima parte normative, in maggior misura interpretative e applicative sia della giurisprudenza che della prassi dell’Agenzia delle entrate riferite a temi già noti e ad altri caratterizzati da un maggiore grado di novità, come ad esempio nel caso del “rent to buy“.

Il presente e-book intende offrire ai lettori – professionisti e consulenti, managers, contribuenti – un quadro preciso, chiaro, sintetico e aggiornato dei principi che presiedono all’applicazione dell’imposta di registro, e dell’IVA, nell’ambito delle operazioni immobiliari, con riguardo alle più importanti fattispecie e alla evoluzione intervenuta a tutto il 19 aprile 2015.

Il tutto arricchito da numerosi esempi e da richiami alla principale giurisprudenza e prassi amministrativa relative alla materia.

Indice

Sintesi
Premessa
1. I principi che presiedono alla disciplina tributaria dei trasferimenti immobiliari
1. Il principio di alternatività fra imposta sul valore aggiunto e imposta di registro tra regole ed eccezioni
2. Situazioni particolari previste dalla normativa IVA: approfondimenti relativi all’art. 10, n. 27-quinquies e a fattispecie che non vi rientrano
2.1. L’articolo 10, comma 1, n. 27-quinquies, del D.P.R. n. 633/1972
2.2. Un caso dubbio che per le Entrate non ricade nel n. 27-quinquies: acquisti effettuati avvalendosi della dispensa di cui all’art. 36-bis del D.P.R. n. 633/1972
2.3. Tre casi che non ricadono nel n. 27-quinquies: acquisti effettuati presso privati, ante istituzione dell’IVA (1° gennaio 1972), in esenzione da IVA
2.4. Acquisti per uso promiscuo
2.5. Esclusione delle cessioni di terreni agricoli dal campo di applicazione dell’IVA
3. Termine fisso di registrazione e “caso d’uso”
4. Fabbricati e terreni
5. La disciplina delle permute
6. Inapplicabilità del principio di alternatività fra IVA e registro nell’ipotesi di sentenza costitutiva ex art. 2932 c.c.
7. Sintesi conclusiva del capitolo
2. I contratti preliminari di compravendita
1. Caparra confirmatoria e acconti di prezzo
2. Caparra penitenziale, clausola penale, multa penitenziale e deposito cauzionale
3. Atti negoziali stipulati a seguito dell’attività dei mediatori
4. Recenti novità relative ai preliminari di compravendita
4.1. La cessione di contratto preliminare: rilevanza ai fini IRPEF nei redditi diversi (ris. n. 6/E/2015)
4.2. La cessione di contratto preliminare e il contratto per persona da nominare: il trattamento ai fini dell’imposta di registro e dell’IVA
4.3. Possibile legittimità civilistica del “preliminare di preliminare”
5. Sintesi conclusiva del capitolo
3. Gli atti di trasferimento di immobili
1. La disciplina delle cessioni di fabbricati abitativi e strumentali o di loro porzioni ai fini dell’IVA e la qualifica di impresa costruttrice
2. La disciplina delle cessioni di fabbricati abitativi e strumentali o di loro porzioni ai fini dell’imposta di registro e delle imposte ipotecarie e catastali
2.1. La normativa in materia di imposte ipotecaria e catastale
2.2. La Tariffa parte prima del D.P.R. n. 131/1986 (T.U.R.)
2.3. Le novità entrate in vigore dall’1 gennaio 2014
2.4. Esemplificazioni delle principali fattispecie di cessioni di immobili, in regime di IVA e di imposta di registro, con la normativa attuale e con le novità previste dall’1 gennaio 2014
3. Sintesi conclusiva del capitolo
4. La base imponibile per gli atti di trasferimento di immobili
1. Le regole per la determinazione della base imponibile e per l’accertamento del maggior valore
2. La disciplina del “prezzo valore”
3. La rilevanza di oneri e passività: le asimmetrie presenti nella normativa fra imposte di registro e ipocatastali per cessioni e conferimenti di immobili e di aziende
4. La permuta fra privati e imprese di costruzione: approfondimenti
5. I conferimenti di immobili
6. Cessione o conferimento di azienda comprendente immobili
7. Il valore dei diritti reali di godimento
8. Il trattamento degli acconti e i casi di passaggio da un regime all’altro (da IVA a registro o viceversa)
9. Sintesi conclusiva del capitolo
5. La locazione immobiliare
1. Il trattamento fiscale delle locazioni
2. Recenti novità in tema di registrazione dei contratti di locazione e di affitto di immobili
2.1. Il nuovo modello ”RLI”
2.2. Il nuovo modello ”F24 Elide”
3. La sentenza della Corte Costituzionale n. 50/2014 e l’articolo 5, c. 1 ter. del D.L. ”Casa” n. 47/2014 per la tutela dei conduttori che hanno denunciato i contratti di locazione “in nero”
4. Sintesi conclusiva del capitolo
6. L’interpretazione degli atti (art. 20 T.U.R.)
1. Sintesi conclusiva del capitolo
7. Le novità in materia di divisioni, di locazione finanziaria e di “rent to buy”
1. Gli atti di divisione
2. Le locazioni finanziarie (leasing)
3. Il rent to buy
3.1. La nota dell’Agenzia delle Entrate del 13 febbraio 2014
3.2. L’art. 8 del D.L. “Casa” n. 47/2014 (L. n. 80/2014)
3.3. L’art. 23 del D.L. “Sblocca Italia”
3.4. La circolare n. 4/E/2015
8. Profili catastali e tributari relativi agli impianti fotovoltaici: le novità recate dalla circolare n. 36/E/2013
1. Profili catastali rilevanti in relazione agli impianti e alle loro componenti
2. Profili fiscali: possibile natura di beni mobili o immobili
3. Aspetti relativi all’imposta sul valore aggiunto nel caso di cessione o di prestazioni di servizi
4. Aspetti relativi alle imposte di registro e ipocatastali nel caso di cessione
5. Impianti fotovoltaici acquisiti attraverso contratti di leasing o di locazione ordinaria
5.1. La locazione, ordinaria o finanziaria, di impianti fotovoltaici aventi natura immobiliare ai fini IVA
5.2. La locazione, ordinaria o finanziaria, di impianti fotovoltaici qualificati come beni mobili ai fini dell’imposta di registro
5.3. La locazione ordinaria di impianti fotovoltaici qualificati come beni immobili ai fini dell’imposta di registro
5.4. La locazione finanziaria di impianti fotovoltaici qualificati come beni immobili ai fini dell’imposta di registro
6. Diritto di superficie su terreni destinati alla realizzazione di impianti fotovoltaici: trattamento ai fini dei “redditi diversi”, dell’IVA e delle imposte di registro e ipocatastali
7. Affitto di terreni destinati a ospitare impianti fotovoltaici

Appendice normativa
Principale normativa e documenti di prassi di riferimento
Bibliografia

Isbn: 9788868052096


SKU FT-25550 - Ulteriori informazioni: cat1e-book_pratici / cat2collana_e-book