Le agevolazioni fiscali prima casa (E-Book 2015)

E-Book di 151 pag. sulla vasta tematica delle agevolazioni per l'acquisto della prima casa nell'Iva e nell'imposta di registro, e giurisprudenza e prassi

Il prodotto è in formato zip - ISBN 978.88.6805.195.2

16,25 € + 4% IVA
(16,90 € IVA Compresa)
Data: 14/04/2015
Tipologia: E-Book

Dettagli prodotto

Quella per l’acquisto agevolato della “prima casa” è una normativa estremamente importante poiché “accompagna” con rilevanti sgravi fiscali gran parte delle operazioni che avvengono sul mercato immobiliare italiano.
È anche una normativa piuttosto stabile nel tempo, ancor più rispetto agli standard tributari italiani, considerato che l’attuale disciplina è in vigore sin dal 1995, con limitate modifiche normative intervenute di recente.

Tuttavia, è anche una normativa molto articolata e per molti aspetti assai complessa, caratterizzata da non poche difficoltà interpretative e non priva di incongruenze, ricca di interrelazioni con altri aspetti del diritto. Da tutto ciò è nato un imponente contenzioso, che ha visto su svariate questioni soccombere l’Agenzia delle Entrate e su altre i contribuenti, ma – ciò che ancor più importa – che vede frequentemente smentire, da parte della Suprema Corte di Cassazione, le pronunce rese in primo e/o in secondo grado dai giudici di merito, ossia dalle Commissioni Tributarie Provinciali e Regionali.

È, quindi, soprattutto alle pronunce della Corte di Cassazione, numerosissime e spesso di grande rilevanza pratica, che occorre fare riferimento, in questa materia, ancor più che in altre, per comprendere l’esatto contenuto dei diritti e degli obblighi che nascono dalla normativa, spesso non immediatamente percepibili ad una semplice lettura delle norme, né prontamente recepiti dall’Agenzia delle Entrate, a danno dei contribuenti.

Il presente lavoro passa in rassegna – attraverso una sua divisione in capitoli tematici – l’intera vasta tematica delle agevolazioni per l’acquisto della “prima casa” nell’IVA e nell’imposta di registro, lasciando parlare soprattutto le sentenze della Suprema Corte di Cassazione e i documenti di prassi dell’Agenzia delle Entrate, al fine di porre a disposizione di tutti – contribuenti, professionisti, giudici, funzionari dell’Amministrazione Finanziaria, studenti, studiosi – un utile ausilio caratterizzato al contempo da rigore giuridico e taglio pratico, completezza e aggiornamento.
 

Indice

Introduzione
1. Le agevolazioni per l’acquisto o per la costruzione della “prima casa”: normativa generale, requisiti, condizioni e differenze nel regime IVA e in quello di registro
1. La normativa per il trasferimento agevolato a titolo oneroso della “prima casa” nell’imposta di registro
2. L’attuale versione dell’agevolazione “prima casa” e le precedenti evoluzioni della normativa di favore
3. La normativa per il trasferimento agevolato a titolo oneroso della “prima casa” nell’imposta sul valore aggiunto
4. Il criterio di tassazione del “prezzo valore”: sua applicabilità ai soli atti soggetti a imposta di registro e sua autonomia rispetto all’agevolazione “prima casa”.
5. Cessioni di abitazioni soggette a imposta di registro e cessioni soggette a IVA
6. Ulteriori differenze nella cessione di abitazioni con l’agevolazione “prima casa” in regime di imposta di registro e di IVA
7. Esempi e differenze nell’applicazione dell’agevolazione “prima casa” in regime di imposta di registro e di IVA
8. Contratti preliminari, acconti e caparre: i chiarimenti della circolare n. 18/E del 29 maggio 2013
9. Ambito di applicazione dell’agevolazione “prima casa”
2. I requisiti di ubicazione dell’immobile abitativo oggetto di agevolazione
1. Introduzione all’argomento
2. Possesso della residenza anagrafica nel Comune già al momento del rogito oppure trasferimento della stessa entro e non oltre 18 mesi
3. Residenza anagrafica vs. residenza “di fatto”
4. Acquisto agevolabile anche nel luogo di svolgimento dell’attività del contribuente
5. Acquisto agevolato per il contribuente trasferito all’estero per ragioni di lavoro
6. “Prima casa” del cittadino italiano emigrato all’estero
7. Contribuenti privi di cittadinanza italiana
8. Personale militare e di polizia: non occorre la residenza nel Comune di ubicazione
9. Deroga all’obbligo di stabilire la residenza entro 18 mesi per causa di forza maggiore
3. I requisiti dell’agevolazione: non titolarità di altra abitazione “idonea” nel comune di ubicazione né, nell’intero territorio nazionale, di altra abitazione acquistata con le agevolazioni “prima casa”
1. Introduzione all’argomento
2. Coniuge in regime di comunione legale
3. Dichiarazioni da rendere in atto
4. Novità nel godimento dell’agevolazione “prima casa”
5. Casi particolari esaminati dalla circolare 19/E/2001
6. Casi particolari esaminati dalla circolare 38/E/2005
7. Casi particolari esaminati dalla circolare 18/E/2013
8. Opere extracapitolato per la “prima casa” con IVA 4% (ris. 22/E/2011)
9. Agevolazioni “prima casa” e “rent to buy” (circolare 4/E/2015)
4. Agevolazioni “prima casa” e diritto di famiglia: la giurisprudenza della Corte di Cassazione
1. Introduzione al tema.
2. Rassegna di giurisprudenza
3. L’assegnazione dell’ex casa coniugale in sede di divorzio non preclude la possibilità di avvalersi dell’agevolazione (Cass. n. 2273/2014)
4. La cessione volontaria dell’immobile al coniuge nella separazione consensuale può comportare la perdita dell’agevolazione (Cass. n. 2263/2014)
5. Rapporto tra agevolazione “prima casa” e regime legale (di separazione o di comunione) dei beni tra i coniugi (Cass. n. 26653/2014)
6. Possibilità di acquistare un immobile con le agevolazioni “prima casa”, in comunione legale con il coniuge, senza dovervi trasferire la residenza (Cass. n. 16355/2013)
7. Necessità della presenza all’atto del coniuge in comunione dei beni per rendere le dichiarazioni di cui alle lettere b) e c) della nota II-bis (Cass. n. 1988/2015)
5. Agevolazioni “prima casa” anche per l’IVA degli acconti nei preliminari e negli appalti
6. Trattamento agevolato delle pertinenze
7. Le cause di decadenza dall’agevolazione “prima casa”

1 Introduzione al tema
2. Le precisazioni della circolare 38/E/2005
3. La più recente evoluzione nella prassi agenziale sui casi suscettibili di comportare la decadenza dall’agevolazione
4. La risoluzione per mutuo consenso non attribuisce diritto al rimborso dell’imposta di registro, né evita la decadenza dalle agevolazioni “prima casa” (Cass. n. 791/2015)
5. Cause di forza maggiore e agevolazioni “prima casa”: i più recenti orientamenti della Corte di Cassazione e la prassi dell’Agenzia delle entrate
6. La separazione tra coniugi non evita la decadenza dalle agevolazioni “prima casa” (Cass. n. 16082/2014)
7. La circolare 27/E/2012 sui trasferimenti tra coniugi
8. L’agevolazione “prima casa” in ipotesi di successione o donazione
1. Introduzione al tema
2. Perdita dei benefici fiscali “prima casa” ai soli fini delle imposte ipotecaria e catastale in caso di successione di un immobile in capo a più coeredi
9. Il credito d’imposta per il riacquisto della “prima casa”
1. Introduzione al tema e chiarimenti della circolare 38/E/2005
2. I chiarimenti forniti dalla circolare 19/E/2001
3. Le precisazioni della circolare n. 2/E/2014
10. Acquisto “prima casa” con sentenza dichiarativa di usucapione
11. Varie di prassi amministrativa e di giurisprudenza sulle agevolazioni “prima casa”

1. Il notaio non è il soggetto legittimato a richiedere il rimborso dell’imposta di registro versata in eccesso (ris. 90/E/2013)
2. Esclusione dalle agevolazioni “prima casa” delle cessioni di aree sulle quali siano stati realizzati alloggi già concessi in diritto di superficie agli aspiranti acquirenti delle aree (ris. n. 17/E/2015)
3. I principali indirizzi giurisprudenziali della Corte di Cassazione su questioni varie relative all’agevolazione “prima casa”
4. Calcolo della superficie dell’immobile acquistato con le agevolazioni “prima casa”
Appendice

Isbn: 9788868051952


SKU FT-25492 - Ulteriori informazioni: cat1e-book_pratici / cat2collana_e-book