No redditometro su beni cointestati - Cass. 24595/2014

No redditometro su beni cointestati - Cass. 24595/2014

Commento alla sentenza della Corte di Cassazione civile, sezione tributaria n. 24595 del 19 Novembre 2014

Il prodotto è in formato pdf

3,20 € + 22% IVA
(3,90 € IVA Compresa)
Data: 03/12/2014
Tipologia: Approfondimento

Dettagli prodotto

Ai fini della determinazione sintetica del reddito, l’acquisto di beni di cui sono intestatari più soggetti non può imputarsi solo a uno di essi, dovendosi ritenere che l’esborso del corrispettivo sia proporzionale alla titolarità delle rispettive quote. Laddove l'appartamento e l'imbarcazione siano intestati anche alla moglie ed agli altri soci  è lecito presumere che il denaro sia stato corrisposto in parti uguali. È quanto emerge dalla sentenza n. 24595/14 della Corte di Cassazione – Sezione Tributaria, che ha accolto il ricorso del contribuente, rinviando al giudice di merito per il riesame delle risultanze istruttorie.

Indice

IL CASO

IL COMMENTO

  1. Il nuovo redditormetro: la ratio sottostante il   D.M. 24.12.2012
  2. Onere della prova circa i presunti incrementi patrimoniali

  3.  La sentenza annotata

IL TESTO INTEGRALE DELLA SENTENZA



SKU FT-24322 - Ulteriori informazioni: cat1archivio / cat2i_commenti_archivio-pubblicazioni