Politiche del Lavoro Femminile

Normativa del 18/07/2012

Riforma del Lavoro: Circolare del Ministero del Lavoro con le prime indicazioni operative

Le prime indicazioni operative sulla Riforma Fornero (Riforma del Lavoro) nella Circolare n. 18 del 18.07.2012 del Ministero del Lavoro, in particolare sulle disposizioni in merito alla disciplina del collocamento disabili e sulle c.d. dimissioni in "bianco"
Normativa del 01/06/2012

Disegno di legge di riforma del mercato del lavoro approvato dal Senato

Disegno di legge di riforma del mercato del lavoro (A.C. 5256) trasmesso alla Camera dal Presidente del Senato della Repubblica il 1° giugno 2012
Normativa del 11/04/2012

Riforma del Mercato del Lavoro: l'iter del disegno di legge

L'11 aprile ha preso il via in Commissione Lavoro al Senato l’esame del disegno di legge recante “Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita”
Speciale del 09/04/2012

La riforma del mercato del lavoro: il testo della riforma del lavoro

Il disegno di legge sulla riforma del lavoro all’esame ora del Parlamento si prefigge all’art. 1 di riformare il mercato del lavoro per favorire l’occupazione e migliorare la qualità del lavoro, attraverso specifiche misure.
Normativa del 05/04/2012

Riforma del Lavoro modificata: il Testo del DDL, 68 articoli e novità importante in merito all'art. 18

Una Riforma di "rilievo storico per l'Italia" in 68 articoli e 79 pagine. Così è stato presentato il testo del disegno di legge sulla riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita, che ieri 4 aprile il Ministro Fornero insieme a Monti hanno illustrato in una conferenza stampa a Palazzo Chigi. Qui il testo completo
Normativa del 23/03/2012

Riforma del Mercato del Lavoro: approvato il Disegno di Legge

Disegno di Legge di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita, presentato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Prof.ssa Elsa Fornero, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Prof. Mario Monti, al Consiglio dei Ministri del 23 marzo 2012 e approvata dallo stesso nella medesima seduta
Speciale del 08/02/2012

Le differenze salariali per sesso - gender pay gap: analisi e prospettive di soluzione

La ricerca sui differenziali salariali e il Gender Pay Gap (GPG) per sesso in Italia negli ultimi anni ha fatto notevoli passi in avanti, sulla scia di una ricca letteratura internazionale e di una altrettanta dinamica iniziativa di atenei e centri istituzionali che hanno identificato i differenziali salariali come una delle componenti in cui si articola il patto di genere in Italia, le sue peculiarità e variazioni. Inoltre, sebbene in Europa il differenziale retributivo di genere si attesti su una media del 18% ed anche in Italia i dati rispecchino fedelmente questa tendenza, la percezione del fenomeno nell’opinione pubblica locale resta molto scarsa, così come povero è il dibattito, a tutti i livelli, sul gender pay gap.
Speciale del 31/08/2011

Manovra di ferragosto: le misure a sostegno dell’occupazione

Un intervento del Consigliere nazionale di Parità sulle misure per l'occupazione contenute nellla manovra.
Speciale del 27/08/2011

La pensione delle donne dopo la manovra di ferragosto

L’eta’ delle donne per andare in pensione sarà di 65 anni ma solo dal 2028 . L’aumento è graduale a partire dal 1 gennaio 2016
Speciale del 19/07/2011

Apprendistato: Un’autostrada anche per l’occupabilità femminile

Testo Unico sull'apprendistato: continua l'iter per l'approvazione del Testo Unico
Speciale del 13/06/2011

Conciliazione tra famiglia e lavoro - stanziati 15 milioni di euro

Contributi in favore di aziende che realizzano in favore dei propri dipendenti azioni positive orientate alla conciliazione tra familgia e lavoro
Speciale del 13/06/2011

Congedi e permessi: approvato nuovo decreto - Ecco le novità

Congedi e permessi - Iniziative per sostenere le politiche di conciliazione del lavoro e famiglia
Speciale del 07/06/2011

Sicurezza Lavoro – prevenzione salute e sicurezza dalla parte delle donne e del lavoro (prima parte)

L’attuale organizzazione del lavoro deve mettere al centro del sistema delle proprie politiche la “conciliazione tempi di vita e tempi di lavoro”, l’erogazione di nuovi servizi, determinanti non solo nel sostenere la presenza femminile nel mondo del lavoro, ma anche ad abbattere i costi sociosanitari delle patologie derivanti da stress lavoro correlato che, nei prossimi venti anni, si valuta costituiranno la seconda voce della spesa sanitaria nazionale.
Speciale del 07/06/2011

Sicurezza Lavoro – prevenzione salute e sicurezza dalla parte delle donne e del lavoro (seconda parte)

Fornire elementi di conoscenza in tema di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, alla luce delle disposizioni vigenti in Italia è un obiettivo per il quale si lavora su parecchi fronti.
Speciale del 17/05/2011

Strumenti per la conciliazione lavoro e famiglia e per sostenere l’occupazione femminile

Avviso comune del Ministero del lavoro e di tutte le parti sociali sulle misure a sostegno delle politiche di conciliazione tra famiglia e lavoro. Individuati una “batteria di strumenti”come bussola di riferimento per sostenere l’organizzazione del lavoro e conciliare le esigenze delle imprese con le esigenze delle persone e in particolare per sostenere l’occupazione femminile