Redditometro

Speciale del 27/02/2015

Redditometro e redditi agrari

Il redditometro deve tenere conto dei redditi, come i redditi agrari, che non confluiscono nel reddito imponibile e in generale di tutti i redditi esenti
Speciale del 04/02/2015

Gli aiuti dei familiari bloccano il redditometro

Il redditometro spesso preoccupa anche nell’ambito familiare per i movimenti di denaro che spesso intervengono tra genitori e figli. Una recente sentenza della Commissione tributaria di Firenze la n. 569/3/14 del 5 maggio 2014 stabilisce che nel raffronto con il reddito dichiarato dal contribuente vanno considerati anche i redditi e gli aiuti dei familiari.
Normativa del 15/01/2015

Redditometro: seconda casa e auto di lusso giustificazione con disinvestimenti

I disinvestimenti bloccano l’accertamento, l’accertamento è nullo se le uscite sono giustificate dal contribuente con dei disinvestimenti; questo quanto sancito dalla Cassazione con Sentenza del 12.02.2014 n. 3111
Speciale del 15/01/2015

Accertamento sintetico nullo in caso di collegamento tra redditi e spesa per incrementi patrimoniali

In tema di accertamento delle imposte sui redditi (Redditometro), qualora l'ufficio determini sinteticamente il reddito complessivo netto in relazione alla spesa per incrementi patrimoniali, la prova documentale contraria ammessa per il contribuente non attiene solo alla disponibilità di redditi esenti o di redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d'imposta ma anche al collegamento stretto tra tale disponibilità e la spesa stessa
Rassegna stampa del 18/12/2014

Redditometro, entro fine anno la chiusura delle verifiche sul 2009

Il Fisco accelera sui controlli da redditometro relativi al periodo d'imposta 2009, in quanto dal prossimo anno tale annualità non sarà più accertabile
Rassegna stampa del 05/08/2014

Redditometro : legittimo l'accertamento sull'acquisto dell'auto

La cassazione n. 16832 /2014 ribadisce che la donazione per l'acquisto e mantenimento di un auto va provata e l'accertamento sintetico basato sul redditometro è comunque legittimo
Normativa del 10/07/2014

Accertamento: legittimo l'utilizzo del valore di mercato determinato ai fini dell'imposta di registro

Il valore di mercato determinato in via definitiva (anche in sede di adesione piuttosto che di conciliazione) ai fini dell'imposta di registro può essere legittimamente utilizzato dall'amministrazione finanziaria come presunzione qualificata, dotata dei requisiti di gravità e precisione, in materia di accertamento delle imposte sui redditi, sia in capo al venditore per determinare la plusvalenza realizzata; Corte di Cassazione con sentenza n. 12462 del 4 giugno 2014
Speciale del 10/07/2014

Accertamento imposte dirette: legittimo l'utilizzo del valore determinato nell'ambito dell'imposta di registro

La Cassazione ha più volte affermato che in tema di accertamento del reddito d'impresa (ma il discorso vale anche per i redditi diversi ex art. 67 del TUIR) il valore di mercato determinato in via definitiva in sede di applicazione dell'imposta di registro può essere utilizzato dall'amministrazione finanziaria come dato idoneo ad accertare una plusvalenza patrimoniale, restando a carico del contribuente l'onere di superare la presunzione di corrispondenza tra il valore di mercato e il prezzo incassato mediante la prova, desumibile dalle scritture contabili o da altri elementi, di avere in concreto venduto ad un prezzo inferiore.
Normativa del 02/07/2014

Accertamento da redditometro annullato per il figlio aiutato economicamente dai genitori

Annullato l’avviso di accertamento sintetico da redditometro emesso nei confronti del figlio aiutato economicamente dai genitori, in quanto il sostenimento costituisce donazione indiretta; sentenza Commissione Tributaria Provinciale di Lodi numero 71/01/14 del 18.03.2014
Rassegna stampa del 25/06/2014

Redditometro periodo d'imposta 2012, in arrivo le lettere

Stanno giungendo in questi giorni ai contribuenti le lettere di invito a verificare gli elementi di spesa relativi al periodo d'imposta 2012