E Book

ISEE 2023 (eBook)

15,90€ + IVA

IN SCONTO 16,90

E Book

Bilancio di esercizio 2022 (eBook 2023)

18,90€ + IVA

IN SCONTO 19,90
HOME

/

FISCO

/

PACE FISCALE 2023

/

ANNULLAMENTO CARTELLE FINO A 1.000 EURO NELLA LEGGE DI BILANCIO 2023

Annullamento cartelle fino a 1.000 euro nella legge di Bilancio 2023

Cancellazione dei debiti fino a 1.000 euro, affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015, nella bozza della Legge di Bilancio 2023

Il disegno di legge di Bilancio per il 2023, prevede l'annullamento automatico di tutti i debiti fino a 1.000 euro, comprensivo di:

  • capitale,
  • interessi per ritardata iscrizione a ruolo 
  • e sanzioni, 

risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015, compresi anche eventuali debiti residui delle rottamazioni precedenti. 

La data di cancellazione delle posizioni interessate è fissata al 31 gennaio 2023 e fino a tale data, è sospesa la riscossione di tutti i debiti risultanti dai singoli carichi affidati all’Agente della riscossione dal dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015 di tale importo residuo fino a 1000 euro, e sono sospesi i relativi termini di prescrizione.

Restano invece definitivamente acquisite le somme versate anteriormente alla data dell’annullamento.

Tale disposizione, al pari di quelle di cui all’articolo 4 del decreto-legge n. 119 del 2018 e all’articolo 4, commi 4-9, del decreto-legge n. 41/2021 (Decreto Sostegni), riguarda i carichi affidati agli agenti della riscossione da qualunque ente creditore, pubblico e privato, che sia ricorso all’utilizzo del sistema di riscossione a mezzo ruolo, fatti salvi i debiti espressamente esclusi, con elencazione tassativa, dal successivo comma 4 dell’articolo in commento.

Come verificare la soglia di 1.000 euro

I debiti di importo residuo «fino a 1.000 euro» sono calcolati tenendo conto del capitale, degli interessi per ritardata iscrizione a ruolo e delle sanzioni, mentre restano esclusi dal computo gli aggi di riscossione, gli interessi di mora e le eventuali spese di procedura. 

Il limite di 1.000 euro è determinato non con riferimento all’importo complessivo della cartella di pagamento, ma in relazione agli importi dei «singoli carichi» contenuti nella stessa (cfr. circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 11/2021).

Ne deriva che, in caso di pluralità di carichi iscritti a ruolo, rileva l’importo di ciascuno, se i singoli carichi non superano i 1.000 euro, possono beneficiare tutti dell’annullamento.

E' anche possibile che, all’interno della medesima cartella di pagamento, vi siano carichi rientranti nello Stralcio, in quanto d’importo residuo inferiore alla soglia di 1.000 euro, e carichi esclusi perché d’importo residuo superiore a tale soglia.

Debiti esclusi dallo stralcio

Al pari di quanto previsto dal comma 9 dell'art. 4 del d.l. n. 41 del 2021 (DL Sostegni), lo stralcio, invece, non trova applicazione con riferimento a:

  • le somme dovute a titolo di recupero di aiuti di Stato ai sensi dell’art. 16 del regolamento (UE) 2015/1589 del Consiglio, del 13 luglio 2015; 
  • i crediti derivanti da pronunce di condanna della Corte dei conti
  • le multe, le ammende e le sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna
  • le risorse proprie tradizionali previste dall’art. 2, par. 1, lett. a), delle decisioni 2007/436/CE, Euratom del Consiglio, del 7 giugno 2007, e 2014/335/UE, Euratom del Consiglio, del 26 maggio 2014; 
  • l’IVA riscossa all’importazione.

Tag: LEGGE DI BILANCIO 2023 LEGGE DI BILANCIO 2023 PACE FISCALE 2023 PACE FISCALE 2023

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

PACE FISCALE 2023 · 07/02/2023 Rottamazione professionisti: niente stralcio per le Casse private

Nessuna Cassa consente l'adesione allo stralcio dei mini debiti contributivi. Sulla definizione agevolata della legge di bilancio 2023 alcune aperture. Vediamo quali

Rottamazione  professionisti: niente stralcio per le Casse private

Nessuna Cassa consente l'adesione allo stralcio dei mini debiti contributivi. Sulla definizione agevolata della legge di bilancio 2023 alcune aperture. Vediamo quali

Liti pendenti con le Entrate: modello e istruzioni per definizione agevolata

Provvedimento delle entrate con modello per presentare entro il 30.06 domanda di definizione agevolata liti pendenti con l'agenzia

LIPE: si alla sanatoria col 3% delle sanzioni

I chiarimenti di Giorgetti sulle LIPE durante il question time del 1 febbraio

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.