E Book

Autofatture (eBook 2022)

14,90€ + IVA

IN SCONTO 15,92

E Book

Acquistare immobili all'asta (eBook)

14,90€ + IVA

IN SCONTO 15,90
HOME

/

PMI

/

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

/

FONDO FILIERA APISTICA: PRONTI MODELLO E ISTRUZIONI PER LE DOMANDE

Fondo filiera apistica: pronti modello e istruzioni per le domande

Il fondo per la filiera apistica sostiene gli apicultori con risorse per il 2022 che ammontano a circa 8ML di euro. Le domande dal 31 ottobre

Pubblicate le istruzioni operative per le domande al fondo a sostegno della filiera apistica: SCARICA QUI IL FILE.

Con riferimento al Decreto del 20 luglio del Ministero delle politiche agricole e forestali pubblicato in GU n 210 dell'8 settembre 2022 con i criteri e  le modalità di ripartizione delle risorse destinate al sostegno della filiera apistica, pari ad  euro 7,75 milioni per  l'anno  2022 "previste dall'art. 1, comma 860, della legge 30 dicembre 2021, n. 234) con  la finalità di attuare gli interventi di cui all'articolo 5,  comma  1, lettere d), i) ed l) della legge 24 dicembre 2004,  n.  313, recante «Disciplina dell'apicoltura»,

vengono pubblicate le istruzioni riportano termini e modalità di presentazione delle domande.

Fondo filiera apistica: i beneficiari

I beneficiari degli interventi sono:
a) gli apicoltori, in forma singola o associata che,  alla  data del  31  dicembre  2021,  sono  in  regola  con   gli   obblighi   di identificazione  degli  alveari  e  sono  registrati  in  Banca  dati nazionale  apistica  (BDN)  come   apicoltori   professionisti, che producono per la commercializzazione ed esercitano l'apicoltura sia in forma stanziale, sia praticando il nomadismo anche ai fini dell'attività di impollinazione;
b) i Centri di riferimento tecnico (CRT) di cui  allo  schema  di riferimento  per  la  programmazione  delle  iniziative  nel  settore apistico pubblicato dalla Rete rurale nazionale nel dicembre 2009.

Fondo filiera apistica: gli interventi ammessi

Gli interventi ammissibili sono individuati tra quelli indicati dall'art. 5, comma 1, lettere d), i) e l), della  legge  24  dicembre 2004, n. 313, di seguito elencati:

a) sostegno delle forme  associative  di  livello  nazionale  tra apicoltori e promozione della stipula di accordi professionali;

b) incentivazione della pratica dell'impollinazione a mezzo di api;

c) incentivazione della pratica dell'allevamento apistico e del nomadismo.

Per gli interventi di cui di cui alla lettera b), si  intendono le prestazioni rese dall'apicoltore che trasporta  i  propri  alveari presso agricoltori che ne richiedono il servizio di impollinazione di colture arboree o erbacee, anche da seme, in pieno campo o in coltura protetta.

Per quanto concerne l'attività di nomadismo di cui alla lettera c), si intende l'allevamento apistico non stanziale  che  prevede  lo spostamento degli alveari al fine di seguire le diverse fioriture che si succedono nel corso della stagione produttiva  anche  in  funzione delle  mutevoli  condizioni  climatiche  e  orografiche  dei  diversi territori. 

Fondo filiera apistica: presenta la domanda

Il Soggetto gestore AGEA eroga le risorse finanziarie di cui all'art. 5, comma 1, lettera a) ripartendole tra i  soggetti  eleggibili, che hanno presentato domanda, in ragione del numero di alveari denunciati in BDN.
La domanda di finanziamento è indirizzata al Soggetto gestore, sulla base delle indicazioni fornite nel bando e nelle istruzioni operative dallo stesso redatte. 

In particolare, in considerazione della specifica natura dell’intervento, ed al fine di agevolare al massimo gli adempimenti in carico alle imprese zootecniche, la presentazione delle domande avverrà in modo precompilato sulla base dei dati aziendali presenti nel Fascicolo Aziendale del SIAN e nella BDN. 

Il soggetto beneficiario presenta ad Agea apposita domanda per il riconoscimento dell’aiuto, tramite l’assistenza di un Centro Autorizzato di Assistenza Agricola, compilata in ogni sua parte e completa della documentazione richiesta, come da fac–simile allegato (scarica qui il file)

L’Organismo Pagatore AGEA rende disponibile nel SIAN al richiedente o al CAA delegato, la domanda contenente le informazioni anagrafiche, acquisite dal Fascicolo Aziendale, necessarie per consentirgli di presentare una domanda di aiuto. 

Attenzione al fatto che la domanda di aiuto può essere presentata dal 31 ottobre 2022 entro e non oltre il 14 novembre 2022.

AGEA provvede alla:

a)  predisposizione della modulistica e all'emanazione delle istruzioni operative per  la presentazione delle domande di partecipazione all'assegnazione dei  fondi  straordinari  per la realizzazione degli interventi di cui all'art. 3 comma 1, lettere  b) e c) e per le procedure istruttorie e dei controlli;

b) ricezione informatica dei dati inseriti dal richiedente  nella domanda di finanziamento;

c) istruttoria e al controllo della conformità delle domande;

d) preparazione degli elenchi di liquidazione;

e) predisposizione dei decreti e dei mandati di pagamento ai fini dell'erogazione del finanziamento entro il 28 febbraio 2023. 

Allegati

Decreto 20 luglio 2022 Fondo Filiera apistica
Domanda AGEA Fondo filiera apistica
AGEA - Istruzioni Fondo filiera apistica n. 88/2022

Tag: AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI · 30/11/2022 Credito imposta energia e gas imprese 2022: i chiarimenti nelle Circolari delle Entrate

Credito di imposta imprese le Circolari n 13 e n 36 delle Entrate con chiarimenti e risposte a faq

Credito imposta energia e gas imprese 2022: i chiarimenti nelle Circolari delle Entrate

Credito di imposta imprese le Circolari n 13 e n 36 delle Entrate con chiarimenti e risposte a faq

Autodichiarazione aiuti di stato: invio prorogato al 31 gennaio 2023

Autodichiarazione aiuti di stato: tutti i chiarimenti delle entrate con faq aggiornate al 22.11 e i dettagli della proroga al 31 gennaio 2023

Voucher connettività imprese e professionisti: domande entro il 15.12

Piano voucher connettività per imprese esteso anche ai professionisti. Tutte le regole e le novità per l'allocazione delle risorse ridefinita con Decreto del 24.11

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.