HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

/

GREEN PASS AL LAVORO: LE NOVITÀ DELLA CONVERSIONE IN LEGGE

3 minuti, Redazione , 22/11/2021

Green pass al lavoro: le novità della conversione in legge

Approvata la conversione in legge del decreto green pass nei luoghi di lavoro. Tra le novità: green pass consegnabile all'azienda, controlli utilizzatore sanzioni ridotte

L'obbligo di green pass nei luoghi di lavoro è stato introdotto dal  decreto legge n.  127/2021 ed è in vigore  dal 15 ottobre 2021.

 Dopo un iter che ha visto l'introduzione di numerose modifiche  al Senato la legge di conversione del decreto è stata approvata ieri anche dalla Camera  in via definitiva senza cambiamenti  rispetto al testo precedente . La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è avvenuta lo scorso 20 novembre come legge 165  del 19.11.2021 (QUI IL TESTO COORDINATO)

Mentre l'ondata pandemica purtroppo riprende a salire in modo preoccupante e  alcune misure hanno già bisogno di essere ancora riconsiderate o chiarite, vediamo quali sono le novità  in tema di green pass nei luoghi di lavoro ad oggi

Novità legge di conversione: green pass nei luoghi di lavoro

  • VALIDITA' GREEN PASS  Il green pass mantiene la sua validità  fino al termine della giornata di lavoro anche nel caso in cui  il conteggio delle ore, nel caso di tamponi porti una scadenza durante l'orario. Il lavoratore non è quindi soggetto alla sanzione  prevista da 600 a 1500 euro in caso di controlli  durante la giornata.
  • LAVORO SOMMINISTRATO in caso di lavoro somministrato viene modificata la attuale prescrizione di doppio controllo del green pass a carico sia dell'agenzia che della azienda utilizzatrice. La conversione in legge definisce che l'obbligo è a carico dell'utilizzatore  mentre  l'agenzia di somministrazione è tenuta a dare comunque  tutte le informazioni al lavoratore in materia di green pass obbligatorio. In caso di violazione dell'obbligo informativo  la sanzione va da 400 a 1000 euro.
  • SOSTITUZIONE LAVORATORI PRIVI DI GREEN PASS NELLE PICCOLE AZIENDE:  Viene prolungato il periodo nel quale le aziende del settore privato entro la soglia di 15 unità di personale dipendente,  possono sospendere ed effettuare una assunzione a termine per sostituirlo:  la durata della sostituzione invece che 10 giorni rinnovabili una sola volta  puo essere  di 10 giorni "lavorativi " quindi due settimane di calendario, e con la possibilita di essere rinnovato piu volte,  fermo restando il termine ultimo del 31 dicembre 2021 (  data di scadenza della norma  sul green pass, che corrisponde al termine dello stato di emergenza,  termine su cui già si discute per una proroga )  Resta confermato anche che il dipendente sostituito mantiene il diritto alla conservzione del posto di lavoro, senza retribuzione, e non è soggetto a misure disciplinari . Inoltre va sottolineato che il dipendente sospeso perche pivo di green pass, durante tale periodo non puo rientrare in servizio nemmeno se ottiene la certificazione verde.
  • SANZIONI RIDOTTE :  Si aggiunge la possibilità di pagamento in forma ridotta  delle sanzioni (importo minimo) se viene effettuato entro 60 giorni dalla contestazione. La riduzione scende al 30% del minimo se si versa entro 5 giorni.
  • CONSEGNA GREEN PASS AL DATORE PER IL PERIODO DI VALIDITA':    nonostante le perplessitàe la segnalazione al parlamento da parte del Garante per la privacy (probabilmente solo per l'urgenza della conversione che andava realizzata entro il 20  novembre , pena la decadenza dell'intero provvedimento) viene previsto che  i dipendenti possano  « consegnare al proprio datore di lavoro copia della propria certificazione verde Covid-19»  che la conserva   fino alla data di scadenza,  senza bisogno  quindi per quel dipendente di ripetere il controllo  del green pass ogni giorno . La norma è estesa sia al lavoro pubblico che al privato. La novità è abbastanza sconcertante dato che le precedenti indicazioni in materia di tutela dei dati personali andavano in direzione contraria. Anche l'ufficio studi parlamentare raccomanda chiarimenti, quindi è probabile una qualche indicazione ministeriale in merito, a breve.
  • E' stata prevista inoltre una deroga allo svolgimento di attività lavorative per alcune categorie di personale sanitario fino al termine dello Stato di emergenza mentre si limitano gli incarichi all'estero.

Da segnalare inoltre che la Camera con un ordine del giorno specifico ha chiesto al Governo una misura di sospensione per i green pass dei soggetti che si positivizzano, e l'esecutivo si è già impegnato in questo senso. 


Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 07/12/2021 Linee Guida riaperture 2021: testo aggiornato e definitivo

Il testo delle linee guida anti COVID 19 per le diverse attività economiche aggiornato al 2.12 come previsto da Ordinanza del Ministero della Salute

Linee Guida riaperture 2021: testo aggiornato e definitivo

Il testo delle linee guida anti COVID 19 per le diverse attività economiche aggiornato al 2.12 come previsto da Ordinanza del Ministero della Salute

Super green pass: cosa si può fare dal 6 dicembre 2021?

Dal 6 dicembre al 15 gennaio entra in vigore il green pass rafforzato per molte attività. Cosa si può fare per colore di zona? Ecco la tabella di riepilogo elaborata dal Governo

Zona gialla: Friuli Venezia Giulia e Provincia di Bolzano sono gialle

Dal 6 dicembre anche la Provincia di Bolzano diventa gialla. Vediamo il riepilogo delle regole della zona gialla.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.