HOME

/

PMI

/

LA TASSAZIONE DELLE PMI

/

I COSTI DA SOSTENERE PER IL DEPOSITO DEI BILANCI IN CAMERA DI COMMERCIO NEL 2021

I costi da sostenere per il deposito dei Bilanci in Camera di Commercio nel 2021

Il decreto interministeriale MISE - MEF del 4 gennaio 2021 stabilisce, per l’anno 2021, la maggiorazione dei diritti di segreteria dovuti per il finanziamento dell’OIC

L’articolo 7-ter del Decreto Legislativo 38/2005, dispone che “al finanziamento dell'Organismo Italiano di Contabilità […] concorrono le imprese attraverso contributi derivanti dall'applicazione di una maggiorazione dei diritti di segreteria dovuti alle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura con il deposito dei bilanci presso il registro delle imprese”, che il Collegio dei fondatori dell’OIC (Organismo Italiano di Contabilità) stabilisca ogni anno il fabbisogno di finanziamento dell’ente, e che con decreto interministeriale vengano stabilite la misura della maggiorazione a carico delle imprese e le modalità di corresponsione alla fondazione.

Con il decreto interministeriale MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) e MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) del 4 gennaio 2021, si prende atto che il fabbisogno dell’OIC, per l’anno 2021, sarà di 2.700.000 euro, e si delibera una maggiorazione dei diritti di segreteria, dovuti dalle imprese per il deposito dei loro bilanci presso il Registro delle imprese tenuto dalle C.C.I.A.A., per l’anno 2021, pari a 2,70 euro, in linea con le maggiorazioni stabilite negli anni precedenti. Nessuna riduzione è prevista per le cooperative.

Alla luce di ciò, i costi che le imprese dovranno sostenere per il deposito del proprio bilancio sociale nel 2021, si ricorda, da corrispondere nella forma di imposta di bollo e di diritti di segreteria alle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura contestualmente alla pratica di deposito (telematico o tramite supporto digitale) presso il Registro delle imprese, saranno quelli esposti nel seguente schema riepilogativo.

Deposito bilancio imprese in modalità telematica:

  • imposta di bollo: 65,00 euro;
  • diritti di segreteria: 62,70 euro.

Deposito bilancio imprese su supporto digitale:

  • imposta di bollo: 65,00 euro;
  • diritti di segreteria: 92,70 euro.

Deposito bilancio cooperative in modalità telematica:

  • imposta di bollo: 65,00 euro;
  • diritti di segreteria: 32,70 euro.

Deposito bilancio cooperative su supporto digitale:

  • imposta di bollo: 65,00 euro;
  • diritti di segreteria: 47,70 euro.

Si ricorda, inoltre che:

  • le cooperative sociali e le onlus sono esentate dal versamento dell’imposta di bollo;
  • le startup innovative sono esentate dal versamento sia dei diritti di segreteria che dell’imposta di bollo;
  • le PMI Innovative (per i primi cinque anni), sono esentate dal versamento dell’imposta di bollo;
  • gli incubatori certificati, per i primi cinque anni di iscrizione nell’apposito registro, sono esentate dal versamento dell’imposta di bollo e dei diritti di segreteria.

Tag: LA TASSAZIONE DELLE PMI LA TASSAZIONE DELLE PMI TERZO SETTORE E NON PROFIT TERZO SETTORE E NON PROFIT PMI - START UP E CROWDFUNDING PMI - START UP E CROWDFUNDING IL BILANCIO D'ESERCIZIO 2020 IL BILANCIO D'ESERCIZIO 2020

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA TASSAZIONE DELLE PMI · 27/07/2021 La deducibilità dell’IVA indetraibile da pro-rata

La Cassazione emana un principio di diritto in base al quale l’IVA indetraibile da pro-rata è deducibile per cassa quale componente negativo di reddito

La deducibilità dell’IVA indetraibile da pro-rata

La Cassazione emana un principio di diritto in base al quale l’IVA indetraibile da pro-rata è deducibile per cassa quale componente negativo di reddito

DL Sostegni-bis: l’ACE rafforzata al 15% e la trasformazione in credito d’imposta

Il Decreto Sostegni bis prevede il rafforzamento transitorio dell’ACE 2021 e la possibilità di trasformare il beneficio fiscale in credito di imposta

La detrazione parziale dell’IVA: metodo analitico e pro-rata di detraibilità

Le modalità della detrazione parziale dell’IVA nel caso in cui il contribuente non effettui solo operazioni imponibili (o a queste assimilate)

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.