HOME

/

PMI

/

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

/

TV LOCALI: ALTRI 20 MILIONI A EMITTENTI CHE DANNO INFO ISTITUZIONALI SUL COVID

TV locali: altri 20 milioni a emittenti che danno info istituzionali sul Covid

Il MISE informa che le emittenti radiotelevisive che si impegnano a dare informazioni istituzionali sul Covid nei propri palinsesti potranno beneficiare ulteriori fondi

Con notizia pubblicata sul proprio sito internet in data 10 settembre 2021 il MISE informa che il ministro Giancarlo Giorgetti ha firmato il decreto che destina ulteriori 20 milioni di euro in favore delle emittenti radiotelevisive locali che si impegnano a trasmettere messaggi di comunicazione istituzionale, con l’obiettivo di informare i cittadini e le imprese sulle misure introdotte per fronteggiare l'emergenza Covid e rilanciare l’economia del Paese.
In particolare, è stato previsto il rifinanziamento del Fondo per le emergenze relative alle emittenti locali, che era stato istituito al Ministero lo scorso anno.
Di seguito si riepiloga la misura dell'anno scorso che dovrebbe verosimilmente avere le stesse modalità e termini di presentazione della domanda rispetto a quest'anno appena rifinanziato. 

Infatti nel comunicato di cui si tratta si specifica che con un successivo provvedimento ministeriale saranno rese note le modalità di presentazione delle domande e pubblicati gli elenchi delle emittenti radiotelevisive locali, già individuate dall’articolo 195 D.L. 34/2020.

Ricordiamo che in Gazzetta Ufficiale n 279 del 9 novembre era stato pubblicato il Decreto del 12 ottobre del Ministero dello Sviluppo Economico che definisce i criteri di verifica e le modalità di erogazione degli stanziamenti di 50 milioni di euro previsti dal “Fondo emergenze emittenti locali”, istituito dal decreto Rilancio.

Alle emittenti radiofoniche e televisive locali che si impegnano a trasmettere i  messaggi   di  comunicazione  istituzionali   relativi all'emergenza sanitaria all'interno dei propri spazi  informativi   è riconosciuto, per l'anno 2020,   un  contributo  straordinario   per  i servizi  informativi   connessi  alla  diffusione   del   contagio   da COVID-19.

I soggetti di cui all'articolo 1, comma 1 del decreto, che intendono beneficiare del contributo straordinario, devono inviare apposita domanda firmata digitalmente per ogni marchio/palinsesto o emittente al Ministero dello sviluppo economico esclusivamente mediante l'apposita funzionalità pubblicata sul sistema SICEM entro quindici giorni dalla pubblicazione  del  decreto decreto direttoriale suddetto con il quale saranno rese note anche le modalità operative per la presentazione della  domanda.

All'atto della domanda i soggetti si impegnano formalmente a mettere a disposizione gli spazi informativi appositamente indicati per la trasmissione dei messaggi di comunicazione istituzionali ricevuti.

In fase di compilazione della domanda, si dovrà specificare:

  • il piano di messa in onda dei messaggi informativi 
  • la sequenza dei passaggi giornalieri con l'indicazione dell'orario

dalla data di scadenza del termine fissato per la presentazione della domanda fino al termine della campagna.

Tale operazione sarà oggetto di una verifica preventiva che,  in caso di mancato rispetto del numero di passaggi minimi, come individuato nell'allegato,  non permetterà l'invio della domanda. 

Eventuali variazioni relative alla programmazione dei piani di diffusione dovranno essere comunicate tempestivamente all'indirizzo di
[email protected]

con le modalita' e  nel rispetto della durata minima e dei periodi fissati nell'allegato. 

La sottoscrizione della domanda dovra' essere effettuata secondo le modalita' stabilite dall'art. 38 del decreto del Presidente  della Repubblica 28 dicembre 2000,  n.   445  recante  «Testo   unico  delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa».

l contributo è erogato, previa valutazione  della  domanda, da parte del Ministero entro trenta giorni dalla presentazione della domanda.

A titolo esemplificativo e non esaustivo si riporta un esempio di contributi e messaggi minini estrapolato dalla Tabella allegata al decreto cui si rimanda.

TV COMMERCIALI



Fondo Emergenze Emittenti Locali
(art 195 DL34/2020)

Numero minimo di passaggi giornalieri

Numero minimo di messaggi garantiti e suddivisione per fasce orarie

Oltre 750.000 euro

20

Min. 6 fra le h. 6.00 e le h. 12.00
Min. 6 fra h. 12.01 e le h. 18.00
Min. 6 fra le 18.01 e le h. 24.00
Min. 2 fra le 00.01 e le h. 5.59

Da 150.000 a 750.000 euro

18

Min. 5 fra le h. 6.00 e le h. 12.00
Min. 5 fra h. 12.01 e le h. 18.00
Min. 6 fra le 18.01 e le h. 24.00
Min. 2 fra le 00.01 e le h. 5.59

Da 40.000 a 150.000 euro

14

Min. 4 fra le h. 6.00 e le h. 12.00
Min. 4 fra h. 12.01 e le h. 18.00
Min. 4 fra le 18.01 e le h. 24.00
Min. 2 fra le 00.01 e le h. 5.59

Fino a 40.000 euro

11

Min. 3 fra le h. 6.00 e le h. 12.00
Min. 3 fra h. 12.01 e le h. 18.00
Min. 3 fra le 18.01 e le h. 24.00
Min. 2 fra le 00.01 e le h. 5.59

Allegato

Decreto MISE del 12 ottobre 2020 Fondi Emittenti RadioTv

Tag: AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI · 22/09/2021 Startup tessile e moda: da oggi 22 settembre possibile inviare le domande

Ecco le modalità per avere il contributo a fondo perduto per il settore tessile e moda, previsto dal Decreto Rilancio. Di seguito l'elenco dei codici ATECO cui spetta.

Startup tessile e moda: da oggi 22 settembre possibile inviare le domande

Ecco le modalità per avere il contributo a fondo perduto per il settore tessile e moda, previsto dal Decreto Rilancio. Di seguito l'elenco dei codici ATECO cui spetta.

Imprese: il 22 settembre via alle domande per agevolazioni per il Tessile

Fondo perduto e conto capitale, le date per presentare domanda di agevolazione per vari settori: 22 settembre Tessile e moda, il 28 settembre Brevetti+, il 12 ottobre Disegni+

Contratto di sviluppo: da oggi 20.9 ripartono gli incentivi

Riaperti con decreto del 17.9.2021 i termini di richiesta delle agevolazioni MISE Contratto di sviluppo, rifinanziate dal Decreto agosto 2020. Vediamo di cosa si tratta

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.