Rassegna stampa Pubblicato il 26/07/2018

CCNL chimici 2018: ecco le novità

Tempo di lettura: 2 minuti
ccnl chimici

Firmato il 19 luglio l'accordo di rinnovo del contratto dell'industria chimica farmaceutica fibre e abrasivi lubrificanti e GPL. Sarà in vigore dal 1 gennaio 2019 al 30 giugno 2022

E' stato firmato lo scorso 19 luglio da  Federchimica, Farmindustria e le organizzazioni sindacali di settore, Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec, Ugl Chimici, Failc-Confail, Fialc-Cisal, l'accordo  sull'ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale per gli addetti dell’industria chimica, chimico-farmaceutica, delle fibre chimiche e dei settori abrasivi, lubrificanti e Gpl, in anticipo di 6 mesi rispetto alla scadenza, con vigenza  dal gennaio 2019 a giugno 2022 (42 mesi).

Molte le novità sia dal punto di vista economico contrattuale che nelle relazioni industriali. Vediamo le principali:

RETRIBUZIONE e WELFARE:

  • Aumento di 97 euro del TEM (Trattamento Economico Minimo) alla categoria D1,  scaglionato nel periodo di vigenza in quattro tranches:    30 euro a gennaio 2019;    27 euro a gennaio 2020;    24 euro a luglio 2021;    16 euro a giugno 2022.
  • Aumento Elemento Distinto della Retribuzione (EDR) di  31 euro a partire da gennaio 2019.
  • Maggiorazione per lavoro in turno passa a  13,50 euro per 8 h (aumento di 1 euro) dal 1.4.2019
  • Possibilità di cedere a titolo gratuito  riposi e ferie ai colleghi per assistere figli minori, 

  • Aumento da 5 a 6 giorni dei permessi non retribuiti per malattia del figlio tra i 3 e gli 8 anni,

  •  Per i lavoratori in aspettativa  non retribuita le aziende continueranno a versare la quota Faschim corrispondente, per salvaguardare le tutele sanitarie.

Infine, per il futuro rinnovo, nel 2022, incrementi del trattamento economico minimo adeguati all'inflazione , con EDR aggiuntivo in compensazione di eventuali scostamenti negativi, da verificare alla data di scadenza.

CONTRATTAZIONE

Vengono affidate alla  contrattazione aziendale:

  • Definizione del premio di partecipazione   
  • opzione per iscrizione ai fondi di categoria (Fonchim e Faschim),
  • misure per l'invecchiamento attivo personalizzate  (incentivi  e percorsi di riqualificazione/riconversione affiancamento tra lavoratori senior e junior).
  • modifiche temporanee ai minimi contrattuali (fino all'80 % della retribuzione ordinarie) per l'assunzione a tempo indeterninato di giovani a cui non può essere applicato il contratto di apprendistato, con  periodo di prova sarà di sei mesi.

L'accordo prevede inoltre :

  • Promozione della formazione professionale e linee guida per l'alternanza scuola lavoro nel settore, affidate all'organismo bilaterale OBCF
  • Istituzione del libretto formativo su Salute Sicurezza Ambiente per gli RLSSA,  per lo  sviluppo di migliori competenze ed un maggior coinvolgimento nei processi aziendali e di valutazione dell’intero sistema.

I lavoratori saranno chiamati ad esprimere il loro giudizio  sulll'ipotesi di accordo nelle assemblee  che si terranno fino al 30 settembre 2018 nelle aziende.

Per approfondire abbiamo a disposizione ebook in pdf dedicati al lavoro che potrebbero interessarti, in particolare ti segnaliamo:

Inoltre scopri le nostre Guide dedicate alle pratiche  in materia di lavoro, come:

Segui anche il Dossier CCNL e Tabelle retributive 2019 per altre notizie e approfondimenti in materia contrattuale.

Fonte: CISL




Prodotti consigliati per te

32,00 € + IVA
27,20 € + IVA
 
39,00 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)