Rassegna stampa Pubblicato il 26/08/2015

Segretari comunali: addio all'Albo

Tempo di lettura: 0 minuti

La riforma della PA ha cancellato l'Albo dei segretari comunali che confluiscono nel nuovo ruolo unico dei dirigenti pubblici locali. Regime transitorio per i primi tre anni

La legge delega sulla pubblica amministrazione ha eliminato la specificità del ruolo dei segretari comunali e provinciali . Nella legge si specifica che questa  storica mfigura professionale  rientrerà  nel ruolo unico dei dirigenti pubblici , pur mantenendo  i compiti di attuazione dell'indirizzo politico  e di direzione e  coordinamento degli uffici amministrativi e controllo della legalità dell'ento locale. Anche per loro varranno quindi le nuove regolre:
  • tre anni di "prova" prima della conferma a tempo indeterminato,
  • trasferibilità 
  • valutazione del merito, con possibile revoca dell' incarico.
Gli enti locali sono ora obbligati a nominare un dirigente apicale in luogo del segretario ma i primi tre anni la scelta avverra all'interno dell'albo attualmente esistente. Si attende ora un decreto attuativo che specifichi le modalità successive di recuclutamento attraverso specifici concorsi.

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti consigliati per te

32,00 € + IVA
27,20 € + IVA
18,00 € + IVA
15,30 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)