HOME

/

LAVORO

/

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI

/

ALLUVIONE MARCHE: DOMANDE ASSEGNI FIS ENTRO IL 31 OTTOBRE 2022

Alluvione Marche: domande assegni FIS entro il 31 ottobre 2022

Scadenza fine ottobre e estensione semplificazioni per le domande di CIG , assegni ordinari di Fondi e fondi solidarieta per eventi non evitabili dell'alluvione nelle Marche

Con il messaggio 3498-2022  l'Inps ha fornito  le istruzioni per le richieste di cassa integrazione da parte di aziende colpite dall'eccezionale evento meteorologico verificatosi nella  Regione Marche  il  15 e 16 settembre 2022.

I datori di lavoro interessati possono presentare la domanda di accesso alla cassa integrazione salariale ordinaria utilizzando la causale “Incendi - crolli – alluvioni”, che rientra  a norma del dell’articolo 8 del decreto ministeriale 15 aprile 2016, n. 95442, tra quelle riferibili al verificarsi di eventi oggettivamente non evitabili (c.d. EONE).

Con il messaggio 3811 del 21 ottobre l'istituto chiarisce  anche l'estensione della  semplificazione alle domande di assegno di integrazione salariale, riconosciuto dal Fondo di integrazione salariale (FIS) e dai Fondi di solidarietà bilaterali, per eventi oggettivamente non evitabili

Evidenzia in particolare che  per le istanze che come in questo caso hanno  causali riconducibili a eventi oggettivamente non evitabili (c.d. EONE), trovano applicazione i seguenti criteri:

  1. - non rileva il requisito dell’anzianità minima di effettivo lavoro che i lavoratori devono possedere, presso l’unità produttiva interessata, alla data di presentazione della domanda di accesso all’assegno di integrazione salariale;
  2. - le istanze devono essere presentate entro la fine del mese successivo a quello in cui si è verificato l’evento quindi ENTRO ottobre 2022 ;
  3. - i datori di lavoro non sono tenuti al pagamento del contributo addizionale previsto, per il FIS, dall’articolo 29, comma 8, del D.lgs n. 148/2015, e per i Fondi di solidarietà bilaterali nella misura stabilita dai singoli decreti istitutivi, in applicazione di quanto disposto dall’articolo 33, comma 2, del medesimo decreto legislativo.
  4.  l’obbligo dell’informativa sindacale, previsto dall’articolo 14, comma 4, del D.lgs n. 148/2015, non è preventivo ed è sufficiente, anche dopo l’inizio della sospensione o riduzione dell’attività lavorativa, indicare alle rappresentanze sindacali aziendali  o territoriali, la durata del periodo di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa e il numero dei lavoratori interessati.

CIGO EONE semplificazioni per alluvione Marche

RELAZIONE TECNICA

Tenuto conto dell’entità dell’evento meteorologico verificatosi nel territorio delle province di Ancona e Pesaro, i datori di lavoro che hanno sospeso o ridotto l’attività lavorativa  non devono dare dimostrazione degli effetti che l’evento ha determinato sull’attività produttiva dell’azienda, in considerazione dello stato di emergenza dichiarato con la Delibera del Consiglio dei Ministri del 16 settembre 2022 Sarà sufficiente nella relazione tecnica:

  1.  descrivere sinteticamente la tipologia delle attività lavorative svolte e 
  2. dichiarare l’avvenuta sospensione delle attività .

CAUSALI

Nel caso in cui persista l'  impraticabilità dei locali, le attività non abbiano potuto riprendere la domanda di cassa integrazione salariale ordinaria può essere presentata con la causale “Impraticabilità locali anche per ordine di Pubblica Autorità”, che godono delle stesse  agevolazioni sopra citate 

i datori di lavoro possono allegare, ove necessario, il verbale o le attestazioni delle Autorità competenti che accertino detta impraticabilità oppure autocertificarlo  

In assenza di documentazione tecnica comunque non provoca il rigetto  dell’istanza, ma solo un supplemento istruttorio da parte dell'INPS

I datori di lavoro interessati possono indicare nella prima richiesta di trattamento una data di ripresa  dell'attività asata su  previsioni  ragionevoli che tengano conto del termine delle operazioni di messa in sicurezza degli stabilimenti  e dei macchinari. Se non fosse poi possibile rispettarla sarà possibile richiedere una proroga senza effetti  sulla  domanda già presentata.

COMUNICAZIONE SINDACALE

Può essere prodotta successivamente dal datore di lavoro, in riscontro alla richiesta di integrazione istruttoria formulata dalla Struttura INPS

Inoltre tale informativa per le imprese del settore edile e lapideo – sia industriali che artigiane -  non è obbligatoria per le  prime 13 settimane di cassa integrazione.


Ti possono interessare:

La busta paga guida operativa di MC Prudente Libro di carta Maggioli editore

La cessazione del rapporto di lavoro di C. Colosimo - Libro di carta Maggioli editore

Tag: ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

INCENTIVI ASSUNZIONI E SGRAVI CONTRIBUTIVI 2022 · 17/11/2022 Sgravi CIGS per solidarieta conclusa nel 2022: elenco e istruzioni

Elenco aziende ammesse allo sgravio contributivo per i contratti di solidarietà con periodi di CIGS conclusi entro il 31.3.2022 e compilazione Uniemens. Messaggio INPS 4135-2022

Sgravi  CIGS  per solidarieta conclusa nel 2022:  elenco  e istruzioni

Elenco aziende ammesse allo sgravio contributivo per i contratti di solidarietà con periodi di CIGS conclusi entro il 31.3.2022 e compilazione Uniemens. Messaggio INPS 4135-2022

CIGS e formazione obbligatoria: le regole

In vigore il decreto ministeriale che prevede l'obbligo di riqualificazione dei lavoratori in cassa integrazione straordinaria, prevista dall'ultima legge di bilancio

Alluvione Marche:  domande assegni FIS entro il  31 ottobre 2022

Scadenza fine ottobre e estensione semplificazioni per le domande di CIG , assegni ordinari di Fondi e fondi solidarieta per eventi non evitabili dell'alluvione nelle Marche

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.