HOME

/

PMI

/

ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI

/

NIENTE PROROGA PER IL TEMPORARY FRAMEWORK PANDEMICO

Niente proroga per il Temporary framework pandemico

Arriva l’ufficialità del progressivo abbandono del Temporary framework pandemico, le cui misure di sostegno si ridurranno gradualmente, fino a estinguersi nel 2023

L’ancora giovane storia dell’Unione Europea ha già visto ben tre shock simmetrici: quello finanziario del 2008, quello sanitario del 2020, e quello energetico del 2022; affrontati dalla Commissione europea con altrettanti Temporary framework.

Il Temporary framework, in italiano Quadro temporaneo, è quello strumento con cui l’Unione Europea cerca di rispondere agli shock simmetrici; grazie a questo i singoli Stati possono derogare alle ordinarie regole sugli aiuti di Stato al fine di fronteggiare una situazione di emergenza economica.

Il 23 marzo 2022 la Commissione Europea ha pubblicato il Temporary crisis framework, per distinguerlo dal precedente Temporary framework, quello pandemico, con l’obiettivo di fronteggiare la crisi energetica aggravata dalla situazione bellica in Ucraina (per un approfondimenti sul tema si può leggere l’articolo Temporary framework: gli aiuti di Stato per il superamento della crisi energetica).

Già in quell’occasione appariva evidente che vi fosse l’intenzione di dismettere il precedente Quadro temporaneo, per traghettare l’azione di sostegno dell’economia degli Stati in direzione della crisi energetica.

Il 12 maggio 2022 un comunicato stampa, pubblicato sul sito internet della Commissione europea, ufficializza la dismissione del Temporary framework pandemico, le cui misure di sostegno, prima di estinguersi, si ridurranno gradualmente tra il 2022 e il 2023, al fine di permettere alle imprese di abituarsi al ritorno a una situazione di pregressa normalità.

Il comunicato stampa puntualizza infatti che “il quadro temporaneo per gli aiuti di Stato legato all'emergenza Covid non sarà prorogato oltre l'attuale scadenza, che per la maggior parte degli strumenti è il 30 giugno 2022. L'attuale piano di transizione ed eliminazione graduale non subirà modifiche, compresa la possibilità per gli Stati membri di attuare misure di sostegno agli investimenti e alla solvibilità rispettivamente fino al 31 dicembre 2022 e al 31 dicembre 2023”.



Nell’intervista allegata al comunicato stampa Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato cheil miglioramento della situazione economica legato all'allentamento delle restrizioni è il motivo principale per cui abbiamo deciso di non prorogare il quadro temporaneo per gli aiuti di Stato legato all'emergenza Covid oltre il 30 giugno 2022, ad eccezione delle misure di sostegno agli investimenti e alla solvibilità, che rimarranno in vigore rispettivamente fino al 31 dicembre 2022 e al 31 dicembre 2023, come già previsto dalle norme vigenti. Questi due strumenti sono infatti molto importanti per rilanciare l'economia e attirare investimenti privati per una ripresa più rapida, verde e digitale, e per questo gli Stati membri dovrebbero averli a disposizione più a lungo rispetto alle altre misure”.

Al di là del cauto ottimismo con cui la Commissione europea ha deciso di guardare all’attuale contesto sanitario, il fatto che questa abbia deciso di dismettere il Temporary framework pandemico per concentrarsi sul Temporary crisis framework, in un contesto epidemiologico ancora in corso di stabilizzazione, rappresenta la reale misura dell’ampiezza e della gravità delle conseguenze economiche (probabilmente ancora non del tutto esplicate) derivanti da una pressione inflazionistica d’origine composita di difficile gestione.

Ti segnaliamo il pacchetto Istruttoria finanziamenti bancari (2 excel + word) contenente 2 file excel e 1 word utili per la fase preparatoria della documentazione necessaria per la richiesta di finanziamento alle Banche.

Ti potrebbero interessare i tool :

Tag: ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI · 31/05/2022 Credito d'imposta formazione 4.0: incremento delle aliquote nel decreto Aiuti

Bonus formazione 4.0 aumentato per le piccole e medie imprese rispettivamente al 70% e al 50% ma solo a determinate condizioni; è quanto prevede il Decreto Aiuti n. 50/2022

Credito d'imposta formazione 4.0: incremento delle aliquote nel decreto Aiuti

Bonus formazione 4.0 aumentato per le piccole e medie imprese rispettivamente al 70% e al 50% ma solo a determinate condizioni; è quanto prevede il Decreto Aiuti n. 50/2022

Niente proroga per il Temporary framework pandemico

Arriva l’ufficialità del progressivo abbandono del Temporary framework pandemico, le cui misure di sostegno si ridurranno gradualmente, fino a estinguersi nel 2023

PMI a vocazione internazionale: chiusa al 3.05 la piattaforma SIMEST per le domande

Imprese a vocazione internazionale: mix di fondo perduto e finanziamento agevolato. Chiusa in anticipo al 3 maggio la piattaforma per esaurimento fondi

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.