HOME

/

FISCO

/

REDDITI PERSONE FISICHE 2022

/

BONUS ACQUISTO CASA UNDER 36: DOVE INDICARLO NEI MODELLI REDDITI 2022

Bonus acquisto casa under 36: dove indicarlo nei modelli redditi 2022

Le Entrate chiariscono che gli acquisti effettuati nel 2022 prima della dichiarazione dei redditi possono essere indicati nel Modello 730/2022 e nel Modello Redditi PF

L'agenzia delle Entrate ha diffuso una nuova guida aggiornata a maggio 2022 intitolata "Guida per l'acquisto per la casa" con la quale riepiloga le relative imposte e agevolazioni fiscali.

In questa occasione, nella sezione dedicata alle risposte alle FAQ sul bonus acquisto casa under 36, viene chiarito un dubbio recentemente sollevato. (Leggi anche Bonus acquisto casa under 36: come indicarlo nel Modello 730/2022).

In particolare si chiarisce dove indicare il credito di imposta maturato per l'acquisto di immobile nel 2022 nei dichiarativi:

  • Modello 730/2022
  • Modello redditi PF/2022

Bonus acquisto casa under 36: dove indicarlo nei modelli redditi 2022

Il contribuente asserisce che nel mese di febbraio 2022 ha comprato la prima casa pagando l’Iva e, avendone tutti i requisiti, ha maturato il credito d’imposta prima casa under 36. 

Vorrebbe utilizzare questo credito nella prossima dichiarazione dei redditi (in diminuzione dell’Irpef risultante dal 730/2022 con riferimento all’anno 2021), senza aspettare la dichiarazione del prossimo anno.

In quali campi della dichiarazione è possibile inserirlo? 

Come chiarito nella circolare n. 12/E del 14 ottobre 2021, il credito di imposta “prima casa under 36” può essere fatto valere:

  • in sede di presentazione della prima dichiarazione dei redditi successiva all’acquisto, 
  • ovvero della dichiarazione relativa al periodo di imposta in cui è stato effettuato l’acquisto stesso.

Pertanto, nel caso in esame il credito d’imposta può essere utilizzato per la prima volta, a scelta del contribuente, 

  • nel 730/2022, relativo all’anno d’imposta 2021 
  • ovvero nel 730/2023, relativo all’anno d’imposta 2022.

Se il contribuente sceglie di indicare il credito d’imposta nel 730/2022 (o nel modello Redditi Persone fisiche 2022) relativo all’anno d’imposta 2021, può indicare l’importo del credito maturato nel corso del 2022 come segue:

  • nella colonna 2 del rigo G8 del modello 730/2022 
  • nella colonna 2 del rigo CR13 del Modello Redditi Persone fisiche fascicolo 1

valorizzando gli altri campi del rigo come di seguito riportato dalla Tabella della Agenzia Entrate

MODELLO 730/2022 (RIGO G8) 
O MODELLO REDDITI PF 2022 (RIGO CR13) 
Colonna 1 (Residuo precedente dichiarazione)
indicare 0 (zero)
Colonna 2 (Credito anno 2021)
riportare il credito d’imposta maturato nel 2022 fino alla data di presentazione del modello di dichiarazione
Colonna 3 (Credito compensato nel modello F24)
indicare il credito d’imposta utilizzato in compensazione nel modello F24 fino alla data di presentazione del modello
Colonna 4 (Credito compensato in atto)
riportare il credito d’imposta utilizzato in compensazione negli atti stipulati successivamente all’acquisto della prima casa assoggettata a Iva fino alla data di presentazione del modello

Tag: DICHIARAZIONE 730/2022: NOVITÀ DICHIARAZIONE 730/2022: NOVITÀ REDDITI PERSONE FISICHE 2022 REDDITI PERSONE FISICHE 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

REDDITI PERSONE FISICHE 2022 · 30/06/2022 Rimborsi spese forfettari amministratori locali: non concorrono al reddito

Con interpello le Entrate chiariscono dettagli sui rimborsi spese forfettari deliberati dagli organi competenti a favore di amministratori di comune di regione a statuto speciale

Rimborsi spese forfettari amministratori locali: non concorrono al reddito

Con interpello le Entrate chiariscono dettagli sui rimborsi spese forfettari deliberati dagli organi competenti a favore di amministratori di comune di regione a statuto speciale

Deduzioni autotrasportatori 2022: aumentate rispetto all'anno scorso

Il MEF ha reso note le deduzioni forfettarie per gli autotrasportatori per il periodo di imposta 2021 da indicare nella dichiarazione dei redditi 2022

Precompilate 2022: meno controlli previsti dal DL Semplificazioni

Il DL Semplificazioni fiscali riduce i controlli sulle precompilate per il periodo d'imposta 2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.