HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

PENSIONI AI CITTADINI UCRAINI: DEROGA PER I RIMPATRIATI IN FUGA

1 minuto, Redazione , 07/04/2022

Pensioni ai cittadini ucraini: deroga per i rimpatriati in fuga

INPS comunica la prosecuzione dell'erogazione delle pensioni italiane ai cittadini ucraini precedentemente rimpatriati ma che lasciano il paese per il conflitto con la Russia

Con il messaggio m515 del 5 aprile 2022 l'INPS comunica la prosecuzione dell'erogazione delle pensioni ai cittadini ucraini , in qualsiasi paese essi si trovino, a causa del conflitto con la Russia 

La norma  sul conseguimento del trattamento pensionistico (articolo 18, comma 13, della legge 30 luglio 2002, n. 189), stabilisce  infatti che: “Salvo quanto previsto per i lavoratori stagionali dall'articolo 25, comma 5, in caso di rimpatrio il lavoratore extracomunitario conserva i diritti previdenziali e di sicurezza sociale maturati e può goderne indipendentemente dalla vigenza di un accordo di reciprocità al verificarsi della maturazione dei requisiti previsti" ma il venire meno della condizione del rimpatrio definitivo, comporta la revoca della prestazione. 

A partire dal 24 febbraio 2022, a causa del conflitto in corso in Ucraina, molti cittadini ucraini, titolari di un trattamento pensionistico di vecchiaia italiano conseguito usufruendo  della norma citata , sono stati costretti a lasciare il loro Paese d’origine per stabilirsi nuovamente in Italia o nel territorio di altri Stati.

A questo proposito il ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha comunicato all’Istituto che “in ragione della situazione di guerra in Ucraina e della conseguente impossibilità per i lavoratori che vi risiedevano di assicurare il rispetto della condizione di rimpatrio, in attesa della definizione legale dello status di tali persone in fuga dalla situazione di guerra, l e  fino a quando non verranno a crearsi le condizioni per un rientro nel paese in condizioni di sicurezza, le prestazioni già in essere potranno continuare ad essere erogate anche in paesi diversi dall’Ucraina e in Italia”.

Dunque le Strutture territoriali dell’Istituto sono autorizzate a continuare l’erogazione delle prestazioni pensionistiche riconosciute in favore dei cittadini ucraini rimpatriati che, a causa del conflitto in corso, hanno lasciato il loro Paese d’origine per ristabilirsi in Italia o nel territorio di altri Stati.


Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO PENSIONI: LE NOVITÀ 2022 PENSIONI: LE NOVITÀ 2022 STRANIERI IN ITALIA STRANIERI IN ITALIA

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 28/06/2022 Filiere agricole: definito l'importo dello sgravio

Versamento eccedenza e modalità di recupero dell'esonero dai contributi previdenziali per la mensilità di febbraio 2021 datori di lavoro e lavoratori autonomi agricoli

Filiere agricole: definito l'importo dello sgravio

Versamento eccedenza e modalità di recupero dell'esonero dai contributi previdenziali per la mensilità di febbraio 2021 datori di lavoro e lavoratori autonomi agricoli

Concorso ASMEL enti locali: ecco il calendario delle prove

Centinaia di assunzioni per diplomati e laureati in enti locali: definite le date delle prove si parte il 12 luglio con gli informatici e agronomi

Consulenti del lavoro: in arrivo linee guida per asseverazioni  del decreto flussi

Il decreto semplificazioni affida a CDL e organizzazioni datoriali le verifiche di congruita sulle domande del decreto flussi. Il direttore INL annuncia chiarimenti a breve

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.