HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

MODELLO 730: DEDUCIBILI CONTRIBUTI VERSATI DOPO DIFFIDA INPS

2 minuti, Redazione , 24/03/2022

Modello 730: deducibili contributi versati dopo diffida INPS

I contributi dovuti all'INPS per erronea applicazione del "massimale" e da restituire all’ex datore di lavoro, sono deducibili. Interpello Agenzia n. 117 2022

In un caso di  richiesta da parte dell'INPS di  integrazione di  contributi obbligatori, il  versamento del lavoratore all''ex datore di lavoro della somma anticipata da quest'ultimo  puo essere dedotto dal 730. 

Questa la risposta dell'Agenzia nell'Interpello n. 117 2022 . Vediamo di seguito in maggiore dettaglio il caso chiarito dall'amministrazione finanziaria.

L'Istante faceva presente che il suo ex datore di lavoro ha ricevuto una diffida INPS per "recupero contributi da eccedenza  massimale" ai sensi dell'articolo 2, comma 18, legge 8 agosto 1995, n. 335 . Infatti risultava una omissione contributiva dovuta alla mancata comunicazione da parte del lavoratore dell'esistenza "di periodi utili o utilizzabili ai fini dell'anzianità contributiva antecedenti il 1° gennaio 1996" e in assenza di tale comunicazione il datore di lavoro aveva versato i contributi fino al raggiungimento del massimale annuo previsto. Invece come noto , per i vecchi iscritti ovvero chi ha contributi versati  precedenti il 1 gennaio  1996, il massimale non è applicabile e l'intera retribuzione  dovrebbe essere assoggettata a contribuzione previdenziale 

In base a questo il lavoratore è tenuto ora a riversare all'ex datore di lavoro i contributi  anticipati dall'Azienda, per diverss annualità, a causa della sua mancata comunicazione dei contributi figurativi per il servizio di leva.

 Per questo  chiede se sia possibile richiedere l'emissione da parte  dall'ex datore di lavoro di un "cedolino supplementare" in modo da consentirgli di "operare i relativi conguagli, ridurre l'incidenza finanziaria  versando al datore  l'importo al netto delle ritenute fiscali". Il datore di lavoro  potrebbe emettere  la certificazione unica relativa all'anno in cui sono effettuati i pagamenti evidenziando, tra l'altro, nella sezione "Dati assistenziali e previdenziali",l'assolvimento della contribuzione

Il parere dell'Agenzia 

L'amministrazione finanziaria ricorda che  a norma dell'articolo 10, comma 1, lettera e), del  TUIR sono, deducibili:

  • sia i contributi previdenziali ed assistenziali  versati in ottemperanza a disposizioni di legge ma anche i
  •  contributi previdenziali  versati facoltativamente qualunque sia la causa che origina il versamento

Sottolinea anche che  i contributi in questione sono deducibili se  risultano effettivamente a carico del contribuente e debitamente documentati  fino a concorrenza del reddito complessivo con riferimento al periodo d'imposta in cui sono stati versati.

Nello specifico  la maggior quota contributiva - derivante  dall'erronea applicazione per gli anni 2015, 2016 e 2017, del massimale contributivo costituisce  un'integrazione deducibile  di contributi obbligatori  non versati 

Va seguito il criterio di di cassa quindi ai fini della deducibilità,  occorre fare riferimento al periodo di imposta in cui l'Istante rimborsa tali oneri all'ex datore di lavoro

L'agenzia conclude che iI contributi in questione  andranno indicati nel rigo della dichiarazione dei redditi dedicato ai  "Contributi previdenziali e assistenziali" relativa al periodo d'imposta in cui talicontributi sono restituiti all'ex datore di lavoro (Rigo E21).

L'Istante può documentare il sostenimento dell'onere mediante una certificazione unica (CU) rilasciata dall'ex datore di lavoro  con l'inserimento di un'annotazione a contenuto libero (con il codice ZZ).

 L’Agenzia conferma invece che le sanzioni  riaddebitate dall'azienda al dipendente resteranno invece  non deducibili.

Tag: DICHIARAZIONE 730/2022: NOVITÀ DICHIARAZIONE 730/2022: NOVITÀ LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO CONTRIBUTI PREVIDENZIALI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI · 11/08/2022 Bollette gas: nuova tutela ad anziani,famiglie svantaggiate e disabili

Il Decreto aiuti bis introduce una nuova tutela contro il caro bollette per le forniture di gas ad una ampia la platea di soggetti: disabili, over 75, isole minori, terremotati

Bollette gas: nuova tutela ad anziani,famiglie svantaggiate e disabili

Il Decreto aiuti bis introduce una nuova tutela contro il caro bollette per le forniture di gas ad una ampia la platea di soggetti: disabili, over 75, isole minori, terremotati

Pensioni 2022: ecco gli aumenti previsti dall'Aiuti bis

Sdoppiato l'intervento sulla rivalutazione delle pensioni nel decreto Aiuti bis pubblicato e in vigore da oggi. Vediamo percentuali, requisiti e date di applicazione

Comunicazioni obbligatorie sulle condizioni di lavoro: istruzioni

nuovi obblighi di comunicazione da parte di tutti i datori di lavoro ai dipendenti e collaboratori sulle condizioni del contratto, previsti dal DLGS 104 2022.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.