HOME

/

PMI

/

LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI

/

L’EMISSIONE DELLA FATTURA NON OBBLIGATORIA DIMOSTRA L’AVVENUTO PAGAMENTO

L’emissione della fattura non obbligatoria dimostra l’avvenuto pagamento

Nei casi in cui l’emissione della fattura avviene dietro richiesta dell’acquirente, l’emissione del documento può costituire prova documentale sufficiente a dimostrare il pagamento

L’interessante ordinanza numero 33443 della Corte di Cassazione, pubblicata il giorno 11 novembre 2011, offre alcuni spunti di riflessione in tema di fatturazione e dimostrazione dell’avvenuto pagamento.

Il punto di partenza normativo è l’articolo 22 del DPR 633/72, il Testo unico IVA, il quale stabilisce che l’emissione della fatturanon è obbligatoria, se non è richiesta dal cliente non oltre il momento di effettuazione dell'operazione […] per le cessioni di beni effettuate da commercianti al minuto autorizzati in locali aperti al pubblico, in spacci interni, mediante apparecchi di distribuzione automatica, per corrispondenza, a domicilio o in forma ambulante”, e che “gli imprenditori che acquistano beni che formano oggetto dell'attività propria dell'impresa da commercianti al minuto ai quali è consentita l'emissione della fattura sono obbligati a richiederla”.

Quello che affrontiamo, quindi, non è il caso in cui l’emissione della fattura è obbligatoria, bensì quello diverso in cui la transazione è certificata dall’emissione dello scontrino e la fattura costituisce un documento la cui emissione è facoltativa

Per intenderci è il classico caso della fattura richiesta ai commercianti al minuto, ma non è l’unica situazione interessata.

L’ordinanza ci ricorda che la giurisprudenza è consolidata nel non considerare lo scontrino una “prova di pieno pagamento”, ma sta al giudice valutare la questione alla luce anche di altre circostante: la motivazione alla base di ciò si sostanzia nel fatto che, per sua natura, lo scontrino offre informazioni troppo sintetiche per essere sufficienti a dimostrare l’avvenuto pagamento.

Tuttavia la Corte precisa che, nei casi in cui l’emissione della fattura non è obbligatoria, la sua emissione, insieme allo scontrino fiscale, possibilmente con i relativi dati identificativi riportati in fattura, può costituire la prova documentale necessaria e sufficiente a dimostrare l’avvenuto pagamento della cessione.

Il perno della questione è appunto la facoltatività del documento: quando l’emissione della fattura è obbligatoria, questa avviene contestualmente alla cessione dei beni, a prescindere dall’avvenuto pagamento, in base alle previsioni del Testo unico IVA, per cui la sua emissione non dimostra nulla; nel diverso caso in cui il documento non deve essere emesso, ma viene fatto solo dietro richiesta dell’acquirente, l’emissione costituisce il momento finale di un procedimento logico che passa dalla cessione, per il pagamento, finendo con la fatturazione alla conclusione dell’operazione.

Tag: LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI FATTURAZIONE ELETTRONICA 2022 FATTURAZIONE ELETTRONICA 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI · 21/06/2022 Fatturazione elettronica forfettari: riepilogo adempimenti previsti dal 1 luglio

Fatture elettroniche forfettari: numerazione e conservazione fatture, imposta di bollo e termini di pagamento. Orientarsi sugli obblighi in vigore dal 1 luglio 2022

Fatturazione elettronica forfettari: riepilogo adempimenti previsti dal 1 luglio

Fatture elettroniche forfettari: numerazione e conservazione fatture, imposta di bollo e termini di pagamento. Orientarsi sugli obblighi in vigore dal 1 luglio 2022

Fattura elettronica forfettari: obbligo dal 1 luglio e vantaggi sull'accertamento

Dal 1 luglio scatta la fattura elettronica e novità anche per il formato XML. Con la fattura elettronica si riducono i termini di accertamento

Bike Sharing: obbligo di memorizzazione e trasmissione corrispettivi

Le Entrate chiariscono che il bike sharing è un servizio complesso e valgono le regole della memorizzazione e trasmissione telematica. Suggerite semplificazioni

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.