HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

/

GREEN PASS 50+: NOVITÀ DAL 15 NOVEMBRE

6 minuti, Redazione , 16/11/2021

Green pass 50+: novità dal 15 novembre

Servizio Green pass 50+ per la verifica online dei certificati verdi in azienda. Come funziona. Aggiornata l'applicazione che abbina verificat ore a lista di codici fiscali

E' stato reso disponibile il servizio di verifica automatizzata delle certificazioni verdi  riservato alle imprese con oltre 50 dipendenti,  realizzato  da INPS in collaborazione con il ministero della Salute e SOGEI.

Si chiama Green pass 50+ ed è raggiungibile sul portale www.inps.it  selezionando > Prestazioni e Servizi > Servizi, nell’elenco alfabetico dei servizi alla lettera “G”, oppure All’interno della scheda prestazione “Accesso ai servizi per aziende e consulenti”, nell’elenco alfabetico alla lettera “A”

L'istituto spiega che il servizio, preannunciato nel DPCM sul green pass del 12 ottobre 2021,  è dedicato a tutti i datori di lavoro:

  • pubblici  (se non aderenti alla piattaforma NOIPA)  e
  • privati, con più di 50 dipendenti,

 e  consente di richiedere tramite INPS alla piattaforma ministeriale DGC che gestisce le certificazioni  verdi,  la verifica  automatizzata  del Certificato  verde dei propri dipendenti,  identificati attraverso il loro codice fiscale , che è già presente nelle banche dati dell'istituto.

Con il messaggio 3768 del 3 novembre viene annunciato che dal 4 novembre la piattaforma si arricchisce di una nuova funzione: è possibile associare ad ogni verificatore incaricato  un determinato numero di codici fiscali dei lavoratori. 

Vediamo piu in dettaglio il funzionamento del servizio nei paragrafi che seguono.

Verifica Green pass 50+ come funziona

Il messaggio precisa che :

  • La verifica è  asicrona , cioè tra la richiesta e la risposta della piattaforma è  richiesto un lasso di tempo, quindi le richieste vanno inviate anticipatamente rispetto al momento dell'accesso dei lavoratori
  •  le attività di verifica devono essere “effettuate esclusivamente nei confronti del personale effettivamente in servizio per cui è previsto l’accesso al luogo di lavoro nel giorno in cui è effettuata la verifica, escludendo i dipendenti assenti per specifiche causali (es. ferie, malattie, permessi) o che svolgano la prestazione lavorativa in modalità agile”. 
  • in caso di verifica negativa  il lavoratore  ha comunque “diritto di richiedere che la verifica della propria Certificazione verde COVID-19 sia nuovamente effettuata al momento dell'accesso al luogo di lavoro mediante l'applicazione mobile già disponibile (VerificaC19) 

Verifica Green pass 50+  le tre fasi

1a FASE ACCREDITAMENTO 

I datori del lavoro, potranno accreditare l’azienda accedendo tramite SPI, CIE o CNS  ed indicare i c.d. “Verificatori”,fornendo il loro codice fiscale ,  incaricati  della procedura di verifica dei green-pass;

L’azienda, a seconda della relativa gestione di appartenenza, sarà identificata:

  •  dalla posizione contributiva, c.d. matricola aziendale, per la gestione dipendenti privati 
  • dal CIDA, per la gestione agricola 
  • dal codice fiscale dell’Ente e progressivo, per la gestione dipendenti pubblici 

I datori di lavoro, o loro intermediari, potranno identificarsi ed autenticarsi al servizio di accreditamento, secondo le modalità in essere: SPID/CIE/CNS/PIN.

2a FASE ELABORAZIONE 

L’INPS accede alla Piattaforma Nazionale-DGC per il recupero dell’informazione del possesso del green-pass da parte dei dipendenti delle aziende che hanno aderito al servizio;

automaticamente ogni giorno verranno eliminati i dati recuperati dalla Piattaforma Nazionale-DGC il giorno precedente

La procedura  analizzerà tutte le aziende che risultano essere accreditate al momento dell’elaborazione e controllerà, in fase iniziale, il dimensionamento , ne individuerà i dipendenti, con riferimento alle denunce individuali trasmesse tramite i flussi UNIEMENS,  e interrogherà per i dipendenti, i, la Piattaforma Nazionale-DGC, al fine di recuperare l’informazione sul possesso del green-pass i dati recuperati saranno memorizzati nei sistemi dell’Istituto per 24 ore,

Questa fase  di norma sarà eseguita dalle ore 20.00 alle ore 23.59 di ogni giorno,  e il sistema di verifica potrebbe non essere attivo.

3a FASE VERIFICA   

 “Verificatori”  incaricati delle aziende accederanno al servizio per la verifica   utilizzando le proprie credenziali SPID CIE o CNS profilo cittadino

selezionano i nominativi del personale effettivamente in servizio, di cui è previsto l'accesso ai luoghi di lavoro ovvero escludono gli assenti dal servizio e i dipendenti in lavoro agile, e, esclusivamente per le posizioni selezionate, possono verificare il possesso del green-pass. 

ATTENZIONE Durante la fase 2 elaborativa, i “Verificatori” non potranno accedere al servizio di verifica, in caso di tentativo di accesso visualizzeranno un apposito messaggio informativo che avvisa degli orari di disponibilità del servizio. 

 All’interno della procedura è presente una guida all’utilizzo dell’applicazione.

Nuova funzione abbinamento verificatore-lavoratori   

Nel messaggio 3768-2021, come anticipato sopra, l'INPS comunica che dal giorno 4 novembre 2021, per venire incontro alle esigenze organizzative territoriali delle aziende, renderà disponibile una nuova funzionalità,, che permette di “assegnare” a ciascun “Verificatore” un insieme, ben definito, di codici fiscali dei dipendenti dell’azienda ( ad esempio di una sede o di un reparto specifico). 

Solo per questi, il “Verificatore” potrà effettuare la verifica  del green pass,  ferma restando la loro presenza nei flussi UNIEMENS-POSAGRI-ListaPosPA dell’azienda.

La funzione va attivata al momento della registrazione   ed è attivabile  sia con l’inserimento dei singoli codici fiscali dei dipendenti,  che importando un intero file   in formato .CSV, il cui template è scaricabile dall’applicazione stessa.   

Se un “Verificatore” non ha alcun dipendente associato, avrà la visibilità su tutti i dipendenti dell’azienda, così come presenti nei flussi UNIEMENS-POSAGRI-ListaPosPA dell’azienda.  Il messaggio specifica le  diverse  fasi di inserimento e  sottolinea che è possibile anche  importare  ed esportare i nominativi dei  verificatori (non necessariamente preesistenti nel sistema) ed i relativi dipendenti associati.

Novità dal 15 novembre 2021

Messaggio n. 3915  del  15.11.2021:   A partire dal 15.11.2021, l’Istituto, tenuto conto di esigenze organizzative esposte dalle aziende, ha introdotto, nel servizio “GreenPass50+”, una ulteriore funzionalità per il “Verificatore”, che permette di selezionare massivamente i dipendenti per i quali effettuare la verifica  del green-pass, importando un file contenente SOLAMENTE i loro codici fiscali 

Il sistema permette di effettuare la verifica esclusivamente per quei soggetti presenti nel file e per i quali il “Verificatore” stesso ha avuto la visibilità in fase di accreditamento; quindi eventuali soggetti non associati al “Verificatore”e presenti nel file di input saranno “scartati” dalla verifica. 

La verifica dei soggetti selezionati sarà effettuata con le medesime modalità e nelle stesse condizioni specificate nel messaggio n. 3589 del 21.10.2021, fermo restando, comunque, la loro presenza nei flussi UNIEMENS-POSAGRI-ListaPosPA dell’azienda. Il file da importare, in formato *.CSV, prevede una sola colonna, contenente il codice fiscale del dipendente, per cui effettuare la verifica. Il template del file è presente all’interno dell’applicazione stessa ed è scaricabile. 

Dunque il “Verificatore”, può selezionare massivamente un insieme di codici fiscali, importandoli da un file , mediante l’opzione “Seleziona da elenco”. 

In fase di importazione, può scegliere se: e

  1. eliminare eventuali dipendenti precedentemente selezionati mediante la funzione “Seleziona”, oppure 
  2. aggiungere i soggetti, presenti nel file da importare, ai dipendenti eventualmente già selezionati

Tag: EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 02/12/2021 Licenziamento con accordi di esodo: istruzioni sul diritto alla NASPI

Inps specifica i casi di diritto alla NASPI dei lavoratori con accordi di esodo durante i divieti per COVID . Riepilogo divieto licenziamento in vigore. Circolare INPS 180 2021

Licenziamento  con accordi di esodo: istruzioni  sul diritto alla NASPI

Inps specifica i casi di diritto alla NASPI dei lavoratori con accordi di esodo durante i divieti per COVID . Riepilogo divieto licenziamento in vigore. Circolare INPS 180 2021

Che cosa è il green pass rafforzato?

Vediamo le risposte del Governo a FAQ rispetto al green pass rafforzato in vigore dal 15 dicembre prossimo e alla terza dose di vaccino

Obbligo vaccinale: le novità e le categorie interessate

Cosa prevede il nuovo decreto 172/2021 su terza dose e nuove categorie di lavoratori obbligati al vaccino, dopo sanitari e operatori delle RSA. Bloccato l'accesso agli Ordini

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.