HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

/

FISCO: PROROGA IRAP, NOVITÀ SULLE CARTELLE E PROROGA SUPERBONUS. LE IPOTESI DEL GOVERNO

Fisco: proroga IRAP, novità sulle cartelle e proroga Superbonus. Le ipotesi del Governo

Oggi è convocato il CdM con discussione, anche, di un decreto d'urgenza contenente una proroga al 31.10 dei pagamenti IRAP per le imprese medio-grandi. Vediamo le ipotesi

È previsto oggi 29 settembre alle 09:30 il Consiglio dei Ministri convocato con il seguente ordine del giorno, tra l'altro si prevede: 

Proroga IRAP: chi riguarda

ATTENZIONE diffuso alle ore 16.00 il comunicato stampa del Cdm con le misure approvate, in proposito si legga Proroga IRAP al 30 novembre: in GU il decreto con proroghe IRAP e assegno temporaneo.

Soffermandoci sulla proroga IRAP pare che il Governo voglia emanare un decreto d’urgenza per spostare dal 30 settembre al 31 ottobre il termine per saldare l’imposta non versata per effetto dell’errata applicazione dell’esonero previsto nel decreto “Rilancio”. 

La misura dovrebbe interessare le imprese medio-grandi che hanno superato i limiti per gli aiuti di Stato.
Si ricorda che l'art 42-bis comma 5 del DL 104/2020 convertito e modificato contiene una agevolazione per il mancato pagamento del saldo IRAP 2019 e del primo acconto IRAP 2020 nell’ipotesi in cui le somme avrebbero dovuto essere corrisposte per il mancato rispetto dei limiti comunitari, pagando l’imposta non versata senza applicazioni di sanzioni e interessi al 30 settembre 2021.

La scadenza riguarda le attività economiche che hanno superato il limite consentito dal Temporary framework Ue per gli aiuti di Stato concessi per l’emergenza Covid e avrebbero dovuto restituire l’esenzione dal saldo 2019 e dal primo acconto 2020 dell’imposta sulle attività produttive prevista dal decreto Rilancio dello scorso anno (Dl 34/2020). 

Leggi anche Sospensione IRAP Dl Rilancio ed errata applicazione: proroga versamento al 30 settembre

Cartelle esattoriali, le ipotesi al vaglio del Governo

Il Governo sta anche lavorando sulle cartelle esattoriali, che ricordiamo hanno diversi pagamenti in scadenza domani 30 settembre 2021.

Ricordiamo infatti che domani scadono:

  • il termine per versare tutti i pagamenti sospesi per l’emergenza Covid nel periodo tra l’8 marzo 2020 e il 31 agosto 2021
  • il termine per la rata originariamente dovuta a luglio 2020 della rottamazione ter e del saldo e stralcio.

Leggi anche Rottamazione ter e Saldo e stralcio: entro il 5.10 versamento della rata di luglio 2020

Il punto della situazione sulle intenzioni dell'esecutivo è contenuto nelle dichiarazioni di ieri del Sottosegretario Guerra durante un intervista a Radio 1:

"In merito alle cartelle esattoriali non avremo un ingorgo, il governo ha già deciso di spalmare le notifiche a cittadini e imprese degli atti rimasti in sospeso. Per le persone decadute c'è una discussione in corso per permettere una ripresa meno drastica"

Poi ha aggiunto "Ora si prevede il pagamento di tutti gli arretrati. Il termine è a fine mese. Probabilmente ci sarà un modo di diluire questo pagamento. La discussione è in atto e potrebbe andare nel decreto fiscale che accompagnerà la Manovra di bilancio, ma queste scelte hanno dei costi e se andiamo oltre dicembre dobbiamo trovare una copertura anche molto elevata che potrebbe diventare concorrente di altri interventi che vogliamo fare in campo fiscale".

Superbonus: proroga al 2023 nel Def Documento di economia e finanza

Dovrebbe entrare nel Def la proroga al 2023 del Superbonus 110.

Secondo le indiscrezioni trapelate dopo il vertice di ieri, risulta che si dovrebbe avere a disposizione un punto di PIL per il triennio 2022-2024 rispetto al DEF e una parte dei circa 18 miliardi di euro a disposizione dovrebbe essere utilizzata per finanziare la proroga al 2023 del Superbonus. 

Il tutto verrebbe inserito nel NaDef, ossia la Nota di aggiornamento al Def nelle prossime ore. 

La formalizzazione vera e propria invece ci dovrebbe essere con la legge di Bilancio 2022 da approvare entro fine dicembre di quest’anno.

Ricordiamo l'impegno del Governo per la proroga dichiarato lo scorso maggio durante la presentazione del testo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR):

Allora queste furono le dichiarazioni

 "Per il futuro, il Governo si impegna a inserire nel disegno di legge di bilancio per il 2022 una proroga dell'ecobonus per il 2023, tenendo conto dei dati relativi alla sua applicazione nel 2021: l'ecobonus tira poco perché le procedure sono troppo complesse e, quindi, con un DL che verrà presentato entro il mese di maggio, interveniamo con importanti semplificazioni per far sì che la gente lo possa usare.

Per il Superbonus al 110% per cento sono previsti, tra PNRR e Fondo complementare, oltre 18 miliardi, le stesse risorse stanziate dal precedente governo.

Non c’è alcun taglio. La misura è finanziata fino alla fine del 2022, con estensione al giugno 2023 solo per le case popolari (Iacp)

Leggi Superbonus 110: l'impegno del Governo per la proroga al 2023

Tag: EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 08/08/2022 Green pass, assenze e sospensioni: le istruzioni ai datori di lavoro

Mancanza di certificazione verde Inps ha pubblicato le istruzioni operative sui trattamenti retributivi previdenziali e assistenziali. Possibile rimborso dei contributi versati

Green pass, assenze e sospensioni:  le istruzioni ai datori di lavoro

Mancanza di certificazione verde Inps ha pubblicato le istruzioni operative sui trattamenti retributivi previdenziali e assistenziali. Possibile rimborso dei contributi versati

Bonus 200 euro lavoratori autonomi occasionali e co.co.co: guida all’invio della richiesta

Guida alla presentazione dell’istanza di richiesta all’INPS del contributo una tantum di 200 euro per lavoratori autonomi occasionali e collaboratori coordinati e continuativi

Crisi politica: 92 voti di fiducia per Draghi in Senato. L'appello dei professionisti

I consigli nazionali dei professionisti chiedono al governo e alle parti politiche una rapida soluzione della crisi che "ridia stabilità al Paese"

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.