HOME

/

FISCO

/

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

/

COVID: INAIL TUTELA ANCHE I LAVORATORI CHE RIFIUTANO IL VACCINO

2 minuti, Redazione , 02/03/2021

COVID: INAIL tutela anche i lavoratori che rifiutano il vaccino

La posizione dell'INAIL sul problema dei contagi COVID nei luoghi di lavoro: la legge e i protocolli non prevedono l'obbligo di vaccinarsi

Anche il lavoratore che rifiuta  di vaccinarsi deve essere tutelato in quanto il vaccino anti COVID  non è un obbligo di legge e INAIL è tenuto alla protezione di tutti i lavoratori  vittime di infortunio sul lavoro secondo le attuali  previsioni normative.  Lo ha fatto sapere l'inail in una nota del presidente  Bettoni, in risposta ad una richiesta di chiarimenti da parte del Policlinico San Matteo in  Liguria.

Il tema  della protezione dal contagio da COVID 19  nei luoghi di lavoro è estremamente attuale e complesso e molte polemiche sono sorte recentemente  per casi di focolai di Coronavius sorti in strutture sanitarie  propRio a causa di lavoratori che avevano rifiutato la vaccinazione.  Il problema nasce per la malattia contratta nel luogo di lavoro ma a causa di un comportamento individuale che rifiuta la copertura vaccinale.

Il presidente dell'INAIL è molto chiaro: "Il rifiuto di vaccinarsi, configurandosi come esercizio della liberta di scelta del singolo individuo rispetto a un trattamento sanitario, ancorché fortemente raccomandato dalle autorità, non può costituire una ulteriore condizione a cui subordinare la tutela assicurativa dell’infortunato». «Sebbene il rifiuto di vaccinarsi non corrisponda al pressante invito formulato da tutte le autorità sanitarie per l’efficace contrasto della pandemia - continua la nota, "questo non preclude in alcun modo, in base alle regole consolidate, l’indennizzabilità dell’infortunio in caso di contagio in occasione di lavoro. Il rifiuto di sottoporsi al vaccino, espressione comunque della libertà di scelta del singolo individuo, non può comportare l’esclusione per l’infortunato dalla tutela Inail». 

Dal punto di vista  legislativo infatti  ad oggi non esiste una obbligatorieta della vaccinazione né per la popolazione in generale (come succede per  tante gravi malattie come poliomielite, tetano, rosolia  difterite ecc..)  né  nel Testo Unico l. 81-2008, e neppure nei protocolli  anti COVID  sulla  salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, concordati tra parti sociali e Governo a causa dell'emergenza  pandemica  per tutti i settori lavorativi, già lo scorso anno. .

Protocollo anti COVID 24 aprile 2020 

Va ricordato che in tema di vaccinazione l'articolo 29 del Dlgs 81/2008,  prevede che «il datore di lavoro, su conforme parere del medico competente, adotta misure protettive particolari…tra cui la messa a disposizione di vaccini efficaci per quei lavoratori che non sono già immuni all’agente biologico presente nella lavorazione, da somministrare a cura del medico competente», ma non prevede   l’obbligo del lavoratore di vaccinarsi. 

Inoltre da punto di vista piu strettamente assicurativo  l'istituto  ricorda che la giurisprudenza ha sempre confermato l'opbbligo alla copertura assicurativa anche nei casi in un il lavoratore tenga comportamenti colposi come ad esempio il mancato utilizzo  dei dispositivi di protezione individuale. Tale comportamento semplicemente esclude la responsabilità dei datori di lavoro ma non esime l'INAIL dalla copertura assicurativa 

Infine viene precisato che il rifiuto del vaccino COVID  non introduce la possibilità di invocare il concetto di “rischio elettivo”, dal momento che «il rischio di contagio non è certamente voluto dal lavoratore e la tutela assicurativa opera se e in quanto il contagio sia riconducibile all’occasione di lavoro».

 

Tra le nostre novità  in tema di lavoro ti potrebbero interessare :

Paghe e contributi 2022  di A. Gerbaldi libro di carta   Maggioli editore 424 pagine

ISEE 2021 (eBook) di A. Donati: tutte le regole e oltre 140 risposte a quesiti

IRPEF 2022: applicazioni pratiche ed esempi (eBook)

Pensioni 2022 (e-Book) di L. Pelliccia

Lavoro autonomo occasionale (obbligo di comunicazione preventiva) ebook 2022 di P. Ballanti

La busta paga: guida operativa 2021  - E- BOOK di M.C. Prudente

I Rimborsi spese, aspetti fiscali e previdenziali   2021 - Pacchetto eBook + foglio excel

Collaborazioni coordinate e continuative - ebook  di P. Ballanti

Il contenzioso contributivo con INPS - Libro di carta 2021 Maggioli editore

Su altri  temi specifici visita  la sezione  in continuo aggiornamento dedicata al Lavoro

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO SICUREZZA SUL LAVORO SICUREZZA SUL LAVORO EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 08/08/2022 Green pass, assenze e sospensioni: le istruzioni ai datori di lavoro

Mancanza di certificazione verde Inps ha pubblicato le istruzioni operative sui trattamenti retributivi previdenziali e assistenziali. Possibile rimborso dei contributi versati

Green pass, assenze e sospensioni:  le istruzioni ai datori di lavoro

Mancanza di certificazione verde Inps ha pubblicato le istruzioni operative sui trattamenti retributivi previdenziali e assistenziali. Possibile rimborso dei contributi versati

Bonus 200 euro lavoratori autonomi occasionali e co.co.co: guida all’invio della richiesta

Guida alla presentazione dell’istanza di richiesta all’INPS del contributo una tantum di 200 euro per lavoratori autonomi occasionali e collaboratori coordinati e continuativi

Crisi politica: 92 voti di fiducia per Draghi in Senato. L'appello dei professionisti

I consigli nazionali dei professionisti chiedono al governo e alle parti politiche una rapida soluzione della crisi che "ridia stabilità al Paese"

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.