HOME

/

DIRITTO

/

SOCIETÀ DI CAPITALI E DI PERSONE

/

AUMENTI DI CAPITALE NELLE SOCIETA DEROGHE AL QUORUM PREVISTE ANCHE PER LE S.R.L.

2 minuti, Redazione , 09/09/2020

Aumenti di capitale nelle societa deroghe al quorum previste anche per le s.r.l.

Nel DL semplificazioni deroghe transitorie e novità in merito agli aumenti di capitale rivolti a societa di capitali e s.r.l.

Il DL n 76, noto come Decreto Semplificazioni, approvato dal Senato con modifiche, all’art 44 rubricato Misure a favore degli aumenti di capitale introduce delle disposizioni che hanno efficacia temporanea. Altre invece hanno efficacia permanente e andranno a modificare l'art 2441 del codice civile riguardante questa materia.

Le novità introdotte hanno lo scopo di rendere più rapide le deliberazioni che riguardano gli aumenti del capitale per le società per azioni in particolare abbassando il quorum previsto. Tra le società interessate dal cambiamento riguardante il quorum delle deliberazioni assembleari sono state introdotte nel passaggio al Senato, anche le s.r.l.

Disposizioni temporanee:

- fino al 30 giugno 2021 non si applica la maggioranza rafforzata di voto, ma bensì il voto favorevole della maggioranza del capitale rappresentato in assemblea, purchè costituita con la presenza di almeno la metà del capitale sociale, le deliberazioni aventi ad oggetto:

  • aumenti del capitale sociale con nuovi conferimenti in natura o di crediti (artt. 2439, 2440 e 2441 cod. civ.)
  • l’inserimento nello statuto di una norma che deleghi agli amministratori l’esercizio della facoltà di aumentare il capitale sociale (art.2443 cod.civ) da deliberare entro il 30 giugno 2021

La deroga al quorum rafforzato è in linea con le condizioni previste dall'articolo 83 della Direttiva europea 1132/2017

- fino al 30 giugno 2021 le società con azioni quotate in mercati regolamentati o in sistemi multilaterali di negoziazione possono deliberare aumenti del capitale sociale con nuovi conferimenti escludendo il diritto di opzione anche senza espressa previsione statutaria nei limiti del 20% del capitale preesistente.

Disposizioni permanenti:

tali modifiche riguardano l’esercizio del diritto di opzione e nel dettaglio

  • la riduzione del termine minimo per l'esercizio del diritto di opzione, che si riduce da quindici a quattordici giorni dalla data di pubblicazione dell’offerta di azioni o obbligazioni convertibili in azioni, sul sito internet della società con le modalità previste o in mancanza dalla data di iscrizione presso il registro imprese.
  • Il riconoscimento del diritto di prelazione sull’acquisto delle azioni non optate a favore dei soci che hanno esercitato il diritto di opzione nelle società quotate nei mercati regolamentati e nelle società con azioni negoziate in sistemi multilaterali di negoziazione
  • I diritti di opzione non esercitati devono essere offerti sul mercato regolamentato o sul sistema multilaterale per almeno due sedute
  • Si chiede agli amministratori una relazione dalla quale si evincano le ragioni che hanno condotto alla esclusione del diritto di opzione, relazione depositata presso la sede sociale e pubblicata sul sito internet della società entro il termine di convocazione dell’assemblea nella quale si dovrà deliberare l’inserimento nello statuto della clausola di esclusione.

Tag: SOCIETÀ DI CAPITALI E DI PERSONE SOCIETÀ DI CAPITALI E DI PERSONE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RIFORMA GIUSTIZIA TRIBUTARIA E PROCESSO TELEMATICO 2022 · 19/09/2022 Ristretta base societaria: i costi indeducibili diventano utili distribuiti

In caso di SRL a ristretta base societaria, i costi indeducibili, anche effettivamente sostenuti, se contestati, possono essere considerati utili distribuiti ai soci

Ristretta base societaria: i costi indeducibili diventano utili distribuiti

In caso di SRL a ristretta base societaria, i costi indeducibili, anche effettivamente sostenuti, se contestati, possono essere considerati utili distribuiti ai soci

Società Benefit: gli strumenti per valutare l’impatto

Come deve procedere la società benefit per la valutazione del proprio impatto, da allegare al bilancio nella relazione annuale. Indicazioni DI ASSOBENEFIT sui migliori strumenti

Assemblee societarie: si torna alla normalità con l'ok a quelle virtuali

Trascorso il 31 luglio 2022 si torna alle regole ordinarie per le assemblee societarie ma con le precisazioni dei Notai di Milano. Ok alle assemblee virtuali

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.