HOME

/

FISCO

/

COMUNICAZIONE SPESE SANITARIE 2022

/

MEDICI NON REGOLAMENTATI: ATTIVITÀ ESENTI DALL'IVA

1 minuto, Redazione , 18/07/2019

Medici non regolamentati: attività esenti dall'IVA

Medici e paramedici non regolamentati: sentenza della Corte UE chiarisce sull'esenzione IVA

La Corte europea con un interessante sentenza ha fornito chiarimenti sulla possibilità dell'esenzione IVA per i professionisti, medici e paramedici, non regolamentati nelle legislazioni nazionali. Un classico esempio, per quanto riguarda l'Italia, può essere l'osteopata, riconosciuto come professione sanitaria solo dallo scorso anno. 

La risposta della Corte Europea giunge nella Causa C-597/17 mossa dal Belgio che chiedeva se l’articolo 132, paragrafo 1, lettera c), della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune IVA debba essere interpretato nel senso che riserva l’esenzione in esso prevista, per quanto riguarda le pratiche sia convenzionali sia non convenzionali, a coloro che esercitano una professione medica o paramedica assoggettata alla normativa nazionale sulle professioni sanitarie e che soddisfano i requisiti fissati da detta normativa nazionale, mentre sono escluse dalla suddetta esenzione le persone che non soddisfano detti requisiti.

Nel rispondere la Corte Europea ha precisato che l’articolo 132, paragrafo 1, lettera c), della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune d’imposta sul valore aggiunto, deve essere interpretato nel senso che non riserva l’applicazione dell’esenzione in esso prevista alle prestazioni effettuate da coloro che esercitano una professione medica o paramedica regolamentata dalla legislazione dello Stato membro interessato. Ciò che rileva ai fini della detraibilità IVA è che la prestazione sia sanitaria e fornita da soggetti in possesso di qualifiche professionali. 

Inoltre la sentenza chiarisce che non viola la neutralità fiscale un diverso trattamento IVA dello stesso bene o dello stesso dispositivo medico se ha due scopi diversi, ad esempio uno a fine medico-sanitario e uno a fine estetico, in quanto sono completamente differenti le finaltità con cui viene impiegato.

Il testo della sentenza della Corte Europea è allegato a questo articolo.

GBsoftware ha realizzato il "Software per l'invio dei dati sanitari" che consente di effettuare l'invio telematico al SISTEMATS dei dati relativi alle Spese Sanitarie sostenute da ciascun contribuente nell'anno di imposta precedente, da parte dei soggetti obbligati (medici, infermieri, psicologi ecc.).
Scegli la configurazione che fa al caso tuo e ti ricordiamo che tutti i Software GB sono integrabili tra di loro.

Allegato

Causa Corte europea 597-17

Tag: COMUNICAZIONE SPESE SANITARIE 2022 COMUNICAZIONE SPESE SANITARIE 2022 GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

COMUNICAZIONE SPESE SANITARIE 2022 · 24/05/2022 Invio dati sistema TS: le violazioni, le sanzioni e il ravvedimento operoso

Violazione degli obblighi di comunicazione al Sistema tessera sanitaria: le Entrate forniscono chiarimenti sul concetto di comunicazione e relativa sanzione

Invio dati sistema TS: le violazioni, le sanzioni e il ravvedimento operoso

Violazione degli obblighi di comunicazione al Sistema tessera sanitaria: le Entrate forniscono chiarimenti sul concetto di comunicazione e relativa sanzione

Strutture sanitarie private: entro il 2 maggio invio comunicazione compensi riscossi

Entro il 2 maggio le Strutture sanitarie private devono inviare la comunicazione (mod. SSP) all'Agenzia delle Entrate dei compensi riscossi nel 2021 per conto dei professionisti

Scadenze Invio dati spese sanitarie Sistema TS: anche per il 2022 rimane semestrale

Anche per il 2022, la trasmissione dei dati di spese sanitarie al Sistema TS, sarà semestrale. Ecco il nuovo calendario delle scadenze: invio del 1° semestre entro il 30.09.2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.