HOME

/

FISCO

/

PACE FISCALE 2022

/

PACE FISCALE 2019: CHIARIMENTI DELL'AGENZIA SULLA DOMANDA DI DEFINIZIONE

2 minuti, Redazione , 04/04/2019

Pace fiscale 2019: chiarimenti dell'Agenzia sulla domanda di definizione

Definizione agevolata controversie tributarie 2019: ecco come si presenta la domanda entro il 31 maggio 2019

Come e quando deve essere presentata la domanda di adesione alla definizione agevolata? Risposte ai dubbi degli operatori sono state fornite dall'Agenzia delle Entrate con la circolare 6 del 2019. Entro il 31 maggio 2019, per ciascuna controversia autonoma deve essere presentata una distinta domanda di definizione esente dall’imposta di bollo ed effettuato un distinto versamento. Per controversia autonoma si intende quella relativa a ciascun atto impugnato. Pertanto, il termine per il pagamento e per la successiva presentazione della domanda di definizione scade il 31 maggio 2019.

Nel documento di prassi è stato chiarito la norma del decreto fiscale collegato alla Legge di bilancio che determina la pace fiscale, subordina la definizione alla presentazione di un’apposita domanda, da inoltrare telematicamente all’Ufficio dell’Agenzia delle entrate parte in giudizio compilando l'apposito modello.

Ai fini della definizione, la lite deve essere ancora pendente alla data di presentazione della domanda, cioè alla data di presentazione della domanda il processo non si deve essere concluso con una pronuncia definitiva. Attenzione va prestata al fatto che si deve considerare non definibile, in quanto sostanzialmente non più pendente, la lite per la quale alla predetta data sia perfezionato un accordo di mediazione o di conciliazione giudiziale e quella per la quale sia intervenuta, dopo il 24 ottobre 2018, una sentenza di cassazione senza rinvio; al riguardo si sottolinea che il contribuente interessato alla definizione ha la facoltà di chiedere, all’Organo giurisdizionale presso il quale pende la lite, la sospensione del giudizio.

L’onere di presentare la domanda di definizione grava

  • sul soggetto che ha proposto l’atto introduttivo del giudizio
  • o su chi vi è subentrato o ne ha la legittimazione.

Ne consegue che, nel caso in cui si intenda definire la lite, la domanda va presentata a cura del soggetto che ha proposto ricorso nel primo grado di giudizio oppure di chi è subentrato a tale soggetto, ad esempio a titolo di successione universale o particolare.

La circolare inoltre chiarisce che qualora con il medesimo ricorso introduttivo del giudizio siano stati impugnati più atti, il ricorrente è tenuto a presentare una distinta domanda per ciascun atto; ciascuna controversia autonoma deve essere integralmente definita, nel senso che non sono ammesse definizioni parziali dei singoli atti impugnati.

Infine, è irrilevante l’eventuale riunione di più giudizi, posto che di regola in questo caso va presentata una distinta domanda per ciascun atto impugnato. Ciò comporta fra l’altro che è ammissibile la definizione parziale delle controversie introdotte con ricorso cumulativo oppure oggetto di riunione da parte del giudice; in tal caso la definizione comporta l’estinzione solo “parziale” del giudizio, che prosegue per la parte non oggetto di definizione.

Ti segnaliamo il file excel con guida di accompagnamento Rateazione cartelle: calcolo indice Liquidità e Alfa utile per conoscere il numero massimo di rate che l’Agente della riscossione potrà concedere in fase di valutazione della richiesta di rateizzazione presentata.

Visita anche il Focus Difendersi dal Fisco con tanti e-book di approfondimento:

Tag: DEFINIZIONE LITI PENDENTI DEFINIZIONE LITI PENDENTI PACE FISCALE 2022 PACE FISCALE 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

PACE FISCALE 2022 · 14/09/2022 Nuova rateazione ruoli per debiti fino a 120.000 euro

Rottamazione delle cartelle esattoriali: le novità del decreto Aiuti. Istanze per debiti sopra e sotto i 120.000 euro, i documenti da allegare e le cose a cui prestare attenzione

Nuova rateazione ruoli per debiti fino a 120.000 euro

Rottamazione delle cartelle esattoriali: le novità del decreto Aiuti. Istanze per debiti sopra e sotto i 120.000 euro, i documenti da allegare e le cose a cui prestare attenzione

Rottamazione ter e saldo e stralcio: versamento rate 2021 entro l'8 agosto 2022

Il Sostegni ter ha ridisegnato il calendario dei pagamenti della Rottamazione ter e del saldo e stralcio. L'8 agosto 2022 il termine ultimo per il versamento delle rate 2021

Commercialisti: i servizi on line dell'Agenzia della riscossione

Equipro: i servizi on line per commercialisti, tributaristi e altri professionisti delegati dai clienti per tute le pratiche relative alle cartelle esattoriali

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.