HOME

/

PMI

/

NAUTICA DA DIPORTO

/

CARBURANTI IMBARCAZIONI CON FATTURA ELETTRONICA

2 minuti, Redazione , 18/08/2018

Carburanti imbarcazioni con fattura elettronica

L'obbligo di fattura elettronica dal 1 gennaio 2019 si applica anche ai rifornimenti di carburanti per le imbarcazioni da diporto

L’Agenzia delle entrate con la C.M. n. 8/E del 30 aprile 2018 ha fornito specifiche istruzioni in merito alle previsioni recate dalla Legge n. 205 del 27 dicembre 2017, in tema fatturazione e pagamento delle cessioni di carburanti.
Secondo l’Agenzia delle entrate, l’obbligo di fatturazione elettronica scatta in presenza di cessione di carburanti per “motori” e laddove si tratti di carburanti destinati a motori per «autotrazione».
La nota di prassi esclude infatti espressamente dai nuovi obblighi, la cessione di carburanti (benzina e/o gasolio) per motori diversi da quelli destinati all’autotrazione, richiamando nell’esenzione i carburanti destinati a motori per gruppi elettrogeni, impianti di riscaldamento, attrezzi vari, utensili da giardinaggio e così via.
Si pone quindi il problema di definire se il concetto di “autotrazione” involga anche i rifornimenti di carburante per le imbarcazioni da diporto e tale questione potrebbe essere risolta in via interpretativa, analizzando il contenuto di una recente pronuncia   della Suprema Corte di Cassazione che ha ricompreso nella nozione di autotrazione oltre ai mezzi circolanti su strada, anche “gli altri veicoli”, precisando che i combustibili per “autotrazione” sono quelli «destinati ad alimentare i veicoli per i quali il propulsore imprima al mezzo un movimento autonomo, che cioè prescinda da spinte o sollecitazioni esterne».
Appare ammissibile, infatti, una soluzione ermeneutica che faccia rientrare nella citata accezione anche i motori che consentono il movimento autonomo delle imbarcazioni da diporto.
Muovono in questa direzione anche le precisazioni contenute nel provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 73203 dello scorso 4 aprile 2018 attinente alla regolamentazione delle modalità di pagamento per il riconoscimento fiscale delle spese in attuazione del comma 923 dell’art. 1 della Legge n. 205/2017, in merito all’obbligo di tracciabilità dei pagamenti questione.
Viene, infatti, ivi precisato che le limitazioni alla detraibilità dell’Iva, in vigore dal 1° luglio 2018 - termine prorogato al 1 gennaio 2019 -, riguardano l’acquisto di carburanti (e lubrificanti) destinati ad aeromobili e natanti da diporto, oltre, e questo è scontato, ai veicoli stradali.
In definitiva, auspicando ad ogni modo la formulazione di specifici chiarimenti da parte dell’Agenzia delle entrate, pare di poter affermare che dal 1° gennaio 2019 anche le cessioni di carburanti destinati ai motori delle imbarcazioni da diporto dovranno essere oggetto di fatturazione elettronica e di pagamento tracciato ai fini della deducibilità del costo e della detraibilità dell’Iva.

La news e tratta dall'e-book La nautica da diporto edizione 2018 -  autori Lorenzo Sacchetti – Daniela Parisi

Per gli aggiornamenti sulla fatturazione elettronica segui il Dossier Fatturazione elettronica 2018

Tag: NAUTICA DA DIPORTO NAUTICA DA DIPORTO FATTURAZIONE ELETTRONICA 2022 FATTURAZIONE ELETTRONICA 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

NAUTICA DA DIPORTO · 09/08/2022 Senza skipper non si puo' noleggiare

Le società di charter nautico, a causa dell’assenza di skipper professionali, possono soltanto locare le unità da diporto

Senza skipper non si puo' noleggiare

Le società di charter nautico, a causa dell’assenza di skipper professionali, possono soltanto locare le unità da diporto

Imbarcazione da diporto: adempimenti per utilizzo in alto mare

Imbarcazione da diporto in costruzione: contratto di leasing nautico stipulato nel 2022 con consegna imbarcazione nel 2023. Adempimenti per l'utilizzo Intra e Extra UE

Imbarcazioni da diporto: chiarimenti dall'OIC

Le imbarcazioni da diporto: dubbi sulla classificazione contabile, i chiarimenti dell'OIC e la responsabilità degli amministratori

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.