HOME

/

PMI

/

IDENTITÀ DIGITALE

/

NOVITÀ DESKTOP TELEMATICO: COSA SI DEVE FARE ENTRO IL 30 APRILE 2022? ECCO LA GUIDA

Novità Desktop telematico: cosa si deve fare entro il 30 aprile 2022? Ecco la guida

Nuovi requisiti di sicurezza per il desktop telematico da verificare entro il 30 aprile 2022. Guida passo passo

L'Agenzia delle Entrate ha reso più sicuri i certificati digitali per la firma e cifratura dei documenti informatici da scambiare mediante i canali telematici e l'infrastruttura SID

In particolare, i nuovi requisiti minimi di sicurezza da recepire entro il 30.04.2022 sono: 

  • algoritmo di hash: SHA-256; 
  • algoritmo di cifratura: AES-256; 
  • lunghezza delle chiavi RSA: 4096 bit (cifratura) e 4096 o 2048 bit (firma).

Gli utenti interessati potranno rinnovare i propri certificati utilizzando le applicazioni "Desktop Telematico - Entratel" oppure "Generazione certificati", mediante le quali è possibile anche verificare l'aggiornamento dei certificati.

Vediamo passo passo cosa è necessario fare.

 

Rinnovo certificati per adeguamento ai nuovi standard di sicurezza

Gli utenti interessati potranno rinnovare i propri certificati utilizzando le applicazioni "Desktop Telematico - Entratel" oppure "Generazione certificati", mediante le quali è possibile anche verificare l'aggiornamento dei certificati, come di seguito descritto.

Nella funzione Desktop Telematico - Entratel bisogna utilizzare la funzione "Sicurezza - Visualizza certificati" del menù "Entratel", 


selezionare il tasto "Dettaglio" dopo aver specificato il certificato da verificare




e verificare che nella cartella "Generale - Certificato selezionato" appaia la dicitura "Chiave Pubblica: Sun RSA public key, 4096 bits";


Nel caso la dicitura elenchi un valore diverso, il certificato dovrà essere aggiornato procedendo alla revoca dell'ambiente di sicurezza e alla generazione di un nuovo ambiente di sicurezza.

In alternativa si può utilizzare la funzione "Gestisci ambiente - Visualizza certificati", dove: 

  • selezionare il tasto "Dettaglio" dopo aver specificato il certificato da verificare, 
  • controllare che nella cartella "Generale - Certificato selezionato" appaia la dicitura "Chiave Pubblica: Sun RSA public key, 4096 bits". 

Qualora la dicitura descriva un valore diverso, il certificato dovrà essere aggiornato procedendo alla revoca dell'ambiente di sicurezza e alla generazione di un nuovo ambiente di sicurezza.

Eventuali richieste di generazione dei certificati effettuate con una versione non aggiornata delle applicazioni, saranno scartate dal sistema con il messaggio: "Formato della richiesta di iscrizione al registro utenti non valido (K1024). Verificare la versione del software di generazione dell'ambiente di sicurezza".

Questo articolo è un estratto della circolare del Giorno 63/2022 Desktop telematico: rinnovo certificati del Dott. Nucibella, disponibile anche nell'abbonamento alla Circolare del Giorno di Fiscoetasse

Tag: PROFESSIONE COMMERCIALISTA, ESPERTO CONTABILE, REVISORE PROFESSIONE COMMERCIALISTA, ESPERTO CONTABILE, REVISORE IDENTITÀ DIGITALE IDENTITÀ DIGITALE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

IDENTITÀ DIGITALE · 27/06/2022 Digitalizzazione notifica atti in materia tributaria: tutte le regole

Notifica digitale atti: l’avviso di cortesia, il perfezionamento della notifica, la decadenza e la prescrizione, la conservazione dei documenti informatici

Digitalizzazione notifica atti in materia tributaria: tutte le regole

Notifica digitale atti: l’avviso di cortesia, il perfezionamento della notifica, la decadenza e la prescrizione, la conservazione dei documenti informatici

Notifica digitale atti in materia tributaria

Modalità di notificazione atti e avvisi di accertamento sulla piattaforma digitale del DPCM 8 febbraio 2022

Notifiche digitali atti amministrativi: il regolamento in vigore dal 21 giugno

Pubblicato in G.U. del 6 giugno il Decreto con le regole per le notifiche digitali di multe e altri atti amministrativi

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.