HOME

/

PMI

/

NEXT GENERATION EU E RECOVERY FUND

/

SUPERBONUS 110: NEL PNRR PREVISTE LE SEMPLIFICAZIONI E FUORI LA PROROGA

Superbonus 110: nel PNRR previste le semplificazioni e fuori la proroga

Nella Bozza del PNRR resta confermata per il Superbonus la scadenza del 31 dicembre 2022 per i condomini e 30 giugno 2023 per IACP e semplificazioni

Nella bozza del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – PNRR -  del 24 aprile per quanto riguarda il Superbonus 110% resta confermata  al 30 giugno 2023 la data per gli interventi effettuati dagli IACP, a condizione che almeno il 60% dei lavori siano stati effettuati alla fine del 2022; al 31 dicembre 2022 per gli interventi effettuati dai condomini , a condizione che almeno il 60% dei lavori sia stato effettuato entro il 30 giugno precedente. Lo si legge a pag. 187 della bozza allegata. Evidentemente sull'argomento vi è ancora disaccordo sulla proroga che allo stato attuale non è prevista nel PNRR.  Sembra tuttavia che vi sia un impegno del Governo a inserire la proroga nella prossima legge di Bilancio.

L’obiettivo fissato dall’UE è di raddoppiare il tasso di efficientamento degli edifici entro il 2025. Il Piano mira a migliorare l’efficienza energetica sia degli edifici pubblici che di quelli privati.

1) Finalità degli investimenti

Gli investimenti saranno concentrati su da tre linee: 

  • attuazione di un programma per migliorare l'efficienza e la sicurezza del patrimonio edilizio pubblico, con interventi riguardanti in particolare scuole e cittadelle giudiziarie; 
  • introduzione di un incentivo temporaneo per la riqualificazione energetica e l'adeguamento antisismico del patrimonio immobiliare privato e per l’edilizia sociale, attraverso detrazioni fiscali per i costi sostenuti per gli interventi (Superbonus);
  • sviluppo di sistemi di teleriscaldamento efficienti. Obiettivo di questi interventi è un risparmio pari a 0,32 Mtep e 0,98 MtCO2 entro il 2026.

2) Semplificazioni

Previste semplificazioni in materia di edilizia e urbanistica e di interventi per la rigenerazione urbana.

Il documento mette in evidenza come i professionisti tecnici e le associazioni imprenditoriali hanno segnalato che l’attuazione del superbonus ha incontrato molti ostacoli connessi alla necessità di attestare la conformità edilizia particolarmente complessa per gli edifici, con attese fino a 6 mesi per l’accesso agli archivi edilizi. 

Il Governo vuole rimuovere gli ostacoli all’utilizzo del Superbonus e accelerare l’efficientamento energetico e la rigenerazione urbana.

Per l’attuazione si questo piano verranno messi in campo  interventi mirati per rimuovere gli ostacoli burocratici sia attraverso la semplificazione documentale e altre misure come ad es. la doppia conformità, ecc. 

Tutte queste misure verranno disposte con decreto-legge dopo l’approvazione e  la trasmissione del PNRR entro il mese di maggio.

3) Niente proroga nel PNRR per il superbonus

Il documento prosegue che per far fronte ai lunghi tempi di ammortamento delle ristrutturazioni degli edifici, per stimolare il settore edilizio, da anni in grave crisi, e per raggiungere gli obiettivi sfidanti di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni al 2030, si intende estendere la misura del Superbonus 110% recentemente introdotta (articolo 119 del Decreto Rilancio) dal 2021 al 2023.

Ma le date indicate nel documento (pag.187) al 30 giugno 2023 per gli interventi effettuati dagli IACP, a condizione almeno il 60% dei lavori siano stati effettuati alla fine del 2022; al 31 dicembre 2022 per gli interventi effettuati dai condomini , a condizione che almeno il 60% dei lavori sia stato effettuato entro il 30 giugno precedente, sono le stesse attualmente in vigore e quindi la proroga sembra non entrare nel PNRR.

Confermate le modalità di erogazione del superbonus 110% in 5 anni con possibilità di cessione del credito e il “pagamento anticipato” per agevolare gli ingenti investimenti iniziali.

L’investimento consentirà inoltre di stimolare le economie locali attraverso la creazione di posti di lavoro nella filiera dell’edilizia e della produzione di beni e servizi per le abitazioni con potenziale impatto sulle categorie deboli colpite dalla pandemia. 

La misura riguarda, come già ora, gli interventi effettuati su zone comuni, su unità immobiliari funzionalmente indipendenti e unità plurifamiliari con uno o più accessi indipendenti dall’esterno, nonché su singole unità immobiliari.  

Sono inclusi nella misura numerosi interventi, quali soluzioni per l’isolamento, infissi efficienti, sostituzione di sistemi di riscaldamento e condizionamento e installazione di impianti per la generazione di energia rinnovabile.  

L’ammissibilità degli interventi è condizionata ad un miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio, dimostrabile tramite il confronto con l’attestato di prestazione energetica (APE) prima e dopo l’intervento, equivalente ad un risparmio energetico medio (in relazione ad un consumo medio annuo di energia primaria dell'edificio residenziale) di circa 240 kWh/mq e ad un risparmio minimo atteso (sia energetico che di emissioni) del 30-40%.

Allegato

Bozza PNRR del 24 aprile 2021
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

NEXT GENERATION EU E RECOVERY FUND · 24/07/2022 Autobus elettrici: nuove agevolazioni per le imprese dal 25 luglio

Domande tramite INVITALIA dalle ore 12 del 25 luglio per incentivi alle imprese per la trasformazione verde e digitale dell’industria degli autobus

Autobus elettrici: nuove agevolazioni per le imprese dal 25 luglio

Domande tramite INVITALIA dalle ore 12 del 25 luglio per incentivi alle imprese per la trasformazione verde e digitale dell’industria degli autobus

Stato di attuazione del PNRR: traguardi e obiettivi nel dossier della Camera

Piano nazionale di ripresa e resilienza: traguardi e gli obiettivi da conseguire entro il 30 giugno 2022 nel dossier pubblicato dal Servizio studi della Camera aggiornato al 30.06

Aiuti di stato: restituzione importi eccedenti il massimale. I codici tributo

Istituiti i codici tributo per restituire le somme relative agli aiuti di stato eccedenti i massimali

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.