HOME

/

FISCO

/

VOLUNTARY DISCLOSURE

/

VOLUNTARY: QUADRO RW ENTRO IL 29 DICEMBRE CON PICCOLA SANZIONE

Voluntary: quadro RW entro il 29 dicembre con piccola sanzione

Per chi presenta la Voluntary è d’obbligo presentare il quadro RW necessariamente fuori termine utilizzando il Ravvedimento entro oggi 29 dicembre

La proroga della Voluntary disclosure al 30 novembre 2015 con possibilità di integrazione della documentazione fino al 30 dicembre 2015 ha per molti reso impossibile la presentazione del quadro RW entro la scadenza ordinaria del 30 settembre 2015.

Occorrerà quindi presentare il quadro RW utilizzando il ravvedimento operoso.

Un comunicato stampa dell'Agenzia delle Entrate del 18 dicembre 2015 chiarisce le corrette modalità per il ravvedimento.

1) Un aiuto per la compilazione della Voluntary disclosure e il quadro RW

Ricordiamo che la procedura di collaborazione volontaria permette di regolarizzare le attività detenute all’estero per gli anni interessati e fino al 2013 (nel Business Center è disponibile il tool “voluntary disclosure” per predisporre i conteggi).

Per l’esercizio 2014 tuttavia la copertura garantita dalla voluntary disclosure non opera e quindi il contribuente è chiamato ad evidenziare nel quadro RW tutte le attività estere oggetto di emersione con la VD. Inoltre, occorre, determinare tutti i redditi che tali attività estere hanno prodotto nel corso del 2014, per la relativa tassazione.

Anche per questa complessa operazione abbiamo preparato un tool in excel che aiuta alla predisposizione del quadro RW per l’anno 2014 da inserire nel Modello Unico PF 2015.

Il file gestisce anche la determinazione dei redditi prodotti dalle attività detenute all’estero (quadri RL-RM-RT) consentendo di:

Valorizzare le attività estere per la compilazione del quadro RW:
- Conti correnti e depositi esteri;
- Attività finanziarie estere (azioni, obbligazioni, titoli, derivati, partecipazioni societarie ecc.);
- Investimenti esteri (metalli preziosi, immobili, beni registrati, opere d’arte ecc.).
Determinare i redditi prodotti dalle attività estere detenute:
- Redditi di capitale (interessi, cedole, dividendi ecc.);
- Capital gain (plusvalenze e/o minusvalenze);
- Realizzi di valute estere tassabili;
- Analisi degli apporti sui conti aventi natura reddituale.

Un aiuto quindi per la  predisposizione del quadro RW e dei quadri RL-RM-RT, gestendo le fattispecie reddituali più comuni e frequenti.

Il file supporta in diversi aspetti operativi dei conteggi, quali:

Conversione in cambi delle attività in valuta;

Valorizzazione con il criterio del pro-rata temporis delle attività finanziarie;

Gestione del criterio LIFO per la determinazione delle plusvalenze realizzate

Gestione cambio aliquota imposta sostitutiva nel corso 2014 (20-26%);

Gestione impatto euro-ritenute subite all’estero;

Determinazione dell’IVAFE e dell’IVIE da versare

2) Come fare il ravvedimento per la presentazione in ritardo del quadro RW

La prima scadenza utile per presentare il quadro RW e’ entroil 29 dicembre 2015, cioè entro 90 giorni dalla scadenza di presentazione del modello Unico 2015.

In questo caso la sanzione dovrebbe essere la minima di 258 euro ridotta a 28,67 euro (1/9 del minimo di 258 euro) in virtu’ della possibilità di regolarizzazione mediante l’istituto del ravvedimento operoso secondo quando stabilito dalla L. 190/2014. 

Resta il dubbio se come in passato la dichiarazione integrativa entro i 90 giorni deve essere equiparata alla omessa per la quale è prevista la riduzione della sanzione a 1/10 e quindi 25 euro. (notasi l'incongruenza della sanzione inferiore per l'omessa dichiarazione rispetto all'integrativa!)

Questo dubbio è stato risolto dal  Comunicato Stampa dell'Agenzia delle Entrate  del 18 dicembre 2015   che ha confermato la tesi che avevamo sostenuto, lasciando quindi  l'incongruenza tra l'omessa e la tardiva dichiarazione. Pur essendo la differenza della sanzione irrilevante, tre euro di differenza, è singolare che la sanzione sia inferiore per l'omessa dichiarazione rispetto a quella integrativa.

Il versamento della sanzione dovrà essere fatto con il consueto modello F24 indicando il codice tributo 8911

Trascorsi i 90 giorni si potrà ancora regolarizzare e integrare la dichiarazione mediante ravvedimento lungo entro  il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno della violazione con la sanzione ridotta a 1/8 della sanzione minima

- entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione con la sanzione ridotta a 1/7 della sanzione minima

oltre il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione con la sanzione ridotta a1/6 della sanzione minima

dopo che è stata constatata la violazione  1/5 della sanzione minima

La regolarizzazione deve riguardare anche gli omessi versamenti dell'imposta.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Guido - 05/02/2016

Buongiorno, a dicembre 2015 ho regolarizzato la mancata presentazione del Modulo RW, pagando però 25,80 Euro invece dei 28,67 come da Voi detto nell'articolo. Come mi devo comportare per sanare la situazione? Grazie

Luigia Lumia - 21/12/2015

Il ravvedimento deve essere fatto separatamente, uno per la tardiva o omessa presentazione del quadro RW, e uno per le imposte secondo le normali regole del ravvedimento. Puo' trovare utili informazioni sul nostro dossier dedicato al [Ravvedimento](https://www.fiscoetasse.com/tag/ravvedimento)

fRANCO pAGANI - 26/11/2015

COME SI FA LA REGOLARIZZAZIONE DEIGLI OMESSI VERSAMENTI DI CUI ALL'ULTIMO PUNTO ?

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

VOLUNTARY DISCLOSURE · 21/06/2022 Linee guida delle Entrate su servizi online, rimborsi e evasione fiscale

Le Entrate con Circolare n 21 spiegano le attività di potenziamento dei servizi online, dei rimborsi e controlli anti frode

Linee guida delle Entrate su servizi online, rimborsi e evasione fiscale

Le Entrate con Circolare n 21 spiegano le attività di potenziamento dei servizi online, dei rimborsi e controlli anti frode

Pace fiscale: ipotesi voluntary disclosures su contante e cassette di sicurezza

Voluntary disclosures sulle cassette di sicurezze e sul contante detenuto all'estero: fattibilità allo studio del Governo

Mini voluntary 2018 ex frontalieri o ex Aire: ultimo giorno per regolarizzarsi

Oggi 31 luglio scade il termine per l'invio dell'istanza di adesione alla procedura di regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero, ecco come fare

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.