HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

TFR E FONDO DI GARANZIA INPS: CASSAZIONE N. 15369/2014

TFR e Fondo di garanzia INPS: Cassazione n. 15369/2014

Sentenza Cassazione Lavoro n. 15369/2014: il Fondo di garanzia interviene anche se il datore di lavoro non fallisce

Ai fini della tutela prevista dalla legge n. 297 del 1982 in favore del lavoratore, per il pagamento del Trattamento di fine rapporto, . in caso di insolvenza del datore di lavoro, quest'ultimo, se  non può essere dichiarato fallito per la esiguità del credito azionato, va considerato non soggetto a fallimento, e pertanto opera la disposizione dell'art. 2, comma 5, della predetta Legg. Il lavoratore può quindi conseguire le prestazioni del Fondo di garanzia costituito presso l'INPS alle condizioni previste dal comma stesso, essendo sufficiente, in particolare, che il lavoratore abbia esperito infruttuosamente una procedura di esecuzione, salvo che risultino in atti altre circostanze le quali dimostrino che esistono altri beni aggredibili con l'azione esecutiva.  Queste in sintesi le conclusioni della Corte di Cassazione sezione lavoro nella sentenza n. 15369 del 4 Luglio 2014.
IL CASO
La Corte d'appello, in riforma della decisione di primo grado, ha accolto la domanda proposta dal lavoratore nei confronti dell'INPS, quale gestore del Fondo di garanzia per il trattamento di fine rapporto, condannando l'Istituto al pagamento della somma di Euro 6.506,53, oltre accessori di legge, a seguito di insolvenza del datore di lavoro. Il lavoratore aveva infruttuosamente esperito una procedura di esecuzione ed aveva altresì proposto istanza per la dichiarazione di fallimento del datore di lavoro, che era stata rigettata per la modesta entità del debito.
La Corte di merito ha ritenuto che il datore di lavoro, assoggettabile a fallimento ma non dichiarato fallito per la esiguità del credito azionato, doveva essere in concreto considerato non soggetto a fallimento e, pertanto, operava la disposizione di cui alla L. n. 297 del 1982, art. 2, comma 5, che consente al creditore di richiedere il t.f.r. al Fondo di garanzia, quando ricorra l'altro requisito, costituito dall'infruttuoso esperimento della procedura di esecuzione.
Avverso questa sentenza l'INPS propone ricorso per cassazione il quale è stato rigettato.
IL COMMENTO
1. DIRETTIVA CE E L. 297/1982: FONDO DI GARANZIA
La Direttiva CE n. 987.1980 prevede l'intervento del Fondo di garanzia quando sia stata chiesta l'apertura di un procedimento volto a soddisfare collettivamente i creditori e quando l'autorità competente ha deciso l'apertura di detto procedimento ovvero ha constatato la chiusura definitiva dell'impresa e l'insufficienza dell'attivo disponibile per giustificare l'apertura del procedimento (art. 2).
La Direttiva pone quindi due ipotesi:
  1. apertura della procedura concorsuale, ovvero
  2. provvedimento dell'autorità competente che dichiara inutile aprire la procedura stessa.
Appare evidente quindi l'intento del legislatore comunitario di apprestare una garanzia totale per il pagamento del TFR, sia quando viene aperta una procedura concorsuale, sia quando tale procedura non viene aperta in quanto l'impresa è definitivamente chiusa e l'attivo disponibile non giustifica tale apertura. Non rileva tanto l'assoggettabilità in astratto dell'impresa a fallimento, quanto l'insolvenza accompagnata alternativamente o da una dichiarazione di fallimento ovvero da una constatazione di inutilità di una procedura. (........)

Tra le nostre novità  in tema di lavoro ti potrebbero interessare :

Paghe e contributi 2022  di A. Gerbaldi libro di carta   Maggioli editore 424 pagine

ISEE 2021 (eBook) di A. Donati: tutte le regole e oltre 140 risposte a quesiti

IRPEF 2022: applicazioni pratiche ed esempi (eBook)

Pensioni 2022 (e-Book) di L. Pelliccia

Lavoro autonomo occasionale (obbligo di comunicazione preventiva) ebook 2022 di P. Ballanti

La busta paga: guida operativa 2021  - E- BOOK di M.C. Prudente

I Rimborsi spese, aspetti fiscali e previdenziali   2021 - Pacchetto eBook + foglio excel

Collaborazioni coordinate e continuative - ebook  di P. Ballanti

Il contenzioso contributivo con INPS - Libro di carta 2021 Maggioli editore

Su altri  temi specifici visita  la sezione  in continuo aggiornamento dedicata al Lavoro

1) per approfondire scarica il commento completo con il testo integrale della sentenza:

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 19/08/2022 Artigiani e Commercianti, doppio versamento il 22 agosto

Aliquote minimali e massimali Artigiani e Commercianti 2022. Novità sull'Indennizzo per cessazione attività . Scadenza in arrivo per 2^ rata del minimale e saldo 2021...

Artigiani e Commercianti, doppio versamento il 22 agosto

Aliquote minimali e massimali Artigiani e Commercianti 2022. Novità sull'Indennizzo per cessazione attività . Scadenza in arrivo per 2^ rata del minimale e saldo 2021...

Fringe benefits 2022, nuova soglia 600 euro

Decreto Aiuti bis: franchigia piu alta e inserimento di erogazioni per le utenze domestiche dei dipendenti. Con il bonus 200 euro benzina si arriva ad 800 euro esenti

Bonus sociali  bollette:  regole e novità per tutto il 2022

Guida ai bonus sociali per acqua, luce e gas: nuova soglia ISEE e stop ai rincari fino al 31 dicembre 2022 con il decreto Aiuti bis. Come si richiedono

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.