1. Segui il Dossier Dichiarazioni dei Redditi Persone Fisiche 2017 troverai tanti approfondimenti e news gratuiti

    Chiudi

Prescrizione redditi non dichiarati

Discussione in 'Unico Persone Fisiche' iniziata da frvanel, 1 Giugno 2012.

  1. frvanel

    frvanel Utente

    supponiamo che =

    1)un tale ha fatto investimenti o comprato immobili negli ultimi 5 anni, e che non può o non è in grado di documentare/giustificare la provenienza dei soldi che ha utilizzato

    2)nel 2012 gli arriva un accertamento dall'agenzia delle entrate per gli investimenti che ha fatto...la persona chiamata dall' ADE può solo dimostrare che le somme che ha utilizzato erano già a sua disposizione prima del 2007, ultimo anno su cui oggi l'ADE può fare accertamenti, per quanto riguarda la dichiarazione dei redditi

    la domanda è = in questa situazione è tutto prescritto, o l'ADE può proseguire l'accertamento?
     
  2. Rocco

    Rocco Utente

    Se l'accertamento riguarda i periodi di imposta dal 2007 in poi non è prescritto un bel niente. In contraddittorio il contribuente potrà certamente fornire documentazione in merito al fatto che le somme utilizzate per effettuare gli investimenti si riferiscono a disponibilità rivenienti dagli anni precedenti, ad es. perché si è proceduto ad effettuare disinvestimenti.
    Ciao.
     
  3. frvanel

    frvanel Utente

    grazie Rocco della risposta..ovviamente io parlo solo dei soldi investiti negli ultimi 5 anni..se ci sono stati dei redditi generati da quegli investimenti è chiaro che andavano dichiarati, e quindi sono accertabili dall' ADE...

    ma se ci sono state solo spese(ad esempio acquisto immobili, mai locati o venduti dopo l'acquisto), se la persona non può dimostrare la provenienza dei soldi, ma può solo dimostrare che li possedeva già prima di 5 anni fà, l'accertamento sui soli soldi investiti si chiude per prescrizione?

    mi sembrava di aver capito di si, in questa domanda dove anche tu rispondi=

    http://www.fiscoetasse.com/forum/redditometro/79556-redditometro-accertamento-bancario.html

    messaggio di Nicoletta =

    Non so se può essere il tuo caso ma io, quando ho dovuto difendermi da redditometro, mi sono limitata a dimostrare che le somme sono sempre state a disposizione del cliente andando a ritroso fino all'ultimo anno accertabile. Es. se l'ultimo anno accertabile è il 2006 io ho dimostrato che le somme le avevo già a disposizione fin da prima dell'1.1.2006 ... e ti assicuro che tutti, fino ad ora, si sono reputati soddisfatti di ciò e si sono fermati lì.
    Che chiedano Estratti conti degli anni '90 è proprio nuova ...
    Ciao
    Nicoletta
     
  4. Rocco

    Rocco Utente

    Guarda che qui la fattispecie è diversa.
    La discussione da te citata riguardava un accertamento bancario, qui la questione verte, mi pare di capire, su un eventuale accertamento sintetico/redditometrico.
    Se ad es. ho acquistato un immobile nel 2008 e mi invitano al contraddittorio in quanto devo giustificare il perché la mia capacità di spesa (acquisto immobile) non è coerente con il reddito dichiarato per quell'anno, è chiaro che in tale fase posso produrre documentazione in merito alla provenienza delle somme utilizzate per acquistare l'immobile. Certamente posso produrre documentazione bancaria anche antecedente ad un'annualità per la quale l'azione accertativa è decaduta, ma l'accertamento è sempre da riferirsi all'annualità nella quale sì è manifestata l'incongruenza tra capacità di spesa e reddito dichiarato.
    Ciao.
     
  5. frvanel

    frvanel Utente

    grazie della risposta....forse faccio fatica a capire

    ho capito che '' l'accertamento è sempre da riferirsi all'annualità nella quale sì è manifestata l'incongruenza tra capacità di spesa e reddito dichiarato. ''

    siccome questa incongruenza nel mio esempio è dovuta a soldi non giustificabili ma in possesso della persona già in annualità contributive ora prescritte da accertamenti nella dichiarazione dei redditi, volevo sapere se i soli e singoli soldi usati per la spesa incongrua sono coperti da prescrizione, oppure se sono ''aggredibili'' durante l'accertamento dalla ADE

    a leggere la risposta di Nicoletta della domanda che ho citato, interverrebbe la prescrizione, e mi interessava solo di avere una conferma...il caso che mi interessa è comunque quello del Redditometro, e non quello di un accertamento bancario

    ecco le parole di Nicoletta =

    '' ma io, quando ho dovuto difendermi da redditometro, mi sono limitata a dimostrare che le somme sono sempre state a disposizione del cliente andando a ritroso fino all'ultimo anno accertabile. ''
     
  6. Rocco

    Rocco Utente

    Tecnicamente, a mio avviso non è sufficiente fornire solo la dimostrazione della disponibilità delle somme ma anche (soprattutto, direi) la fonte da cui trae origine tale disponibilità. Il c. 4 dell'art. 38 del DPR 600/73, infatti, testualmente recita: " L'ufficio, indipendentemente dalle disposizioni recate dai commi precedenti e dall'art. 39, può sempre determinare sinteticamente il reddito complessivo del contribuente sulla base delle spese di qualsiasi genere sostenute nel corso del periodo di imposta, salva la prova che il relativo finanziamento è avvenuto con redditi diversi da quelli posseduti nello stesso periodo di imposta, o con redditi esenti o soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta o, comunque, legalmente esclusi dalla formazione della base imponibilr.
    Pertanto il dettato normativo, in merito all'onere della prova contraria, non contempla nella maniera più assoluta la semplice disponibilità delle somme ma la fonte da cui trae origine tale disponibilità.
    Poi non escludo quanto detto da nicoletta, per carità...dipende anche da chi ti trovi di fronte in fase di contraddittorio.
    Ciao.
     
  7. frvanel

    frvanel Utente

    bene...allora semplifico la domanda

    se una persona compra una casa con soldi frutto di evasione fiscale, che la persona stessa ha effettuato in anni ora prescritti da accertamenti(quindi prima del 2007, dato che ora siamo nel 2012)....
    e se la stessa persona ammette di aver fatto evasione fiscale prima del 2007, e se anche dimostra che i soldi per l'acquisto della casa frutto di evasione sono stati nella sua disponibilità sin da prima del 2007....

    in questo caso la fonte dei soldi è ammessa e dichiarata dalla persona stessa...ma sono passati più di 5 anni dall'evasione...la persona è coperta dalla prescrizione, oppure subentra un altra durata della prescrizione, ossia quella decennale?
     

Condividi questa Pagina