Scopri il nostro network Home Business Center Blog Site Center

MINUSVALENZE E PLUSVALENZE DA CESSIONE IMMOBILE SOCIETA DI PERSONE

Ema1986BB

Utente
Buongiorno, una società di persone ha venduto degli immobili che aveva:

- ha venduto un immobile a un socio realizzando una plusvalenza: questa va imputata in capo ai soci, ma non capisco se segue l'art. 67 tuir (plusvalenze per persone fisiche) o art. 86 tuir (plusvalenze per società di capitali) e dunque non capisco
- se essendo stata realizzata oltre i 5 anni dalla data di acquisto dell'immobile non è tassabile
- come tassarla e dichiararla

- poi ha venduto un altro immobile a un terzo esterno alla società realizzando una minusvalenza. Questa è interamente deducibile nell'anno di realizzazione?

Grazie
 

STUDIOCEL

Utente
Credo che per quegli immobili non valga il discorso dei 5 anni come per le persone fisiche...
La plusvalenza la dichiari nell'anno, oppure se posseduti da più di 3 anni si ha la facoltà di suddividerla in 5 anni.
 
Buonasera
sgombriamo il campo da un aspetto: stiamo parlando di una società.
Dunque come sono stati trattati negli anni gli immobili? beni merce, beni patrimonio o beni strumentali??
In base alla risposta a cascata ci sarà il trattamento tributario, peraltro solo conseguenza del trattamento contabile adottato negli anni.
Cordiali saluti
Stefano Gobbi
Commercialista in Imperia
 

STUDIOCEL

Utente
Se parla di plusvalenza credo che rimanga solo patrimonio o beni strumentali...beni merci li vedo più come ricavi...e patrimonio e beni strumentali non credo ci sia differenza nel trattamento fiscale delle plusvalenze...
 

Ema1986BB

Utente
Si tratta di beni patrimoniali.
La norma di riferimento non dovrebbe essere sempre art. 86-87 Tuir visto che si tratta di plusvalenza realizzata nell'ambito di esercizio di imprese....In cosa si differenzierebbe il trattamento di una plusvalenza realizzata su bene patrimoniale rispetto a quella su bene strumentale?

Grazie
 
@Ema1986BB
non credo che vi sia differenza tra le due ipotesi a meno che si tratti di un bene strumentale posseduto per un periodo ameno di tre anni.
infatti per tale ipotesi è possibile, a scelta del contribuente , rateizzare la plusvalenza in quote costanti nell'esercizio e in quelli successivi non oltre il quarto.
ciao
 

Ema1986BB

Utente
Grazie per le risposte. A questo punto gentilmente chiederei un ulteriore delucidazione che riguarda invece le minusvalenze.
Nel caso si determini una minusvalenza da cessione immobili, il principio di base è dettato dall'art. 101 Tuir nel caso di attività imprenditoriale.
Le minusvalenze si devono dedurre tutte nell'esercizio in cui si sono generate?
 
Mobile app for XenForo 2 by Appify
Alto