iva su spese condominiali

Discussione in 'Iva' iniziata da ila, 14 Febbraio 2002.

  1. ila

    ila Ospite

    <HTML>Una Srl proprietaria di immobile in parte abitativo e in parte commerciale, riceve fatture a lei intestate per spese condominiali che ripartirà sugli inquilini riaddebitandole (Enel- Acqua- riscaldamento -manutenzione ordinaria).
    1. domanda: può detrarre (e quindi recuperare l'Iva su dette fatture)???
    in caso affermativo, nella successiva fase di addebito agli inquilini si troverà in questi 2 casi:
    a) addebito ai privati (solo per l'imponibile) es. art. 10 (poichè segue l'affitto) oppure es. art. 15 (rimborso spese)
    b) addebito agli inquilini commercianti/imprese (a cui l'affitto viene assogettato ad Iva) assogettando dette spese ad Iva oppure es. art. 15.
    Nel caso che l'Iva ( è il mio parere) non si possa detrarre:
    registro dette fatture come partita di giro, non recuperando l'Iva e riaddebitanto spese+Iva agli inquilini :
    a) ai privati es. art. 15
    b) ai commercianti/imprese es.art. 15
    ?????
    grazie per la risposta.</HTML>
     
  2. <HTML>A mio personale parere il riaddebito dei costi comuni non può costituire rimborso di somme sostenute in nome e per conto dell'altra parte e quindi il loro riaddebito sconta ordinariamente l'IVA.</HTML>
     
  3. ila

    ila Ospite

    <HTML>Seguendo questa interpretazione, si recupera l'Iva sulla spesa e si riaddebita con Iva .
    Il problema nasce quando recuper l'Iva sulle spese e poi le riaddebito agli inquilini "privati" il cui affitto non è soggetto ad Iva.
    La Srl diventa utilizzatore finale ( e questo non è vero) e finisce per scalre l'Iva su di una spesa non sua. Ciò mi pare non regolare.</HTML>
     

Condividi questa Pagina