informazione IMU

Discussione in 'IUC - IMU-TASI-TARI, Cedolare sugli affitti, Casa' iniziata da martino87, 10 Febbraio 2019.

  1. martino87

    martino87 Utente

    Salve a tutti io e mia moglie abbiamo acquistato un appartamento come prima casa (cointestata 50&50) con atto fatto il giorno 4/12/2018 e registrato il giorno 11/12/2018
    con accordo fatto in atto che i venditori lasciassero casa entro il 30/1/2019
    siccome ora stiamo in affitto in un altro appartamento perchè dovremmo fare i lavori al nuovo quindi ancora non possiamo fare la residenza alla casa acquistata,
    ci risulta come seconda casa .

    la mia domanda è dovremmo pagare l'IMU da quando abbiamo acquistato l'immobile fino a quando non facciamo la residenza?
    il codice catastale del comune è E625
    la reddita catastale del nuovo immobile è 759,19
    categoria A/2
    possibile che l'aliquota imu è così alta?

    io e mia moglie ad oggi ancora dobbiamo pagare l'imu del 2018, qualcuno capace di farci un conteggio esatto di quanto dovremmo pagare nell' anno 2018?
     
  2. Rocco

    Rocco Utente

    Ai fini IMU rileva la data dell'atto, dunque il 04/12/2018. Pertanto andava calcolata l'IMU con riferimento al solo mese di dicembre.
    Saluti.
     
    A martino87 piace questo elemento.
  3. martino87

    martino87 Utente

    Si solo il mese di dicembre del 2018 su quersto lo sapevo già, le mie domande erano altre:
    1) è dovremmo pagare l'IMU fino a quando non facciamo la residenza?
    2) possibile che l'aliquota imu è così alta?
    3)io e mia moglie ad oggi ancora dobbiamo pagare l'imu del 2018, qualcuno capace di farci un conteggio esatto di quanto dovremmo pagare nell' anno 2018?
    io sono andato in un caf ci ha fatto il conteggio del anno 2018 "solo il mese di dicembre" e ci ha sparato una cifra di 58€ io e 58€mia moglie possibile?

    il codice catastale del comune è E625
    la reddita catastale del nuovo immobile è 759,19
    categoria A/2
     
  4. Rocco

    Rocco Utente

    1) La risposta è sì
    2) L'aliquota viene fissata da ciascun comune con apposita delibera. Te la puoi andare a cercare qui.
    3) Puoi fartelo tu tranquillamente accedendo al sito www.amministrazionicomunali.it
    Saluti.
     
    A martino87 piace questo elemento.
  5. martino87

    martino87 Utente

    io sapevo che avevo 18 mesi di tempo per richiedere la residenza ,essendo acquisto come prima casa e risiedo ancora in un immobile affittato ed avendo come termine per chiedere la residenza 18 mesi ,quindi avendo lo sgravio dell imu sulla mia abitazione di proprietà . Per poi andare a regime dal 31.01.2019 in poi
    non è più cosi??
     
  6. Rocco

    Rocco Utente

    Non è mai stato così.
    Il termine di 18 mesi per spostare la residenza (non nell'immobile ma nel comune in cui è ubicato l'immobile) concerne le agevolazioni prima casa ai fini delle cd. "imposte d'atto", vale a dire ai fini dell'imposta di registro/IVA a seconda della tassazione che subisce la compravendita immobiliare.
    Per quel che concerne l'IMU, invece, la normativa prevede la nozione di "abitazione principale" (e non di "prima casa"). Per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente risiede e dimora. I requisiti della residenza e della dimora devono sussistere contemporaneamente, in caso contrario l'immobile, ai fini IMU, non può essere considerato abitazione principale e dunque non può fruire dell'esenzione dalla tassazione prevista dalla legge.
    Saluti.
     

Condividi questa Pagina

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE