infermiere professionale esente iva

Discussione in 'Dillo a Fisco e Tasse' iniziata da antonio77, 16 Febbraio 2009.

  1. antonio77

    antonio77 Utente

    salve a tutti.
    Secondo voi un infermiere professionale che svolge esclusivamente prestazioni esenti da iva (art. 10) é tenuto a fare la dichiarazione iva?. Secondo me no, perché non avrebbe senso.
    Grazie mille.:eek:
     
  2. kimal

    kimal Utente

    Riferimento: infermiere professionale esente iva

    Ti confermo che se emette solo fatture esenti art. 10 non deve fare la dichiarazione iva. Ciao.
     
  3. antonio77

    antonio77 Utente

    Riferimento: infermiere professionale esente iva

    grazie kimal per aver risposto.

    Hai ragione, del resto sono stato troppo frettoloso a fare questa domanda, bastava leggere le istruzioni al modello iva 2009, a pagina 8 infatti si legge che:

    Sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione annuale, in particolare:

    - coloro che abbiano svolto esclusivamente operazioni esenti art. 10.:D
     
  4. kimal

    kimal Utente

    Riferimento: infermiere professionale esente iva

    Esatto :s-sault:
    buona giornata!
     
  5. Mario

    Mario Utente

    Riferimento: infermiere professionale esente iva

    Quindi nemmeno la comunicazione annuale dati Iva, giusto?
     
  6. Insegnante

    Insegnante Utente

    Riferimento: infermiere professionale esente iva

    nemmeno quella, ma attenzione che se viene fatta anche una sola fattura con iva la dich. iva va fatta.:(
     
  7. paranda.net

    paranda.net Utente

    Riferimento: infermiere professionale esente iva

    Ma ne siete sicuri?
    A me non sembra così a meno che è una cosa particolare di questo anno.
     
  8. kimal

    kimal Utente

    Riferimento: infermiere professionale esente iva

    Sì, sicuri, non è una novità di quest'anno. Se ci sono esclusivamente fatture emesse esenti art. 10 allora non va fatta nè comunicazione nè dichiarazione.
    Ciao.
     
  9. antonio77

    antonio77 Utente

    per kimal

    ciao Kimal,
    qualcuno mi ha detto che secondo lui io sbaglio perché secondo lui é vero che le istruzioni dicono che chi ha registrato solo operazioni esenti é esonerato ma, sempre secondo lui, il termine "registrato" si riferisce sia ad operazioni attive e sia ad operazioni passive. Quindi afferma che chi ha emesso e registrato solo fatture esenti art. 10 non é detto che sia esonerato se, nel frattempo, abbia registrato fatture d'acquisto non esenti.
    A me, sinceramente pare un po forzato, anche perché se io emetto solo fatture esenti art. 10 in realtà non fungerei più da sostituto d'imposta iva, almeno non realmente, in quanto quell'iva sugli acquisti io non la verso allo stato direttamente perché per me é un costo. Però in effetti, il termine "registrato" e non "effettuato operazioni attive", insomma la mancanza del termine "attive" nelle istruzioni lascia spazio a dubbi.
    Però, pazienza, se proprio dovesse essere vero quello che afferma lui vorrà dire che ho sbagliato. Io però rimango convinto di no.
    Tu che ne pensi?
     
  10. kimal

    kimal Utente

    Riferimento: per kimal


    Ciao Antonio, secondo me non ha senso. Voglio dire: è quasi impossibile che un contribuente che emette fatture esenti art. 10 le riceva anche tutte esenti art. 10, anche solo le bollette telefoniche, la cancelleria, qualsiasi cosa! A meno che non registri alcuna fattura passiva, se non magari delle forniture anch'esse esenti art. 10.
    In ogni caso sono convinta che l'esenzione dalla dichiarazione iva (e annessi e connessi) si riferisca ai contribuenti che emettono esclusivamente fatture in esenzione iva, indipendentemente dalle fatture passive la cui iva, come dici giustamente tu, va ad integrare il costo.
    Eventualmente per toglierti ogni ombra di dubbio fai una telefonata al call center dell'AdE, il 95% delle volte li ho trovati esaurienti come risposte.
    ciao!
     

Condividi questa Pagina