Scopri il nostro network Home Business Center Blog Site Center

IMU varie

maryb

Utente
Ciao a tutti!
Avrei bisogno del vostro aiuto per quanto riguarda il calcolo delle seguenti IMU:
1. Per quanto riguarda un'area edificabile, ho letto che bisogna procedere con l'inserimento del valore venale dell'area anzichè la rendita, ma come risalgo al valore dell'area?
2. Una mia cliente a giugno 2019 ha acquistato casa (categoria catastale A/3) e ci sono ancora i lavori in corso, come si procede con il pagamento dell'IMU? La pratica edilizia fatta era una SCIA per manutenzione stroardinaria.
3. Un mio cliente a giugno ha acquistato casa (categoria catastale A/7) e ha fatto anche lui lavori di manutenzione straordinaria. A dicembre ha terminato i lavori e ha fatto richiesta per lo spostamento della residenza il 5 gennaio 2!020. Come si procede con l'IMU? La paga solo per 6 mesi oppure ha qualche riduzione dato che appunto c'erano i lavori?

Grazie mille in anticipo a tutti!
 

Rocco

Utente
1. Deve verificare preliminarmente se il comune di riferimento ha deliberato per le aree fabbricabili dei valori che il contribuente può (non è obbligato) prendere in considerazione per il calcolo dell'IMU; il versamento del tributo commisurato a tali valori preclude al comune l'attività accertativa nei suoi confronti. Nel caso in cui il comune non ha deliberato in tal senso allora sarebbe opportuno far svolgere una perizia sull'area fabbricabile da dove emergerà il valore sul quale calcolare il tributo.
2. La Sua cliente avrebbe dovuto versare l'IMU prendendo in considerazione la rendita catastale iscritta in catasto.
3. La legge non prevede alcuna riduzione in caso di lavori di manutenzione straordinaria. Nel 2019 avrebbe dovuto versare l'IMU come da risposta sub 2. Nel 2020, se oltre a risiedere dimorerà nell'immobile, scatta l'esenzione quale abitazione principale.
Saluti.
 

maryb

Utente
1. Deve verificare preliminarmente se il comune di riferimento ha deliberato per le aree fabbricabili dei valori che il contribuente può (non è obbligato) prendere in considerazione per il calcolo dell'IMU; il versamento del tributo commisurato a tali valori preclude al comune l'attività accertativa nei suoi confronti. Nel caso in cui il comune non ha deliberato in tal senso allora sarebbe opportuno far svolgere una perizia sull'area fabbricabile da dove emergerà il valore sul quale calcolare il tributo.
2. La Sua cliente avrebbe dovuto versare l'IMU prendendo in considerazione la rendita catastale iscritta in catasto.
3. La legge non prevede alcuna riduzione in caso di lavori di manutenzione straordinaria. Nel 2019 avrebbe dovuto versare l'IMU come da risposta sub 2. Nel 2020, se oltre a risiedere dimorerà nell'immobile, scatta l'esenzione quale abitazione principale.
Saluti.
Grazie mille, è stato molto d'aiuto!!
Buona serata
 
Alto