Scopri il nostro network Home Business Center Blog Site Center

Imposta registro a eredi con beneficio d'inventario

blocscorr

Utente
Buongiorno,
mio padre dovette affrontare una causa civile, assieme ad altri sui colleghi di lavoro e che si è conclusa in primo grado dopo la sua morte, con condanna di tutti i soggetti al pagamento di una somma, in modo solidale tra di loro. Noi eredi (madre e 3 figli) accettammo all'epoca l'eredità con beneficio di inventario. Ora siamo in appello, ma nel frattempo l'Agenzia delle Entrate ci ha notificato una cartella esattoriale per la riscossione dell'imposta di registro, specificando che tale debito è da considerarsi in solido tra vari coobbligati (che sono i colleghi di mio padre e noi 4 eredi).
La domanda è la seguente: in caso di mancato pagamento, i beni aggredibili dall'Ade sono sempre e soltanto quelli ereditati con il beneficio di inventario oppure anche i beni personali di ogni erede? Il dubbio mi viene perchè la cartella non è stata indirizzata in modo impersonale agli "eredi del Sig.", ma singolarmente a tutti gli eredi (anche se in realtà 2 di essi non l'hanno ancora ricevuta). In altre parole, se mi è arrivata una cartella esattoriale intestata personalmente a me (senza alcuna indicazione di "erede di") e tra l'altro per l'intero importo del debito (essendo lo stesso solidale tra tutti i soggetti), non vorrei che magari tra uno o due anni, l'Ade mi blocchi il mio conto corrente, addirittura per l'intero debito richiesto, perchè sono uno dei coobbligati in solido.... Esiste questo rischio?
C'è poi una anomalia: nell'elenco dei coobbligati è ancora inserito il nome di mio padre ormai defunto, quindi in pratica figurano tutti i soggetti coinvoli (compreso mio padre) oltre a noi 4 eredi. E' normale o può essere anche motivo di annullamento?
 
Mobile app for XenForo 2 by Appify
Alto