emissione fattura con regime dei "minimi"

Discussione in 'Dillo a Fisco e Tasse' iniziata da ligneorc, 19 Febbraio 2009.

  1. ligneorc

    ligneorc Utente

    ciao,
    sono un artigiano restauratore , ho appena fatto richiesta di apertura partita iva con regime dei minimi (sotto i 30000 euro, senza calcolo aliquota iva).
    adesso sono in crisi, non capisco come compilare le fatture da emettere, nel senso che non ho capito se tutte le mie fatture devono avere marca da bollo da 1,81 euro oppure no? conosco appunto alcuni colleghi che lo fanno e alcuni no? perchè? qual' è la differenza?...
    aiutatemi, grazie.
     
  2. kimal

    kimal Utente

    Riferimento: emissione fattura con regime dei "minimi"

    La marca da bollo da Euro 1,81 va messa nel caso in cui la fattura superi l'importo di Euro 77,47. Ciao.
     
  3. ligneorc

    ligneorc Utente

    Riferimento: emissione fattura con regime dei "minimi"

    questo lo so che cè il limite dei 77 euri....
    ma io ho colleghi col regime dei minimi ma non bollano le fatture...mai!! il loro commercialista non gliele fa bollare perchè?...
    un' altra collega invece fa pagare il bollo direttamente al destinatario in fattura. Quindi ha queste voci in fattura : imponibile + costo bollo = costo totale lavoro
     
  4. kimal

    kimal Utente

    Riferimento: emissione fattura con regime dei "minimi"

    Beh può essere che il commercialista non si sia accorto che il cliente non applica la marca da bollo: la marca da bollo va applicata sull'originale che va consegnato al cliente mentre sulla copia va scritto "bollo assolto sull'originale".. Cmq è obbligatorio metterla per chi supera quel limite di 77,47, non è una facoltà..
     

Condividi questa Pagina

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE