Scopri il nostro network Home Business Center Blog Site Center
  • Buon Natale a tutti e Buon Anno 2022 Che il 2021 vada via senza rimpianti e il 2022 ci porti un po di Luce! Questo l'augurio di Buon Natale. Luigia e tutto lo staff di Fisco e Tasse

Devo fare la dichiarazione dei redditi oppure no ?

Marco94ve

Utente
Relativamente all'anno 2016 ho lavorato dal 14/01/2016 al 23/07/2016, con un contratto di apprendistato professionalizzante, poi, con decorrenza dal 20/09/2016, sto ricevendo la Naspi, il cui pagamento è ancora in corso (sulla lettera di accoglimento della Naspi sono indicati 102 gg di durata totale e i contributi utili per questa Naspi sono solo quelli di questo lavoro svolto nel 2016).

Vi riporto i dati (riepilogativi del lavoro dal 14/01/2016 al 23/07/2016) presenti nell'ultima busta paga:
- giorni detrazione: 192

- detrazioni personali: 928,72 euro

- imponibile sociale: 11211,00 euro
- trattenute sociali: 673,44 euro

- imponibile fiscale: 10537,26 euro
- imposta versata: 1494,85 euro

totale bonus Renzi erogato: 503,61 euro

mentre per quanto riguarda la Naspi:

dal 20/09/2016 al 30/11/2016 (71 giorni) il lordo è pari a 2204,55 euro, l'irpef è stata di 507,05 euro e il netto, di conseguenza, pari a 1697,50 euro. Bonus Renzi: 186,74 euro.

In data 02/01/2017 mi è stato poi disposto un pagamento della Naspi (periodo 1-2 dicembre 2016) (bonifico ricevuto nel cc il 13 gennaio) pari a 31,05 euro lordi, irpef 7,14 euro, add region 5,00 euro e ovviamente il netto di 18,91 euro.

(Ad oggi, quindi, mi deve ancora essere pagato quasi tutto dicembre 2016).

Questo ultimo pagamento è separato dagli altri sopraelencati nel fascicolo previdenziale del sito INPS, cioè viene indicato per il 2017 e gli altri per il 2016: anche se il periodo cui si riferisce è ancora del 2016 (1-2 dicembre), viene escluso dai redditi 2016 (e quindi farà parte di quelli del 2017) oppure no ?

Sulla base dei dati riportati e della mia situazione (redditi da lavoro + Naspi + periodo totale inferiore ai 365 gg) sono tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi ? se sì, i conti sono giusti oppure mi verrà effettuato un conguaglio e dovrò restituire una certa somma ?

grazie a chi mi risponde
 

an.bal

Utente
si, dovrai fare la dichiarazione dei redditi perchè avrai più CU.
se con la somma dei redditi imponibili irpef stai sotto 15.000 non dovresti avere grossi conguagli (forse un po' di addizionali regionale e comunale e forse una sistemazione del bonus renzi)
 

Marco94ve

Utente
Scusate se riprendo in mano questa discussione vecchia di quasi un anno e mezzo, ma, nel corso del 2017 non ho mai lavorato, tuttavia ho la CU 2018 relativa alla Naspi di cui al primo messaggio, più in particolare si tratta del periodo finale, che va dal 01/12/2016 fino al 01/01/2017.
L'esito finale della dichiarazione precompilata, senza che io abbia effettuato alcuna modifica, mi dice che sono a credito di 105 euro, ma mi pare strano: pensavo invece di dover restituire dei soldi.
Ho inoltre effettuato, nel corso del 2017, una visita medica che poi mi è stata caricata nel 730 precompilato, ma presumo che non la posso portare in detrazione, giusto ?
Questa è la mia situazione globale relativa alla CU e al 730:






C'è qualcuno così gentile da aiutarmi a capire quale sia la mia situazione, cioè se sono a credito oppure a debito ? Grazie
 

STUDIOCEL

Utente
Si, le detrazioni superano l'imposta quindi ti restituiscono 219 di imposte trattenute dall'inps, ma devi tu restituire i 145 di bonus percepito..
Quindi 74 a te...

Poi l'anno scorso risulta che hai pagato 31 di acconto add.comunale che ora ti restituiscono...

Totale 105 credito
 

Marco94ve

Utente
Aggiorno la discussione in quanto il 9 luglio scorso ho poi inviato il modello 730 per la dichiarazione dei redditi e, come indicato dall'utente STUDIOCEL, nella sezione Esito del calcolo del 730 precompilato (versione 1.0.4) risulta effettivamente un credito di 105 euro, però poco fa ho ricevuto, da parte dell'Agenzia delle Entrate, una email avente oggetto Notifica avviso di diniego.
Presumendo che si tratti di quanto riportato dall'utente BlueDean in questa discussione https://www.fiscoetasse.com/forum/threads/730-integrativo.98276/ , nella home della pagina della dichiarazione precompilata è presente la seguente dicitura:

La tua dichiarazione è stata elaborata e precompilata il 15/03/2018.
Hai modificato e inviato il modello 730. Devi inviare una nuova dichiarazione. Segnaliamo che il sostituto di imposta ha comunicato di non essere tenuto a compiere le operazioni di conguaglio poichè il rapporto di lavoro è cessato prima della data stabilita per la presentazione del modello 730.


Inoltre nella sezione Compila e invia mi viene chiesto di integrare i dati del sostituto rispetto al precedente invio.
Andando a modificare i dati del sostituto d'imposta mi compare la seguente schermata:



tenuto conto che questa dichiarazione dei redditi, come avevo già scritto nel messaggio del 30 maggio 2018, si riferisce solo ad un mese di Naspi percepita dal 01/12/2016 al 01/01/2017 e che nel 2018 ho lavorato dal 19 maggio sino al 2 settembre (attualmente sono disoccupato e a breve chiedero la Naspi), che sostituto d'imposta dovrei inserire oppure devo spuntare l'opzione nessun sostituto ?

Grazie a chi mi risponde
 

Marco94ve

Utente
Ma il 730 quando l'hai spedito, prima del 19 maggio?
No, l'ho scritto sopra: l'ho spedito online il 9 luglio.
Si è quindi venuto a creare una sorta di inghippo dovuto al fatto che ho lavorato ?

Nel 2017, invece, sfortunatamente per me, non ho lavorato ed ecco forse è quello il motivo per il quale non ho ricevuto una email come quella di oggi (poi il rimborso mi è arrivato tramite bonifico il 20/12/2017).
 
Ultima modifica:

STUDIOCEL

Utente
Nessun inghippo....è la ditta che ha inviato il diniego mentre DOVEVA procedere al rimborso o comunque se non aveva capienza aveva i mesi dopo e prossimi per fare il rimborso: è un errore/abuso della ditta...
 

Marco94ve

Utente
Nessun inghippo....è la ditta che ha inviato il diniego mentre DOVEVA procedere al rimborso o comunque se non aveva capienza aveva i mesi dopo e prossimi per fare il rimborso: è un errore/abuso della ditta...
Quindi, a questo punto, cosa dovrei fare ?
Mettermi in contatto con lo studio di consulenza del lavoro che gestisce la contabilità dell'azienda per cui ho lavorato ?

Io sono un profano in materia, ma non capisco perchè questo rimborso non me lo possa erogare l'INPS (come è successo nel 2017) dato che io, presentando il 730 a luglio, non ho tirato in ballo l'azienda per ottenere il rimborso di 105 euro.
 
Alto