Credito IRPEF non utilizzato

Discussione in 'Unico Persone Fisiche' iniziata da dylandog86, 14 Marzo 2019.

  1. dylandog86

    dylandog86 Utente

    Buongiorno a tutti. Vorrei sottoporvi il seguente quesito.
    Un soggetto persona fisica (non imprenditore) chiude la dichiarazione Mod. UNICO 2013 (anno 2012) con un credito IRPEF di euro 1.000,00 per il quale richiede il riporto in detrazione/compensazione.
    Detto credito, sino a oggi, non è mai stato utilizzato in compensazione né è stato riportato in avanti dal momento che dal 2013 in poi il soggetto non ha più presentato dichiarazione in quanto rientrante in un’ipotesi di esonero.
    L’Agenzia delle Entrate, a seguito di controllo formale ex art. 36-ter del DPR n. 600/1973, rettifica la dichiarazione anno 2012 facendo emergere un debito IRPEF di euro 400,00. L’IRPEF richiesta con l’avviso è pari a euro 1.400,00.
    Ora, posto che il credito dichiarato non è stato mai utilizzato, è corretto che l’Ufficio riprenda a tassazione anche il credito di euro 1.000,00? Non sarebbe più corretto riprendere solo euro 400,00, che corrisponde esattamente al debito emergente dalla dichiarazione rettificata? A che titolo il contribuente dovrebbe restituire allo Stato 1.000,00 visto che questi non costituiscono un risparmio di imposta né un maggior credito utilizzato in compensazione.
    Grazie in anticipo.
     
  2. Rocco

    Rocco Utente

    Bisognerebbe entrare nel merito del controllo formale ex art. 36-ter operato dall'ufficio poiché in tal caso la dichiarazione viene riliquidata.
    Dovresti fornire delle indicazioni al riguardo (ad es. non sono stati riconosciuti degli oneri detraibili/deducibili?).
    Saluti.
     
  3. dylandog86

    dylandog86 Utente

    La dichiarazione è stata riliquidata dall’Ufficio in quanto non sono stati riconosciuti alcuni oneri detraibili (spese sanitarie e premi assicurativi). Tale rettifica ha fatto emergere un saldo IRPEF a debito di euro 400,00: il recupero è, però pari a euro 1.400,00 in quanto euro 1.000,00 rappresentano il credito IRPEF come emergente dalla dichiarazione del contribuente.

    Quello che io mi chiedo è: ipotizzando che il disconoscimento degli oneri detraibili sia effettivamente corretto, è altrettanto corretto recuperare il credito di euro 1.000,00 visto che questo non è stato di fatto utilizzato in compensazione né rimborsato né riportato in avanti.
     
  4. Rocco

    Rocco Utente

    A mio avviso la riliquidazione effettuata dall'ufficio ha reso inesistente quel credito...
    Saluti.
     
  5. dylandog86

    dylandog86 Utente

    Se il credito è solo indicato in dichiarazione ma non utilizzato non ci dovrebbe essere, a mio parere, recupero di imposta ma solo l'applicazione della sanzione. Perché il contribuente dovrebbe riversare al Fisco un credito di cui non ha mai usufruito? Qualcosa non mi torna..
     
  6. STUDIOCEL

    STUDIOCEL Utente

    Secondo me il credito di 1000 euro ce l'hai ancora da poter utilizzare o da avere il rimborso.... ma devi anche preoccuparti di recuperarlo perchè prima o poi si prescrive...
     
  7. dylandog86

    dylandog86 Utente

    Ma adesso c'è un avviso ex art. 36-ter che disconosce in toto quel credito: secondo me, il contribuente dovrebbe prima pagare l'avviso e poi richiedere il rimborso del credito non utilizzato. Oppure, ancora meglio, chiedere l'annullamento parziale dell'avviso di rettifica dimostrando, tramite le stampe da Cassetto fiscale, di non aver mai compensato quel credito
     
  8. STUDIOCEL

    STUDIOCEL Utente

    A me pare di aver capito che quel 36ter disconosca delle detrazioni usufruite pari a 1400 euro....e chiedono 1400 piu sanzioni e interessi senza alcun riferimento ad un dettaglio di 400 di debito + 1000 credito non spettante....o no?
     
  9. dylandog86

    dylandog86 Utente

    Sì l'avviso non distingue tra debito e credito. Diciamo che se il contribuente avesse compilato correttamente la dichiarazione avrebbe evidenziato un debito di 400 e non un credito di 1.000. Quello che mi chiedo è: visto che quel credito di 1.000,00 non è stato mai utilizzato, sarebbe più corretto far pagare solo 400
     
  10. STUDIOCEL

    STUDIOCEL Utente

    e quindi l'uso del credito non è vincolato al pagamento del 36ter.....

    ....puoi certamente tentare chiedendo se in autotutela ti azzerano/compensano il credito visto che non è mai stato utilizzato ne riportato in anni successivi così da ridurti le sanzioni e interessi solo sui 400...domandare è lecito e costa nulla...
     

Condividi questa Pagina

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE