Cosa fare?

Discussione in 'Dillo a Fisco e Tasse' iniziata da PaoloBrosio, 26 Novembre 2007.

  1. PaoloBrosio

    PaoloBrosio Utente

    Persona che ha avuto una ditta individuale nel 2005 come artigiano l'attivita' andava
    malissimo, ogni mese era una rimessa e per limitare i danni dopo i primi 5
    mesi ha chiuso (in realta' si' la partita iva e' stata chiusa, ma
    l'attivita' e' stata venduta ad un tizio che non l'ha mai pagata)
    lasciandosi alle spalle

    circa 4000 euro di debiti con privati, (di cui circa 1500 enel e telecom)

    circa 2000 euro di inps non pagata (senza considerare gli eventuali
    interessi maturati nel frattempo)

    altre tasse varie (rifiuti, acqua o altro) in realta' credo siano
    considerabili come "semplici" debiti contratti con privati.

    eventuali altre tasse non pagate in quanto la persona in questione non si
    trova da molto tempo nel domicilio fiscale e per questo ogni genere di
    missiva/raccomandata e' stata rispedita al mittente.

    Da notare che la persona in questione non ha debiti con banche, con le
    banche la persona e' rimasta candida e immacolata.

    Da notare che la persona si e' lasciata alle spalle questi debiti o tasse
    non pagate semplicemente perche' non aveva i soldi per pagarle, non voleva
    fregare nessuno ne tantomeno evadere le tasse.

    Sono passati circa 18 mesi e la persna in questione nel frattempo e' stata
    all'estero oe si e' resa irreperibile per tutti.

    Le ultime 2 dichiarazioni dei redditi non sono state fatte, ma la persona
    sia nel primo caso (in cui causa la ditta il reddito era sotto zero) sia nel
    secondo caso (non ha lavorato) non ha avuto reddito. (costituisce reato
    perseguibile non presentare la dichiarazione dei redditi se non si produce
    reddito? c'e' modo di rimediare?)

    Se la persona in questione torna in Italia perche' ha trovato un buon lavoro
    come dipendente, in cosa va incontro?

    Se nel caso di beni (auto o quant'altro) intesta ogni cosa alla moglie (in
    separazione dei beni) possono subire comunque pignoramenti?

    Ma i debiti con i privati dopo quanto tempo si prescrivono? e quelli con lo
    stato?

    Ho sentito di storie di gente che dopo qualche anno ha trovato un lavoro in
    regola e si e' dovuta licenziare e trovarne uno in nero perche' lo stipendio
    veniva automaticamente decurtato dallo stato.
    Sono storie vere?

    In un caso come quello descritto sopra (cioe' questi problemi irrisolti di
    tasse e debiti con privati) come vi comportereste vol non volendo evitare
    problemi per il futuro? (considerando che tuttora non avete in mano i soldi
    per onorare questi debiti)

    Le preoccupazioni maggiori che ha questa persona sono soprattutto verso i
    debiti verso lo stato.
     
  2. Robcattivelli

    Robcattivelli Utente

    Riferimento: Cosa fare?

    Meglio chiedere un parere al proprio commercialista ed a un avvocato
     
  3. andy

    andy Utente

    Riferimento: Cosa fare?

    come si fa a chiudere un attività in soli 5 mesi...di solito un attività inizia a produrre reddito dopo i primi tre anni....non si puo aprire una p.iva senza avere un capitale iniziale da investire...certo che ora è un bel casino...concordo con l'illustre rag.cattivelli....ciao
     

Condividi questa Pagina

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE