Cessata attività

Discussione in 'Lavoro e dintorni. La Riforma del Lavoro' iniziata da morxi, 24 Luglio 2013.

  1. morxi

    morxi Utente

    Buongiorno,
    sono un futuro ex datore di lavoro: la mia azienda cesserà l'attività tra qualche giorno ho un dipendente, a cui ho inviato la comunicazione di licenziamento per cessata attività con i giorni di preavviso necessari. In seguito a questa notizia i rapporti con il dipendente si sono deteriorati e gli è stata inviata una lettera di richiamo per il suo comportamento (non ha mai firmato il foglio presenze e se ne è sempre andato prima della fine del suo tuyrno di lavoro).
    Il giorno dopo la consegna della lettera di richiamo si è messo in malattia.
    Considerando che la malattia sospende il preavviso e che la società chiuderà tra qualche giorno, come mi dovrò comportare? Devo mantenere aperta la società per fargli recuperare il preavviso?
    Devo pagargli i giorni di preavviso che dovrebbe fare oltre la data di chiusura dell'attività?
    Grazie
     
  2. morxi

    morxi Utente

    E una volta che risponderà per iscritto alla lettera di richiamo, finirà li? Io non vorrei pagare il preavviso in più oltre la data di chiusura.. Non c'è nulla che possa fare, considerando questa malattia "tattica"? Devo necessariamente andare in causa nei suoi confronti o la legge tutela oltre che il lavoratore anche il datore di lavoro?
     

Condividi questa Pagina

CHIUDI E CONTINUA LA NAVIGAZIONE