Scopri il nostro network Home Business Center Blog Site Center

Acquisto casa con sorpresa dell'ultimo minuto

Buona sera ,qualche mese fa ho fatto una proposta d'acquisto x una casa con dei terreni agricoli . La proposta è stata accettata alla condizione che al preliminare io versassi alla proprietaria una cospicua caparra(75000 euro). Dopo la delibera del mutuo abbiamo sottoscritto il preliminare e ho dato quanto pattuito alla parte venditrice. Esattamente cinque giorni dopo il notaio mi chiama per dirmi che due dei tre terreni sono edificabili e quindi il loro valore è dieci volte superiore a quello che abbiamo pattuito …. ora che fare? io non ho intenzione di pagare della terra nella quale piantare zucchine e patate 160000 e la signora vuole comunque concludere la vendita perché ha gia dato la caparra per un altro immobile
 
Buongiorno Christian74: per esperienza diretta ti consiglio, in caso tu voglia comunque concludere la compravendita, di fare il rogito al valore di mercato di quanto acquistato - pagherai pertanto le imposte di registro + ipocatastali non su quanto versi al venditore, ma su quanto dichiarato. altrimenti è assai probabile che l'ADE ti recuperi a tassazione la differenza con aggravio di spese e interessi (quanto a me successo x terreno ereditato).
Attento poi che su terreni edificabili, l'IMU è un poco diversa rispetto a quanto calcolato su terreno agricolo, salvo che il terreno edificabile sia condotto da coltivatore diretto o IAP.
Ciao - Gianni
 
Grazie della risposta Gianni1968,infatti questa è la mia intenzione ma il notaio dice che non è possibile mettere nell'atto che compro a una cifra e pago le tasse per un valore superiore perché sarebbe come dire che il resto dei soldi sono stati dati in modo non lecito
 
come risolvere x l'atto non saprei (chiedi consiglio ad un commercialista) - ti ribadisco che, per un terreno ereditato e venduto, atto regolare senza cifre nascoste, il compratore ha sottoscritto mutuo x acquisto, pagamento tracciabile a mezzo di bonifici o a/c alla fine, a distanza di qualche anno l'ADE ci ha contestato l'atto sulla base dei valori OMI e delle transazioni avvenute nel tempo in zone similari (periferia città)
Abbiamo fatto ricorso alla CTP che è stato accolto solo parzialmente in quanto il giudice (bontà sua) tra il valore d'atto e il valore richiesto dall'ADE, si è inserito a metà strada... alla fine abbiamo risolto con la definizione delle liti pendenti (abbiamo pagato ma con sconto)...
Gianni
 
Ieri sono andato all' ADE dove verrà depositato L'atto e mi hanno risposto che per loro non ha importanza quanto uno paghi il terreno l'importante è che le imposte vengano pagate in riferimento al valore che viene dato da loro. Grazie a tutti
 
Mobile app for XenForo 2 by Appify
Alto