Domanda e Risposta Pubblicato il 11/01/2019

L'acquisto del box auto dà diritto al bonus mobili?

Bonus mobili 2019: le spese per posti auto non rientrano nelle agevolazioni per il recupero edilizio

bonus mobili
La Legge di bilancio 2019 (L. 145/2018) ha prorogato di un anno il bonus mobili legato agli interventi di ristrutturazione (art. 16 comma 2 D.l. 63/2013), per il quale è prevista la detrazione al 50% su un ammontare massimo di spesa pari a € 10.000, computata indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di recupero del patrimonio edilizio.

Per poter fruire della detrazione, relativamente alle spese sostenute nel 2019, è necessario che i lavori di recupero edilizio siano iniziati a decorrere dall’1.1.2018.
Si ricorda che il bonus è previsto a favore dei soggetti che sostengono spese per l’acquisto di mobili / grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni) finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio, per il quale si fruisce della relativa detrazione.

Per quanto riguarda le spese sostenute per l'acquisto di un posto auto o di un box queste non consentono di beneficiare delle detrazioni  previste per le spese per l'acquisto di arredamento o di elettrodomestici. Il bonus mobili infatti è collegato esclusivamente alla detrazione delle spese per recupero edilizio ossia le spese di manutenzione straordinaria degli edifici.

Per approfondimenti puoi leggere l'articolo Bonus mobili 2019: cosa rientra e cosa no



Prodotti per Oneri deducibili e Detraibili, Bonus fiscali e credito d'imposta, Agevolazioni prima casa 2019

prodotto_fiscoetasse
18,17 € + IVA

In PROMOZIONE a

16,25 € + IVA

fino al 31/03/2019

prodotto_fiscoetasse
89,00 € + IVA

In PROMOZIONE a

75,65 € + IVA


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)