Domanda e Risposta Pubblicato il 24/03/2020

Cedolare secca 2020: ok per le locazioni brevi

Tempo di lettura: 1 minuto
locazioni brevi codice tributo ritenuta

Locazioni brevi 2020: possibile scegliere la cedolare secca al 21%

Il settore delle locazioni brevi è stato regolamentato dal DL 50/2017. Rientrano in questo ambito i contratti con durata inferiore ai 30 giorni nell'anno con lo stesso inquilino, contratti che per la loro durata sono esclusi dall'obbligo di registrazione. Rientrano nella categoria dei contratti brevi come delineati dalle norme:
  • i contratti con durata non superiore ai 30 giorni senza l'offerta di servizi aggiuntivi;
  • i contratti con durata non superiore ai 30 giorni con la prestazione di servizi di pulizia e biancheria;
  • i contratti di sublocazione con queste stesse caratteristiche di durata ed eventuali servizi;
  • i contratti stipulati dal comodatario per la cessione a terzi dell'immobile a titolo oneroso con le stesse caratteristiche di durata ed eventuali servizi.
Il decreto riconosce la possibilità di applicare la cedolare anche agli inquilini o ai comodatari che a loro volta danno in locazione l'immobile con la formula degli affitti brevi. In pratica a fronte di questa tipologia di affitto il reddito da sublocazione invece che nell'ambito dei “redditi diversi” può essere fatto rientrare, a fronte dell'opzione per la cedolare, nell'abito dei redditi fondiari.
Anche per i contratti che rientrano nella tipologia degli affitti brevi, il decreto prevede l'applicabilità della cedolare secca con l'aliquota ordinaria del 21%, possibilità, peraltro, già prevista dall'Agenzia delle entrate nei suoi documenti di prassi. Come per le altre tipologie di contratto si tratta comunque di un'opzione, e poiché per i contratti brevi resta confermata l'esclusione dall'obbligo di registrazione, chi ritiene di optare per la cedolare, quando questa non è applica alla fonte, potrà farlo in sede di dichiarazione dei redditi. 
Allo stesso modo chi ha “subìto” la cedolare applicata direttamente dall'intermediario, potrà scegliere in sede di dichiarazione dei redditi la tassazione ordinaria, che può risultare più conveniente quando si hanno redditi bassi e spese da detrarre e in questo caso l'importo della cedolare verrà considerato come versato a titolo di acconto. 

Per aggiornamenti, notizie e approfondimenti segui il Dossier Locazioni immobili 2020 e il Dossier Dossier Cedolare secca 2020

Acquista subito in promozione il Pacchetto Tutto locazioni contenente 2 ebook sulle locazioni abitative e locazioni brevi, 1 file excel per il calcolo della convenienza della cedolare e Formule. Per la gestione dei contratti di locazione di immobili potrebbe interessarti il nostro Software Contratto.Cloud, scegli l'opzione più adatta alle tue esigenze.




Prodotti consigliati per te

51,80 € + IVA
39,49 € + IVA
10,90 € + IVA
9,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)