NORME

Speciale del 18/05/2011

Accertamento valido anche senza atti di riferimento allegati - Corte di Cassazione sentenza n. 5082 del 2 Marzo 2011

L’Amministrazione finanziaria, nel rispetto dello Statuto del Contribuente deve allegare gli atti citati nell’avviso di accertamento per integrare le ragioni che, secondo la stessa fondano l’atto impositivo, mettendo a conoscenza il cittadino delle cause e dando modo di approntare la propria difesa . Tale obbligo è però da considerarsi limitato ai soli atti di riferimento necessari per sostenere le ragioni dell’Amministrazione quando esse non siano già conosciute dal contribuente. Questo quanto deciso dalla Suprema Corte con la sentenza n. 5082 del 2 marzo 2011
Normativa del 13/05/2011

Detrazioni e deduzioni Irpef: le risposte ai quesiti dei contribuenti

L'Agenzia delle Entrate risponde alle domande dei contribuenti in merito alla deducibilità e alla detraibilità di alcune spese, dai mutui al 36%; questi i chiarimenti contenuti nella Circolare n. 20 del 13/05/2011
Normativa del 11/05/2011

Liquidazione IVA di gruppo: crediti IVA pregressi fuori dal consolidato

La Risoluzione n. 56/E del 12 maggio 2011 ha chiarito le modalità di compilazione della dichiarazione annuale Iva da parte di soggetti che hanno partecipato alla liquidazione dell’Iva di gruppo
Normativa del 10/05/2011

Imposta Sostitutiva Premi Produttività 2011: ulteriori chiarimenti

La circolare 19/E del 10 maggio 2011 fornisce i chiarimenti in merito all’applicazione dell’imposta sostitutiva premi produttività aziendale erogati nel 2011 ai lavoratori dipendenti del settore privato.
Speciale del 03/05/2011

Indebita compensazione IVA: confisca dei beni personali per responsabilità di soci e amministratore – Corte di Cassazione sentenza n. 662 del 13 gennaio 2011

La confisca dei beni, in caso di indebita compensazione dell’IVA, è legittima nei confronti di tutti i soci e non solo dell’amministratore, poiché non è dimostrabile che i vantaggi fiscali riguardino solo la società che ha beneficiato del reato. Tutti i soci infatti si presuppongono corresponsabili della condotta sociale e sono quindi penalmente perseguibili e assoggettabili al sequestro dei beni personali.Questa la decisione della Corte di Cassazione con la sentenza n. 662/2011
Normativa del 19/04/2011

Compensazione crediti Iva: nuovi chiarimenti dell'Agenzia

L'Agenzia ha pubblicato le risposte ad alcuni quesiti sorti fra gli operatori in conseguenza all'introduzione delle nuove regole in materia di controllo delle compensazioni dei crediti IVA; Circolare del 19/04/2011 n. 16
Normativa del 14/04/2011

Imprese in rete - agevolazione fiscale per le imprese aderenti a un contratto di rete

L'Agenzia delle Entrate, con circolare n. 15/E del 14 aprile 2011, fornisce i primi chiarimenti sui presupposti per accedere all’agevolazione fiscale prevista dal D.L. 78/2010, in favore delle imprese aderenti a un contratto di rete
Normativa del 12/04/2011

Mutuo prima casa rinegoziato: detraibili gli interessi passivi del conto corrente accessorio

L'Agenzia delle Entrate con risoluzione n. 43/E del 12 aprile 2011 stabilisce che sono detraibili gli interessi passivi del conto corrente accessorio del mutuo prima casa rinegoziato
Normativa del 05/04/2011

Attività finanziarie esercitate dalle concessionarie auto

Con risoluzione del 5 aprile 2011 l'Agenzia delle Entrate chiarisce sulle attività finanziarie esercitate da concessionarie automobilistiche
Speciale del 04/04/2011

Indagini bancarie ed illegittimo accertamento fiscale. Corte di Cassazione – sentenza n. 4383 del 23 Febbraio 2011

L’accertamento fondato sulle indagini bancarie fatte dal fisco decade se in giudizio è stata dichiarata la nullità di un primo atto impositivo basato sugli stessi dati. Si ribadisce cioè il principio del “ne bis in idem” prevedendo che se due giudizi hanno ad oggetto lo stesso rapporto giuridico ed uno dei due sia stato definito con sentenza passata in giudicato, il punto accertato e risolto non può più essere esaminato in altri giudizi. Questo quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 4383 del 23 Febbraio 2011.