Shanghai Tower: nuovo simbolo del progresso cinese

di Lorenzo Riccardi CommentaIn Fiscalità Estera

La Shanghai Tower, con un’altezza di 632 metri e 128 piani, verra’ completata entro il 2014 e sara’ l’edificio piu’ alto della Cina.

Localizzata nel distretto finanziario di Pudong, la mega torre conterrà una vera e propria città, con 550.000 metri quadrati di appartamenti, uffici, hotel, ristoranti, cinema e locali.

La Shanghai Tower sarà la seconda più alta al mondo, dietro soltanto alla Buri Khalifa a Dubai, che raggiunge 828 metri. L’appalto per la costruzione e’ stato vinto da Gensler, multinazionale nel campo dell’energia, dopo una dura competizione con diversi studi di architettura provenienti da tutto il mondo.La realizzazione del nuovo grattacielo di Shanghai costituisce uno dei progetti, attualmente in costruzione, più importanti mai realizzati dal team di professionisti di Gensler, una sorta di città verticale racchiusa in una spirale vetrata.

A differenza delle torri costruite fino ad ora, orientate solo all’innovazione tecnologica, i progettisti della Shanghai Tower hanno deciso di puntare sull’efficienza energetica della struttura riportando al centro dell’attenzione l’essere umano.

Una volta ultimata, infatti, la torre ospiterà oltre 20.000 lavoratori, inserendosi nel cuore del quartiere finanziario internazionale della città cinese. E’ questa la chiave di lettura del grattacielo di Gensler, efficienza tecnologica inserita in un contesto a misura d’uomo. Il nuovo grattacielo sara’ completato a fianco della Jin Mao Tower e del word Financial Center; il complesso delle tre torri, deciso in un piano urbanistico del 1993 dovra’ rappresentare il passato, il presente e il futuro della metropoli asiatica.Shanghai prosegue il suo processo di sviluppo urbano: ogni zona della città ha una crescita verticale, con cantieri e costruzioni in ogni distretto in costante movimento. La Shanghai Tower sara’ la nuova immagine della metropoli che la Cina ha eletto simbolo del proprio sviluppo

Autore dell'articolo
identicon

Lorenzo Riccardi

Dottore commercialista specializzato in fiscalità internazionale. E’ Professore Associato presso Xian Jiao Tong-Liverpool University dove insegna taxation e advanced taxation ed è autore di articoli e saggi su tematiche di vario genere relative agli investimenti stranieri in Asia Orientale. Vive e lavora a Shanghai, dove si occupa di diritto commerciale e tributario, seguendo gli investimenti stranieri in Cina e Sud Est Asiatico. Ricopre il ruolo di sindaco e consigliere per diversi gruppi societari ed è socio dello Studio di consulenza RSA, specializzato in Asia e paesi emergenti. Ha pubblicato “Guida alla fiscalità di Cina, India e Vietnam” edito da IlSole24Ore ed è membro dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Milano, del Registro dei Revisori dei Conti in Italia, dell’accountants association del Vietnam e dell’Hong Hong Institute of CPAs in Hong Kong. Tiene seminari e convegni su economia e diritto tributario in Oriente ed è responsabile della sezione “Asia” della banca dati online “Fisco e Tasse” (Maggioli Editore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *