La Turchia e il dinamismo flessibile (“resilient Dynamism”) – Parte III

di Francesca Romana Bottari CommentaIn Fiscalità Estera, Fiscalità Estera

Turchia: il programma strategico degli investimenti

Dopo aver parlato del nuovo piano di incentivi agli investimenti nel territorio turco (parte I), delle misure di incentivazione di supporto e delle macroaree settoriali (parte II), proseguiamo l’analisi con il programma strategico degli investimenti.

I seguenti investimenti sono sostenuti nel quadro del Programma strategico di incentivi agli investimenti:

– Investimento da fare per la produzione di prodotti semilavorati e finiti con alta dipendenza dalle importazioni:

– Investimento con un ammontare minimo di 50 milioni di lire turche;

– Investimento da fornire per almeno il 50% con importazioni;

– Investimento che crea un valore aggiunto minimo del 40% (questa condizione non è applicabile a investimenti su raffinerie e petrolchimici);

– Investimento con un valore di importazione di almeno 50 milioni di dollari statunitensi durante l’anno precedente per merci da produrre (questa condizione non è applicabile a merci senza produzione interna).

Questo schema sostiene tutti gli investimenti che soddisfino particolari livelli di rendimento e investimenti minimi prefissati, indipendentemente dalle regioni. L’ammontare minimo d’investimento prefissato sarà pari a 1 milione di lire turche nelle Regioni 1 e 2, di 500.000 lire turche nelle restanti Regioni. Gli investimenti che non soddisfano i suddetti criteri non possono beneficiare di questo programma.

 

L’articolo completo può essere letto sulla Rivista Fiscalità Estera n. 4/2013 di cui si riporta il Sommario Completo:

– Tassazione in Ungheria di Cristina Rigato

– Disciplina Iva all’importazione di Cristina Rigato

– Le riforme sulla tassazione dei redditi d’impresa e l’imposta sul valore aggiunto in India di Lorenzo Riccardi

– I vantaggi offerti dall’utilizzo delle società holding lettoni di Guido Ascheri

– Il nuovo regolamento finanziario dell’Unione  Europea per le sovvenzioni ed i fondi comunitari a favore di imprese e N.G.O. di Sergio Ricci

– La Turchia e il dinamismo flessibile (“resilient Dynamism”) – Parte III di Francesca Romana Bottari

– Competitività nel mercato globale di Stefano Grigoletti

– Quesiti

La Rivista è disponibile anche in Abbonamento

 

Autore dell'articolo
identicon

Francesca Romana Bottari

Docente Universitario in Tributario a Londra. Dottore Commercialista e Certified Accountant. Ha formato la sua esperienza professionale svolgendo attività di consulenza aziendale all'estero ed in Italia Autore di numerose pubblicazioni tecniche, e ricerche E' 1,000 Curricula Eccellenti Fondazione Bellisario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *