La settimana fiscale dal 30 aprile al 4 maggio 2012

di Dott. Ernesto Zamberlan 1 CommentoIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,

 

Eccoci di nuovo insieme a rivedere le principali novità fiscali di questa settimana.

 Innanzitutto sulla Gazzetta Ufficiale di sabato 28 aprile è stata pubblicata la Legge n. 44/2012 di conversione del D.L. n. 16/2012 (Decreto semplificazioni fiscali). Numerose sono state le novità introdotte in sede di conversione del Decreto, “in primis” quelle sull’IMU, con la possibilità di scegliere se pagare in 2 o in 3 rate, e poi anche la stabilizzazione al 20 agosto della proroga dei versamenti e degli adempimenti in scadenza tra il 1° ed il 20 agosto, l’estensione del ravvedimento sprint anche ad errori ed omissioni tra cui l’omessa presentazione della dichiarazione.

Il D.L. n. 16/2012 convertito in legge ha anche previsto un rafforzamento dei poteri di controllo della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle Entrate nella lotta all’evasione fiscale. Queste, infatti, dovranno pianificare le attività di accertamento tenendo conto anche delle segnalazioni non anonime ricevute dal pubblico riguardo a violazioni tributarie, tra cui la mancata emissione degli scontrini. E’ prevista, inoltre, una maggiore accessibilità alle banche dati immobiliari.La GdF avrà maggiori poteri d’indagine, riceverà segnalazioni antiriciclaggio in luogo dell’Agenzia delle Entrate e potrà rafforzare il proprio ruolo ispettori.

Il Decreto in parola ha, inoltre, previsto un limite minimo di € 200 fino al quale la nuova imposta sul valore degli immobili all’estero (Ivie) non è dovuta. E’ cambiata anche a determinazione della base imponibile degli immobili detenuti all’estero. La stesura definitiva del decreto, infatti, prevede che per tali immobili la base imponibile sia costituita dal valore catastale come determinato nel Paese UE/SEE in cui l’immobile è situato ai fini dell’assolvimento delle imposte di natura patrimoniale o reddituale. Solo in mancanza di tale valore si utilizza il costo d’acquisto o, se questo non è noto, il valore di mercato rilevabile nel luogo in cui è sito l’immobile.

Riformulato, poi, l’art. 51, comma 2, lett. f-bis), del Tuir, stabilendo che sono ora esenti da Irpef  non solo le somme erogate ai dipendenti a titolo di rimborso della retta di asili nido, ovvero di colonie climatiche ovvero a titolo di borse di studio, ma anche i servizi e le prestazioni concessi per le medesime finalità dal datore di lavoro mediante strutture analoghe gestite direttamente dal datore stesso o mediante appalto a terzi. Si tratta, ad esempio, della messa a disposizione di asili nido aziendali e colonie climatiche, interne o esterne all’azienda, a favore di dipendenti e loro familiari, ovvero di borse di studio a questi ultimi. Tali servizi sono assunti in conformità ad accordi o contratti di lavoro aziendali, nazionali o di altro livello.

 

Passando ad altro argomento, nella Gazzetta Ufficiale n. 99 di sabato 28 aprile è stato anche pubblicato il D.M. 26.04.2012 di adeguamento degli studi di settore. Il decreto approva 10 nuovi indicatori di coerenza e definisce la revisione congiunturale straordinaria degli studi di settore per tenere conto della crisi.

 

L’OIC (Organismo Italiano di Contabilità) continua la revisione dei principi contabili nazionali, pubblicando, in consultazione, il secondo gruppo di principi contabili nazionali: l’OIC 13 (Rimanenze di magazzino), l’OIC 14 (Disponibilità liquide), l’OIC 15 (I crediti) e l’OIC 20 (Titoli di debito). Tali principi contabili sono stati diffusi in forma di bozza per commenti che devono essere inviati entro il 31 ottobre 2012. Sono, invece, già stati pubblicati e approvati definitivamente i principi OIC 16 (Le immobilizzazioni materiali), OIC 18 (Ratei e risconti), OIC 19 (Fondi, Debiti e TFR) e OIC 29 (Cambiamenti di principi contabili, cambiamenti di stime contabili, correzione di errori, eventi e operazioni straordinarie, fatti intervenuti dopo la data di chiusura dell’esercizio).

 

La Commissione europea ha iniziato la revisione della terza direttiva antiriciclaggio, al fine di rafforzare la lotta alla criminalità economica. Al centro dell’attenzione della Commissione, vi sono gli aspetti legati all’obbligo di segnalazione, con l’intento di limitarne i casi di esenzione attualmente previsti, e anche il legame tra tale obbligo di segnalazione e la tutela dei dati personali, con l’adozione nella futura direttiva di correttivi per rafforzare le autorità di regolamentazione.

 

Presso i Comuni sono state pubblicate le rendite presunte di tutti gli immobili cosiddetti “fantasma”, ovvero di quegli immobili che non sono stati dichiarati spontaneamente al catasto dai soggetti interessati. Gli elenchi saranno consultabili fino al prossimo 2 luglio anche sul sito dell’Agenzia del Territorio, oltre che presso gli Uffici provinciali dell’Agenzia stessa. Lo rende noto un comunicato stampa dell’Agenzia del Territorio del 3 maggio.

 

Da ultimo segnaliamo che l’Enea ha reso disponibile sul proprio sito la procedura on line per l’invio della documentazione relativa alla detrazione del 55% per i lavori finalizzati al risparmio energetico e conclusi nel corso del 2012. L’ente ricorda che, per fruire dell’agevolazione, è necessario inviare telematicamente, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, l’attestato di qualificazione energetica e la scheda descrittiva degli interventi realizzati.

Vi auguro una buona settimana.


Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Comments 1

  1. Pingback: Oneri di utilità sociale: la modifica apportata dal decreto sulle semplificazioni fiscali e la ricaduta su alcuni contratti collettivi - FISCOeTASSE.com Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *