La settimana del fisco dal 9 al 13.1.2016

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi, ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana:

Il nuovo obbligo dello spesometro 2017 e la comunicazione delle liquidazioni Iva trimestrali hanno portato all’eliminazione dal 1 gennaio 2017 :

¨        della comunicazione INTRA relativa agli acquisti di beni e alle prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in un altro Stato della UE

¨        della comunicazione “black list”,

¨        della comunicazione degli acquisti di beni ricevuti da operatori di San Marino, documentati con autofattura.

L’abolizione riguarda le annotazioni effettuate a partire dal 1° gennaio 2017. L’ultimo adempimento sarà dunque l’eventuale presentazione del quadro SE del modello polivalente nel mese di gennaio 2017, con riferimento alle autofatture annotate nel registro acquisti nel mese di dicembre 2016.  Una tabella di marcia impegnativa quella del 2017 per comunicare l’elenco dei clienti e fornitori 2016 e 2017 – vecchio spesometro annuale e nuovo spesometro trimestrale – a cui si aggiunge la comunicazione trimestrale delle liquidazioni Iva. L’unica buona notizia è l’abolizione della Comunicazione annuale Dati Iva sostituita dalla presentazione della dichiarazione Iva del 2016 entro il 28.2.2017. Trovate qui il nuovo scadenziario
L’obbligo per i soggetti che erogano servizi di prestazioni sanitarie di inviare al Sistema Tessera Sanitaria (c.d. STS) i dati per la predisposizione del modello 730/Unico precompilato da parte dell’Agenzia delle Entrate scade il 31 gennaio 2017. Si ricorda che il Decreto del 1° settembre 2016 del MEF ha ampliato la platea dei soggetti tenuti ad assolvere tale adempimento, pertanto sono tenuti all’invio telematico dei dati: Medici Chirurghi e Odontoiatri iscritti all’Albo, farmacie (pubbliche e private), strutture accreditate al Servizio Sanitario Nazionale, strutture autorizzate per l’erogazione dei servizi sanitari e non accreditate con il SSN, esercizi commerciali autorizzati alla distribuzione di farmaci da banco; psicologi; infermieri; ostetriche/i; tecnici sanitari di radiologia medica; ottici e veterinari.

Entro il 28 febbraio 2017 gli amministratori di condominio devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati relativi

  • agli interventi di recupero del patrimonio edilizio,
  • agli interventi di riqualificazione energetica,
  • all’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione

eseguiti nel corso del 2016. Nella comunicazione devono essere indicate separatamente le quote di spesa imputate ai singoli condomini. Il nuovo adempimento è regolato dal decreto del MEF del 1° dicembre 2016 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20.12.2016.

Dal 1° gennaio 2017 è in vigore il Regolamento con il Codice delle sanzioni disciplinari adottato dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. In particolare all’art. 15 sono previste le sanzioni disciplinari applicabili per “la violazione dell’obbligo di Formazione Professionale” che sono modulate in relazione alla “gravità” dell’inadempimento. Tutte le sanzioni sono raddoppiate se l’iscritto persiste nelle violazioni anche nel triennio successivo.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito le bozze per

  • la dichiarazione dei redditi 730/2017. Le principali novità riguardano i premi di risultato, il regime speciale per i lavoratori rimpatriati, l’agevolazione previste dalla Legge dopo di noi, lo school bonus, il bonus mobili giovani coppie, il bonus domotica, le spese per i canoni di leasing dell’abitazione principale.
  •  la dichiarazione dei redditi per le società di persone. Le principali novità riguardano i costi “black list”, l’agevolazione Branch exemption, il bonus domotica, le assegnazioni e le cessioni dei beni ai soci, la rivalutazione dei beni d’impresa e delle partecipazioni e l’agevolazione “ACE”. Si segnala che quest’anno il nome del modello è stato modificato in Redditi SP 2017 poiché la dichiarazione Iva non può più essere presentata in forma unificata insieme alla dichiarazione dei redditi.

Con la Circolare 45 del 30 dicembre 2016 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sull’addebito del canone RAI nella bolletta elettrica. Infatti anche per il 2017 il canone RAI sarà addebitato nella bolletta dell’energia elettrica ma l’importo è stato ridotto a 90 euro dalla Legge di stabilità. In particolare la Circolare fornisce chiarimenti con riferimento alle utenze elettriche addebitabili e alla determinazione dell’importo.

Con la Risoluzione  1 del 9 gennaio 2017 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la cessione di carburante effettuata dalla società petrolifera al trader e la contestuale cessione effettuata da quest’ultimo a favore dell’armatore non sono imponibili ai fini Iva ai sensi dall’articolo 8-bis, primo comma, lett. d), del Dpr n. 633/1972.

Passando alla recente giurisprudenza si segnala la sentenza della Cassazione in cui è stato chiarito che il termine di 10 anni per l’attività di liquidazione delle dichiarazioni periodiche IVA e delle imposte dirette, non si applica alla liquidazione dell’imposta di successione. Pertanto, se l’avviso di liquidazione dell’imposta di successione viene notificato nei termini di decadenza, la successiva cartella di pagamento può essere notificata nel termine di prescrizione di 10 anni.  (Ordinanza n. 25148 del 7 dicembre 2016).

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *